I 5 errori da evitare quando si cerca lavoro

Ci sono vari errori da non dover commettere quando si cerca un lavoro. Ecco cosa fare e cosa evitare per una ricerca vincente

Cercare lavoro è un vero e proprio impegno che ti richiederà tempo, energie e concentrazione. Non è sufficiente inviare mille curriculum rispondendo a tutti gli annunci che si trovano online e non solo. Ci sono una serie di errori da non dover commettere quando si cerca un occupazione professionale. Evitare errori banali è possibile e ti aiuterà a trovare lavoro in maniera più semplice.


Cercare lavoro è un impegno

Se pensi che cercare lavoro sia facile e veloce, ti sbagli di grosso. Purtroppo riuscire a trovare un occupazione professionale in linea con le proprie competenze, diventa sempre più difficile a causa della concorrenza. Cercare un lavoro è un vero e proprio impegno, in quanto ti richiede tempo, energia e concentrazione. Di fatti, creare un curriculum ed inviare lo stesso a tutte le aziende non è sufficiente, anzi nella maggior parte dei casi è persino controproducente. Parti dal presupposto che se stai cercando un lavoro, dovrai prenderti del tempo, curare il tuo CV, la lettera di presentazione, consultare quotidianamente il web per vedere nuovi annunci di lavoro, inviare la candidatura e sperare di essere contattato per un colloquio. Insomma, la procedura sicuramente non è semplice e veloce, ma se fatta nel modo giusto, evitando sciocchi e banali errori, può aiutarti a trovare la giusta occupazione professionale.

Lavoro ed aspettative personali

Se ti sei messo alla ricerca di una professione per la prima volta, sappi che trovare il lavoro dei tuoi sogni è difficile, soprattutto se non hai alcuna esperienza e sei nuovo nel campo. Oggi, avere mille titoli di studio, master, tirocini ed altro, spesso non basta per farti ottenere il lavoro che si desidera nell’immediato. Ulteriore elemento fondamentale è l’esperienza. Sono sempre di più le aziende e le realtà professionali che ricercano un minimo di esperienza nei vari settori. Il consiglio è quello di accettare qualsiasi lavoro soprattutto all’inizio, in modo da fare esperienza e confrontarsi con le aziende di un certo livello. In fondo tutti hanno dovuto fare la gavetta prima di soddisfare le aspirazioni professionali. Se invece hai già esperienza, non ti demoralizzare e non ti arrendere. Continua a candidarti alle varie posizioni di tuo interesse in quanto prima o poi il mondo del lavoro si accorgerà di te e delle tue potenzialità. La positività e la tenacia vengono premiate. Tuttavia ricordati di non commettere errori sia in fase di ricerca di lavoro, sia in sede di colloquio.

Errori da non dover fare quando si cerca un lavoro

Ci sono una serie di errori da non dover commettere quando si cerca un lavoro. Spesso si tratta di sbagli banali dettati dalla distrazione, altre volte di errori fatti per la poca esperienza nel settore o per la superficialità. Ricordati che cercare un lavoro è un lavoro di per sè, quindi concentrati e raggiungi il tuo obiettivo. Nessuno ha la bacchetta magica, per cui dovrai guadagnarti il posto contando solo sulle tue forze e potenzialità. La maniera con cui ti presenti alle aziende gioca un ruolo fondamentale. Spesso coloro che non hanno grandi esperienze o doti, riescono ad ottenere il lavoro perché giocano le loro carte in maniera originale e vincente. Ecco 5 errori da non dover assolutamente compiere nella fase di ricerca di un’occupazione professionale.

Inviare sempre lo stesso curriculum e lettera di presentazione

Uno degli errori da dover assolutamente evitare è proprio quello di inviare alle varie aziende lo stesso curriculum e lettera di presentazione. Bisogna adattare il CV ad ogni posizione, perché ogni lavoro richiede competenze e caratteristiche differenti. Questo non significa inventarsi le competenze a seconda dell’annuncio a cui si risponde, ma mettere in luce e in evidenza gli aspetti professionali e personali che si avvicinano a quelli richiesti dall’azienda.

Lo stesso discorso vale per la lettera di presentazione. Questa deve essere scritta ogni volta che ci si candida a qualche offerta di lavoro, perché deve essere fatta a misura. Ricordati che tale strumento è essenziale per riuscire ad ottenere un colloquio. Per questo motivo sia CV che lettera di presentazione devono essere scritti in maniera originale, semplice, concisa e chiara. I recruiter si faranno un’idea di te e della tua storia professionale proprio grazie a questi due indispensabili strumenti.

Presentarsi in maniera scontata e banale

La comunicazione ha un potere inestimabile, soprattutto in fase di ricerca occupazionale. Presentarsi in maniera banale, scontata, utilizzando termini e frasi ormai diventate obsolete non ti aiuterà. Ad esempio, frasi del tipo: “ottime doti relazionali”, oppure “buone capacità di lavorare in team” sono ormai scontate, in quanto si ritrovano in tutti i CV. Cerca di comunicare il concetto con parole innovative, nuove, originali ma pur sempre idonee ad un documento come il Curriculum. L’originalità è proprio una caratteristica ricercata dalle aziende, che ti aprirà un sacco di interessanti e valide opportunità.

Candidarsi a posizioni non in linea con il proprio profilo

Altro errore comune è quello di inviare curriculum a raffica, anche per quelle posizioni che non hanno nulla a che vedere con il proprio profilo professionale. Errore che costa molto e sicuramente porterà la tua candidatura ad essere cestinata in men che non si dica. Commettere questo banale, ma comune errore, farà perdere del tempo a te ed agli addetti alla selezione del personale. Il consiglio è quello di inviare meno candidature ma in linea con il proprio profilo professionale, conoscenze e competenze. Ad esempio è inutile candidarsi a posti dirigenziali se non possiedi alcun tipo di esperienza in questo settore.

Non curare i propri canali social

Sono molte le aziende che ricercano informazioni dei candidati anche sui social network. Dunque, non stupirti se i recuiter andranno a spulciare il tuo profilo Facebook, Instagram, Linkedin ed altri social. Sapendo questo, cerca di curare anche i contenuti dei social, fai attenzione ai post che pubblichi in quanto sono di dominio pubblico ed un eventuale datore di lavoro potrebbe farsi un’idea di te anche attraverso i tuoi post. Oggi si sa che il peso dei canali social è aumentato sempre di più, anche da un punto di vista lavorativo e professionale.

Non ricercare le informazioni sull’azienda

Uno degli errori più rilevanti consiste nel non ricercare informazioni sull’azienda per cui si vuole lavorare. Proprio come quando si va a colloquio, anche quando si invia un Cv e ci si candida ad una posizione professionale è importantissimo conoscere la realtà a cui ci si sta approcciando. Non dimenticarti di raccogliere il maggior numero possibile di informazioni, in maniera tale da conoscere l’azienda, la sua mission, la filosofia aziendale. Inoltre cerca di renderti conto in che modo tu potresti aiutare e dare valore aggiunto a quella determinata azienda.

Questi sono i cinque errori più comuni che si compiono quando si cerca lavoro. Fai attenzione a non commetterli e ad impegnarti con tutte le tue forze per ottenere il lavoro da te desiderato.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro



CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (0)