Come chiedere scusa al lavoro: 4 consigli per rimediare

Errare è umano, non chiedere ammenda poco elegante. Soprattutto al lavoro dove i rapporti rischiano di compromettersi pesantemente. Vediamo come fare

Le scuse possono essere difficili e persino imbarazzanti, soprattutto sul posto di lavoro perché hai a che fare con sentimenti personali in un ambiente professionale. Tuttavia, le scuse sono quasi sempre apprezzate quando sono ben ponderate e sincere.


Cosa fare quando ci accorgiamo di aver sbagliato

Il capo ci aveva affidato un progetto e abbiamo dimenticato di presentarlo? Ci siamo convinti che il nostro collega spettegoli sul nostro conto quando, invece, sta solo parlando del tempo? Abbiamo passato un’informazione errata che ha compromesso il lavoro di tutti? Per quanto possiamo impegnarci ad auto-assolverci, la verità è una sola: abbiamo sbagliato.

chiedere scusa

Cosa fare? Occorre innanzitutto prenderne atto e chiedere scusa, facendo attenzione a ciò che diremo. Ammettere l’errore è il primo passo, ma per rimediare pienamente bisogna dimostrare di essersi pentiti e di aver tratto insegnamento da quanto accaduto. Evitando ulteriori “passi falsi” che potrebbero indisporre ulteriormente il nostro interlocutore.

Come chiedere scusa al lavoro: 4 consigli

Chiedere scusa per un errore commesso non piace a nessuno, meno che mai al lavoro. Ma non farlo rischia di azionare un meccanismo infernale, fatto di fraintendimenti e di rancori mai sopiti. Ecco perché bisogna prendere di petto la situazione, mettere da parte l’orgoglio e dire le cose opportune. Dimostrando di essere sinceramente intenzionati a superare l’impasse. Come si fa?

Dite le cose giuste

Trovarvi al cospetto della persona a cui avete fatto un torto in ufficio potrebbe farvi andare in tilt. Per questo, è bene preparasi adeguatamente all’incontro, dare ordine ai pensieri e fare in modo che tutto venga chiarito. Dimostratevi pentiti e assumetevi la responsabilità di quello che avete fatto o detto, precisando che la cattiva decisione è derivata da una errata valutazione. E che non non avevate progettato di ferire o danneggiare intenzionalmente. Di più: quando vi preparate a chiedere scusa a qualcuno, ricordatevi di precisare che, in futuro, vi comporterete in maniera differente. Dimostrerete, in questo modo, di aver imparato concretamente dai vostri errori.

Non evitate il confronto

In tempi tecnologicamente avanzati come i nostri, a qualcuno potrebbe venire in mente di affidare ad una email o ad una comunicazione su WhatsApp le proprie scuse. Non fatelo. Le situazioni vanno affrontate in maniera diretta, evitando scorciatoie e furberie di vario tipo. Se avete commesso un errore o avete offeso gratuitamente qualcuno, il minimo che possiate fare è guardare negli occhi chi avete penalizzato. Dando prova della vostra maturità. Non solo: chiedere scusa vis-a-vis vi permetterà di captare segnali importanti e capire se l’interlocutore a cui vi state rivolgendo ha scelto di accettare le vostre scuse e di soprassedere sull’accaduto.

Siate pronti a tutto

Mettete in conto il fatto che le vostre scuse potrebbero non essere accettate. L’errore commesso potrebbe essere così grave da spingere chi vi sta di fronte a non perdonarvelo. E’ un’ eventualità che dovete considerare, sforzandovi, tra l’altro, di mantenere i nervi saldi. Se reagirete male e aggredirete chi non è disposto a passarci sopra, darete prova di non aver tratto insegnamento dall’errore fatto in precedenza e di non essere realmente intenzionati a migliorare il rapporto col vostro interlocutore. Al quale, con ogni probabilità, serve solo un altro po’ di tempo per sbollentare la rabbia. Concedeteglielo.

Non esagerate con le scuse

Va bene fare mea culpa, ma ricordatevi di non perdere mai la misura delle cose. Inanellare una sfilza di “Mi dispiace“, “Sono mortificato“, “Non so come sia potuto succedere” potrebbe ingenerare il sospetto che non siate sinceri. E che stiate pronunciando delle frasi di circostanza. Andate dritti al punto e non dilungatevi troppo. Per chiedere scusa non occorre ingigantire la faccenda né dare prova delle vostre presunte capacità da attore drammatico.

In conclusione, mentre alcune persone credono che le scuse, in particolare sul posto di lavoro, siano un segno di debolezza, invece possono dimostrare un segno di grande serietà e maturità, poiché si è in grado di riconoscere un errore e trovare il modo di risolverlo.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro



CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (0)