Concorso per 4 Guardiaparco, Regione Piemonte

L’Ente Gestione Aree Protette dell'Ossola assume personale con compiti di vigilanza nei parchi: le informazioni per partecipare al concorso entro il 2 febbraio 2020

L’Ente Gestione Aree Protette dell’Ossola – Regione Piemonte ha indetto un bando di concorso pubblico per l’assunzione di quattro Guardiaparco – Agente di vigilanza con contratto di lavoro a tempo pieno e indeterminato (cat. C, posizione economica c1). Le nuove risorse presteranno servizio presso l’Ente di gestione delle Aree Protette dell’Ossola (1 posto), l’Ente di gestione delle Aree Protette del Monviso (1 posto) e  presso l’Ente di gestione delle Aree Protette dell’Appennino Piemontese (2 posti). Ecco le informazioni per partecipare al concorso entro il 2 febbraio 2020.


Profilo Ente Gestione Aree Protette dell’Ossola

L’Ente di gestione delle aree protette dell’Ossola ha sede legale nel comune di Varzo (VB) e ha competenza gestionale sul territorio delle seguenti aree protette: Parco naturale dell’alpe Veglia e dell’alpe Devero e Parco naturale dell’Alta Valle Antrona. L’Ente persegue le seguenti finalità di carattere generale:

  • tutelare le risorse naturali del territorio attraverso strategie di gestione sostenibile concertate tra le istituzioni;
  • promuovere la fruizione sociale e sostenibile e la diffusione della cultura e dell’educazione ambientale;
  • favorire la fruizione didattica ed il supporto alle scuole di ogni ordine e grado ed alle università sulle tematiche dell’ambiente e dell’educazione alla sostenibilità;
  • integrare le competenze istituzionali dei soggetti gestori con gli obiettivi e le strategie generali della rete ecologica regionale;
  • favorire la partecipazione dei cittadini attraverso forme associative a sostegno delle azioni volte al raggiungimento delle finalità dell’area protetta;
  • tutelare, gestire e ricostruire gli ambienti naturali e seminaturali che costituiscono habitat necessari alla conservazione ed all’arricchimento della biodiversità;
  • sviluppare la ricerca scientifica applicata alla gestione degli ambienti naturali e seminaturali oggetto della tutela e promuovere e diffondere i modelli sperimentati;
  • valorizzare il patrimonio storico-culturale e architettonico;
  • promuovere iniziative di sviluppo compatibile con l’ambiente favorendo le attività produttive e lo sviluppo delle potenzialità turistiche e di altre forme di fruizione dell’area protetta che realizzano una equilibrata integrazione delle attività umane con la conservazione degli ecosistemi naturali.
concorso Guardiaparco

Requisiti di ammissione

Ai candidati è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  • diploma di scuola secondaria di secondo grado
  • patente di guida categoria B
  • conoscenza ed utilizzo delle più diffuse apparecchiature informatiche
  • conoscenza della lingua inglese
  • cittadinanza italiana o di uno stato membro dell’unione europea
  • godimento dei diritti politici e civili
  • non essere stato destituito o dispensato o licenziato dal servizio presso la Pubblica Amministrazione
  • età non inferiore ad anni 18
  • non aver riportato condanne penali
  • idoneità psico-fisica alla mansione da svolgere
  • aver assolto gli obblighi militari

Prove d’esame

Le prove di esame da sostenere sono tre:

  • prova scritta: potrà consistere nella stesura di un tema, di una relazione, di uno o più  quesiti a risposta sintetica o di quiz a risposta multipla sulle materie oggetto d’esame;
  • prova pratica attitudinale: accertamento delle conoscenze delle materie oggetto d’esame e sull’idoneità a muoversi e a lavorare sul campo nelle condizioni ambientali che caratterizzano i territori in oggetto. I candidati si dovranno presentare muniti di abbigliamento da montagna e attrezzatura idonee (scarponi con tomaia alta atta a contenere la caviglia);
  • prova orale: colloquio individuale vertente sulle materie oggetto d’esame e sulla verifica delle conoscenze informatiche e linguistiche (Word, Excel, gestione posta elettronica e Web, lingua inglese).

Materie oggetto d’esame

Questo l’elenco delle materie oggetto d’esame

  • Argomenti concernenti la flora, la fauna, con particolare riferimento al riconoscimento di specie delle aree protette gestite dall’Ente e alle relative tecniche di monitoraggio e gestione, nonché caratteristiche ambientali, naturali, storiche e paesaggistiche delle stesse;
  • Legislazione in materia di aree protette e tutela ambientale, Rete Natura 2000, caccia, assetto del territorio, con particolare riferimento alla legge Quadro sulle Aree Protette 394/91 e s.m. e i. e L.R. 29 giugno 2009 n.19
  • Legislazione attinente l’attività di Operatore dell’Area di Vigilanza (illeciti amministrativi e penali, sanzioni)
  • Elementi di diritto amministrativo e penale;
  • Legislazione in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro;
  • Conoscenza della normativa vigente in materia di anticorruzione, trasparenza e tutela della Privacy;
  • Codice di comportamento dei pubblici dipendenti;
  • Lingua inglese;
  • Conoscenza di base delle applicazioni informatiche più diffuse (Word, Excel, gestione di posta elettronica e web)

Come presentare domanda e bando del concorso

La domanda di partecipazione al concorso deve essere eseguita e completata tramite procedura telematica disponibile sul sito internet dell’Ente. La scadenza è fissata per il giorno 2 febbraio 2020. Per maggiori informazioni consultare il bando del concorso Guardiaparco, Regione Piemonte.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro



CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (0)