Lavoro: le migliori opportunità professionali nei prossimi anni

Il futuro del lavoro con la nascita di nuove professioni. Le aziende puntano all'ecosostenibilità e digitale. Importante la riqualificazione del personale

Nel corso dei prossimi anni, in Italia ci saranno nuove opportunità di lavoro per tutti, con la nascita di mestieri che oggi ancora non esistono o non sono molto sviluppati. La ripresa economica verterà sempre di più su due rilevanti realtà, quella del digitale e dell’ecosostenibilità. Ecco come si svilupperà il mondo del lavoro e delle professioni nel corso degli anni.


Il mondo del lavoro in continua trasformazione

lasciare il lavoro

Il mercato del lavoro è una realtà in continua evoluzione con la creazione di nuove opportunità professionali e la nascita di mestieri innovativi ed originali. Chi avrà la fortuna di entrare nel mondo del lavoro tra qualche anno, si troverà davanti uno scenario molto differente rispetto a quello di oggi e degli anni passati. Probabilmente si svilupperanno delle professioni che oggi ancora non esistono. Non è tutto, in quanto, secondo studi recenti, in Italia nel triennio 2020-2023 aumenteranno notevolmente le opportunità occupazionali in particolari e specifici settori. Parliamo di: salute e benessere, meccatronica, robotica, energia, mobilità, educazione e cultura. Le stime fatte, ci indicano circa 400 mila posti da ricoprire nella sanità , 200 mila posti nel settore istruzione e servizi formativi, 90 mila posti nell’industria dei macchinari. Una crescita in risposta alla crisi economica innescata dal Coronavirus.

Il futuro del lavoro: digitale ed ecosostenibilità

Nel futuro del mondo del lavoro c’è il digitale e l’ecosostenibilità, nel crescente rispetto dell’ambiente in cui viviamo. Questa trasformazione del mondo del lavoro non riguarda solo il nostro Paese, ma l’intera Unione europea. Non a caso, si calcola come le sole aziende digitali avranno bisogno di più di 250 mila nuove figure professionali con conoscenze matematiche ed informatiche. Inoltre, si svilupperà sempre di più l’economia circolare, che da sola produrrà opportunità di lavoro per circa 600 mila persone nel corso dei prossimi anni. Le aziende puntano a riqualificarsi, ad offrire servizi sempre più tecnologici ma anche a rispettare l’ambiente circostante. Sviluppo economico e rispetto dell’ambiente non sono più considerate due realtà che non possono convivere tra di loro. Per questo motivo è in corso un vero e proprio cambio di tendenza con nuove filosofie del lavoro adottate dalle varie realtà aziendali.

Puntare alla riqualificazione della manodopera

Un altro passo importante che le aziende faranno nel corso dei prossimi anni è quello di investire sulla riqualificazione dei propri dipendenti. Se il mondo del lavoro cammina sempre di più verso il digitale è inevitabile e necessaria la riqualificazione della manodopera, in maniera da poter contare su professionisti preparati e capaci di svolgere un ottimo lavoro. Anche le nuove figure professionali che saranno assunte dovranno essere qualificate, professionali e capaci di dare un concreto contributo all’azienda per cui lavorano. Si calcola che circa il 75% delle imprese punterà alla formazione del personale già assunto, sapendo che il mercato del lavoro è cambiato e continuerà ad evolversi nel corso del tempo. Tuttavia sarà dato largo spazio anche alle nuove assunzioni di personale preparato soprattutto nel settore della tecnologia ed ecosostenibilità.

La pandemia ha accelerato il processo di rinnovamento aziendale

La pandemia ha notevolmente accelerato il processo di rinnovamento aziendale. In Italia erano poche le imprese che operavano in smart working, puntando soprattutto al lavoro in presenza. L’avvento del Covid ha cambiato drasticamente lo scenario, con tante realtà aziendali che si sono dovute adattare a nuove forme di lavoro, come quello agile. Ad oggi, sono tanti i lavoratori che operano da remoto, così come sono molte le realtà aziendali che hanno deciso di puntare allo smart working anche quando la pandemia sarà finita. Un processo che non può fermarsi perché una realtà professionale che non si adatta alla tecnologia digitale, non può assolutamente evolversi ed avere un futuro. Per poter garantire la ripresa economica bisogna guardare avanti con ottimismo ed aprirsi a nuove esperienze e forme di organizzazione del lavoro.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro

CATEGORIES
Share This

Commenti