Lavoro per 90mila Neet in Veneto grazie a Garanzia Giovani

Il Programma Garanzia Giovani in Veneto ha dato occupazione a circa 90 mila ragazzi e ragazze. Ecco alcuni dati

Una delle problematiche che colpisce l’Italia come altri Paesi europei è la disoccupazione giovanile. A migliorare la situazione, da ormai diversi anni c’è il programma Garanzia Giovani, che ha dato un lavoro a molti ragazzi su tutto il territorio nazionale. Ecco alcuni dati relativi alla Regione Veneto, con il più alto numero di iscritti.


Garanzia Giovani contro la disoccupazione giovanile

garanzia giovani guida completa

Il programma Garanzia Giovani nasce nel 2014 con lo scopo di facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro di tanti giovani nullafacenti, quelli che in inglese sono chiamati Neet (Not in Education, Employment or Training). La misura, si rivolge ai ragazzi e ragazze con età compresa tra i 15 ed i 29 anni, che non siano impegnati in percorsi di studio, tirocinio e di lavoro. Si tratta di una misura che rientra nel Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile, rivolta a tutti i Paesi membri Ue con un tasso di disoccupazione che supera il 25%. Garanzia Giovani nel corso degli anni ha concretamente aiutato tante persone a trovare la propria strada professionale. Ovviamente per aderire, bisogna soddisfare determinati requisiti.

I requisiti di accesso

Come accennato in precedenza, non tutti possono accedere a Garanzia Giovani in quanto è indispensabile soddisfare determinati requisiti. Ecco quali:

  • avere un’età compresa tra i 15 ed i 29 anni;
  • essere cittadino europeo oppure extraeuropeo soggiornante in Italia;
  • non avere un’occupazione lavorativa;
  • non essere inserito in percorsi di studio e formazione;
  • non essere impegnato in tirocini o stage vari.

Il programma Garanzia Giovani, permette ai Neet di inserirsi in un programma di formazione, di lavoro, di apprendistato o tirocinio. Ovviamente per le aziende che assumono con tale programma, ci sono degli incentivi e facilitazioni fiscali. Ad oggi, il Veneto è la Regione con più iscritti.

Contro la disoccupazione giovanile in Veneto

Una delle Regioni italiane dove il programma Garanzia Giovani ha avuto grande successo ed efficienza è il Veneto. Qui, nel corso degli anni sono stati tanti i giovani che hanno trovato un posto di lavoro, grazie al sostegno di questa particolare misura. Infatti, si parla di 90 mila che nel corso degli ultimi anni hanno beneficiato in maniera positiva del programma, inserendosi nel mondo del lavoro. Si tratta di dati aggiornati al 31 dicembre 2019 emersi dal report a cura della Regione Veneto con la collaborazione del sistema informativo Veneto Lavoro. Dati positivi che mostrano quanto Garanzia Giovani sia stata decisiva nel creare il futuro professionale di tanti giovani, con futuro professionale incerto.

L’efficacia di Garanzia Giovani

Dal 2014 ad oggi, le adesioni a Garanzia Giovani in Veneto sono state complessivamente 100.400, mentre solamente nel corso dell’ultimo anno si sono avute 18 mila iscrizioni. Ed ancora, sono 65 mila i giovani che oggi risultano occupati con un contratto di lavoro dipendente. A questa percentuale si devono aggiungere coloro che hanno avviato un’attività propria, svolto tirocini oppure trovato un lavoro all’estero. Vicenza è la provincia con il più alto numero di iscritti, seguita da Treviso, Padova, Verona, Venezia, Rovigo e Belluno. Dati soddisfacenti, con cui l’assessore al Lavoro della Regione Veneto, Elena Donazzan, esprime tutta la sua soddisfazione.

Il Veneto e la lotta alla disoccupazione giovanile

Da non dimenticare, come la stessa Elena Donazzan dice, che il Veneto è stata una tra le prime Regioni ad attivare il programma Garanzia Giovani, in quanto poteva contare su una rete per i servizi al lavoro collaudata ed efficace. Tutto questo ha portato ad importanti traguardi nel corso degli anni. La Regione ha fornito opportunità di formazione, tirocinio orientamento specialistico. I giovani nella maggior parte dei casi hanno fatto il loro ingresso nel mondo del lavoro con contratti a tempo determinato o di apprendistato (58%), per poi accedere a dei contratti di carattere più stabile. Solo nel 14% dei casi i giovani hanno subito ottenuto un contratto a tempo indeterminato. I settori più fiorenti, che hanno dato lavoro sono: turismo, commercio, industria metalmeccanica.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro



CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (0)