Occupazione: ecco come entrare a far parte del team delle Big Four

Sempre più giovani ambiscono a lavorare nelle Big Four. Per entrare nel team di queste società bisogna superare le selezioni fatte di test e colloqui. Ottime possibilità di lavoro sia in Italia che all'estero.

L’aspirazione della maggior parte dei nuovi laureati è quella di poter diventare parte del team delle Big Four, le quattro maggiori società internazionali di consulenza fiscale, tributaria e legale. Sempre più giovani ambiscono ad un’occupazione all’interno di questi veri e propri colossi a livello mondiale, con sedi anche in Italia. Vediamo come fare per entrare nel team e superare le selezioni.


Occupazione

Occupazione: sempre più giovani puntano alle Big Four

Sempre più neolaureati puntano ad un’occupazione nelle Big Four  (Deloitte, Ey, Kpmg Advisory e PwC Tls),  ossia i colossi a livello internazionale, operanti nella consulenza fiscale, tributarie e legale. Si tratta di società che offrono molto dal punto di vista lavorativo, possibilità di carriera, esperienze all’estero e buona retribuzione. Un ambiente dinamico, fatto di esperienze non solo in Italia ma anche nel mondo, una realtà che ha molto da offrire ai tanti giovani che aspirano ad una buona e solida occupazione. Infatti, oltre ai grandi clienti, le Big Four offrono anche differenti opportunità nei desk internazionali, impegno nella formazione sia in aula che on the job, rendendo tali realtà una sorta di vere e proprie accademy. Dunque un “luogo dei sogni” dove poter crescere professionalmente e non solo. Tuttavia le selezioni sono rigide e non tutti riescono a superarle.

Occupazione: le Big Four ed il continuo reclutamento di giovani

Il reclutamento portato avanti attraverso differenti canali dalle Big Four. ogni anno si rivolge soprattutto ai neolaureati. Ovviamente sono privilegiate e preferite determinate specializzazioni come quelle in diritto tributario, diritto societario, amministrazione, finanza e controllo. Le selezioni ed il reclutamento di nuova forza lavoro si estende su tutto il territorio nazionale, offrendo buone prospettive di occupazione. Le Big Four sono in comunicazione con le principali università italiane, da cui attingono molti giovani. Tuttavia, il reclutamento si estende anche all’estero, soprattutto quando si necessita di profili particolari più specializzati.

I canali di reclutamento e dell’incontro tra domanda ed offerta

Sono diversi i canali di reclutamento e di incontro tra domanda ed offerta per quanto riguarda le Big Four. Oltre ai canali di tipo tradizionale, come uffici placement, career day e stage, che mirano a far conoscere tali società ai giovani, ci sono anche canali interattivi che si poggiano sui social. Infatti, nell’era della tecnologia e del potere ai social network, diventa molto importante ed efficace digitalizzare i canali di incontro tra domanda ed offerta. Fabio Comba, Hr director di Kpmg, precisa che i social come Instagram, Indeed e Glasdoor, sono diventati oggi i canali più efficaci per far conoscere il proprio nome e per reclutare nuovi soggetti dandogli una solida occupazione.

Ed ancora, Ey una delle Big Four, ha lanciato il programma denominato Ambassador. Si tratta di un progetto dedicato a 100 studenti della triennale o studenti al primo anno della magistrale. Il tutto consiste in piccoli video pubblicati sui social, che parlano del Gruppo, a cui segue un invito in sede, per mostrare la realtà aziendale ai giovani. A questi viene poi chiesto di promuovere il brand aziendale nella loro università. Ed ancora, PwC TLS ha promosso la tax competition andando a coinvolgere 8 università per ognuna delle quali è stato creato un team, che seguito in maniera costante dai professionisti aziendali ha lavorato su un project work specifico.

Occupazione nelle Big Four: la selezione e l’inquadramento

Il percorso di selezione seguito dalle 4 società è più o meno lo stesso. Nel Cv è importante il voto di laurea e le altre esperienze del candidato, come ad esempio l’Erasmus. Per assicurarsi un’occupazione all’interno di una delle 4 grandi società, bisogna superare 2 colloqui. Il primo ha il compito di testare gli aspetti attitudinali ed il potenziale di ogni candidato, il secondo va a testare la generale preparazione tecnica universitaria. Inoltre, si ricercano qualità come flessibilità, adattamento e capacità di apprendimento nei candidati, misurate attraverso test psicoattitudinali e gamification. La società Kpmg offre la possibilità di effettuare dei test online, ricevendo un feedback prima dell’invio del Cv stesso. All’interno di tali società, solitamente l’inquadramento è tramite rapporto di collaborazione con apertura di partita Iva. Si entra nel team come associate, mentre il ruolo di senior si ottiene dopo l’abilitazione alla professione. Una volta ottenuta questa, è possibile iniziare la “scalata” fino ad arrivare a ricoprire il ruolo di partner.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro

 

 

CATEGORIES
Share This