Stipendio: qual è la paga perfetta per essere felici? Parla la scienza

Esiste lo stipendio perfetto per essere felici? Secondo la scienza sì, anche se questo non deve raggiungere cifre stratosferiche

Lo stipendio è un fattore molto importante nel lavoro, in quanto ci permette di vivere più o meno dignitosamente e farci passare qualche “sfizio”. A quanto deve ammontare uno stipendio per renderci felici? Alcuni studi hanno confermato che la paga deve essere una giusta via di mezzo, né troppo bassa né troppo alta se si vuole davvero essere sereni. Ecco i risultati di alcune ricerche condotte nel corso degli anni.


Il lavoro gratifica l’uomo, ma anche lo stipendio fa la sua parte

stipendio perfetto

Lavorare fa parte della nostra vita, impegnando le nostre giornate. Affermarsi professionalmente, lavorare, mettere le proprie conoscenze e competenze al servizio di varie realtà professionali, ci fa sentire utili. Proprio per questo motivo, spesso la gente che perde il lavoro o non riesce a trovarne uno, cade in una sorta di stato depressivo, non solo perché i soldi servono a vivere, ma anche perché lavorare ci tiene occupati, ci mette in relazione con gli altri, ci mantiene attivi e vivi. Tuttavia, anche la questione stipendio è particolarmente rilevante. Nessuno lavora gratis, ed il denaro che riceviamo in cambio delle nostre prestazioni professionali è indispensabile per vivere una vita più o meno dignitosa. Sorge spontanea la domanda: a quanto deve ammontare uno stipendio per renderci felici? Esiste uno stipendio perfetto?

La questione stipendio

Durante i colloqui di lavoro ci viene consigliato di non accennare o non chiedere spudoratamente l’ammontare dello stipendio. Tuttavia, spesso sono gli stessi recruiter che ci domandano: “quale sarebbe il tuo stipendio ideale?“; “Secondo te l’azienda quanto dovrebbe pagare per il tuo lavoro?“. Riflettete attentamente prima di dare una risposta, in quanto gli addetti alla selezione del personale possono capire molto di voi dalla risposta che date. Sicuramente puntare troppo in basso, chiedendo uno stipendio misero può dare l’impressione che vi state sottovalutando e non avete fiducia nelle vostre capacità. Dall’altra parte, chiedere uno stipendio troppo elevato è segno di presunzione, in quanto vi credete già all’altezza della situazione pretendendo paghe elevate. La soluzione ideale è quella di trovare una via di mezzo, chiedendo il giusto, equiparato alle vostre esperienze, ma anche alla tipologia di lavoro e alle ore che andrete a fare.

Lo stipendio giusto per essere felici, lo studio

Gli studi scientifici hanno dimostrato che esiste uno stipendio ideale per essere felici. Questo è una perfetta via di mezzo, non troppo alto e nemmeno troppo basso. Paghe troppo elevate rischiano di rendervi infelici e di peggiorare la situazione. Nel corso degli anni sono stati tanti gli studi condotti, per far luce sullo stipendio perfetto indispensabile per raggiungere la felicità. Tanto per citarne alcuni, la Purdue University circa due anni fa ha intervistato gente proveniente da 164 Paesi. La conclusione a cui si è arrivati è che lo stipendio perfetto si aggira tra i 49 mila e 61 mila euro all’anno, mentre quando questo supera i 75 mila euro, entrano in gioco una serie di fattori, che possono realmente mettere a rischio la felicità. Anche l’Università di San Diego ha condotto uno studio per verificare se la felicità aumenti con l’aumentare dello stipendio. Ebbene, è emerso che il grado di felicità percepito cresce in maniera più o meno proporzionale all’aumentare della paga, fino ad arrivare ai 75 mila dollari (65 mila euro). Superata questa soglia, anche se i soldi aumentano la felicità non si comporta alla stessa maniera.

I Paesi più felici al mondo

Il sito della Raisin UK  ha calcolato lo stipendio medio dei 20 Paesi più felici al mondo. Questo è di circa 70 mila euro all’anno. Quali sono i Paesi più felici? Secondo il sito, i luoghi più felici sono: Lussemburgo, Irlanda, Singapore, Svizzera, Stati Uniti, Islanda, Danimarca, Olanda, Svezia, Australia, Austria, Germania, Canada, Finlandia, Belgio, Regno Unito, Francia, Nuova Zelanda e Italia. Ebbene sì, l’Italia si classifica all’ultimo posto con i suoi stipendi di 30 mila euro all’anno ed un tasso di felicità pari ad 1,2. In cima alla classifica c’è il Lussemburgo, con stipendi di circa 100 mila euro all’anno ed un tasso di felicità pari ad 1,5. Purtroppo, secondo gli studi, in Italia sono poche le persone felici e soddisfatte del proprio stipendio. Spesso questo si percepisce inadeguato alle ore di lavoro svolte ed all’impegno necessario per fare il proprio dovere nel migliore dei modi. Tuttavia, per essere felici non bisogna puntare a cifre stratosferiche. Ricordatevi che i soldi da soli non fanno la felicità, anche se aiutano a vivere meglio.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro