Studiare all’estero: sempre più italiani scelgono la MGIMO di Mosca, ecco perché

Sempre più italiani decidono di studiare all’estero aumentando il loro bagaglio culturale e linguistico. Boom di iscritti italiani alla MGIMO a Mosca

Si sta per aprire il nuovo anno accademico 2019/2020 e ci sono delle novità. E’ boom di iscritti all’Università Statale moscovita MGIMO, con sempre più studenti italiani che scelgono l’opzione di studiare all’estero. Di fatti, mai come quest’anno, si è registrata una consistente iscrizione di studenti italiani, soprattutto nella facoltà di Relazioni Internazionali. Inoltre, nel corso del nuovo anno accademico che si avvierà tra pochi giorni, l’italiano sarà la lingua più studiata.


Studiare all'estero

Studiare all’estero: la scelta di molti italiani

Studiare ed investire sul proprio futuro è qualcosa di vitale importanza, per avere la possibilità di una crescita sia personale che di un futuro professionale. Sono sempre di più gli studenti italiani che decidono di frequentare università all’estero. Questo ha un doppio vantaggio, oltre a permettere ai giovani di vivere e conoscere nuovi luoghi, nuove culture e mentalità, permette loro di perfezionare le lingue straniere in maniera ottimale e più veloce. In particolare, sono sempre di più i giovani studenti italiani che scelgono di frequentare la MGIMO, l’Università Statale di Mosca, a dimostrazione di quanto i rapporti tra i due Paesi siano fiorenti.

Il nuovo anno accademico 2019/2020 si apre con un boom di iscritti italiani presso tale Università moscovita, nella facoltà di Relazioni Internazionali. Mai come quest’anno la presenza italiana alla MGIMO è stata così sostenuta. Inoltre, l’italiano risulta essere la lingua più studiata nel corso del nuovo anno accademico che si avvierà tra pochi giorni.

Il boom degli iscritti italiani

Sono 70 gli studenti italiani che si apprestano ad iniziare il loro nuovo anno accademico all’Università di Mosca, studiando Relazioni Internazionali. Ma non è tutto, in quanto lo studio della lingua italiana spopola nelle aule della MGIMO. Infatti, circa il 10% dei 450 studenti russi e stranieri, hanno scelto di studiare l’italiano, a dimostrazione di quanto tra gli studenti stranieri, stia aumentando l’interesse nei confronti del nostro Paese. Ed ancora, nel corso degli ultimi anni, le relazioni tra l’Università MGIMO e le Università italiane si sono perfezionate e notevolmente sviluppate. L’università di Mosca ha accordi di doppia laurea con la Sapienza di Roma, con le Università di Firenze, Pisa, Trieste, Cagliari e Macerata, oltre a vantare dei protocolli di intesa con la LUISS “Guido Carli” di Roma e la Bocconi ed il Sacro Cuore di Milano. Studiare all’estero diventa ogni anno più facile.

Studiare all’estero per capire ed apprezzare le altre culture

Alla base delle proficue e produttive relazioni tra la Russia ed il nostro Paese c’è anche lo studio e la comprensione reciproca delle due differenti culture. Anche per questo motivo studiare all’estero diventa sempre più importante ai giorni d’oggi, in un mondo sempre più connesso e globalizzato. La cooperazione accademica è di notevole importanza per i due Paesi, a cui guarda con interesse anche il mondo dell’industria. E’ questo quanto ha sottolineato Alfredo Gozzi, il direttore generale di Confindustria Russia, durante la cerimonia di consegna dei libretti universitari, tenutosi il 29 agosto scorso presso l’aula Magna della MGIMO a Mosca. Inoltre, la stessa Confindustria Russia offre ottime opportunità di stage e formazione di tipo extracurriculare, spronando sempre più giovani italiani a scegliere e seguire l’opzione di studio all’estero.

Studiare all’università moscovita MGIMO

Parliamo di una delle università più famose e rinomate a Mosca, che ogni anno attrae differenti studenti, provenienti da ogni parte del mondo. Ad oggi conta circa 4.500 iscritti, con una vasta offerta formativa a disposizione. Sono 9 le facoltà attualmente presenti: Relazioni Internazionali, Scienze Politiche, Giornalismo, Economia, Diritto Internazionale, Relazioni economiche internazionali, Business Management, Economia applicata al commercio, Linguistica e Comunicazione Multiculturale. Anche l’offerta delle lingue straniere studiate è molto vasta, abbracciando 53 differenti lingue tra cui anche alcuni idiomi rari come quelli asiatici ed africani. Dunque si tratta di un’università che offre tanto ai giovani che decidono di intraprendere un percorso formativo all’estero, immersi in un ambiente multiculturale, dove crescere ed imparare ogni giorno di più diventa sempre più fattibile e semplice.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro