Home » News Lavoro » economia e risparmio

Tari e tasse: ecco come ottenere lo sconto del 20% dal 2021

Arriva la possibilità di accedere allo sconto del 20% sulla Tari da l 2021. Ecco come funziona e le modalità di pagamento previste


Pagare le tasse è un dovere di ogni singolo cittadino. Si tratta di una contropartita per ottenere determinati beni e servizi destinati alla comunità. La Tari fa parte della lista delle imposte che i cittadini sono chiamati a versare. Ecco come poter accedere ed ottenere lo sconto del 20% dal 2021.

Tasse e Tari

tasi 2018

Le imposte da pagare sono un dovere di ogni cittadino. Infatti, il nostro sistema prevede il versamento di differenti tasse per poter beneficiare di beni e servizi offerti alla comunità. In parole povere, pagare le imposte, anche se estremamente antipatico è necessario se i cittadini vogliono godere di svariati servizi offerti all’intera comunità. Tra le tante imposte da versare spunta anche la Tari ossia la tassa sui rifiuti, che si paga per poter sostenere tutto il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti stessi. Si tratta di una tassa dovuta a tutti coloro che occupano locali o anche aree scoperte a qualsiasi uso abitativo, soggetti a produrre rifiuti urbani. Ebbene, secondo il Decreto del Ministero dell’Economia datato 21 ottobre 2020, dal 1° gennaio 2021 è possibile ottenere lo sconto Tari del 20%, grazie al pagamento del dovuto attraverso la piattaforma PagoPa.

Tasse: la Tari può essere pagata con il sistema PagoPA

PagoPa è il portale che consente i pagamenti elettronici verso la Pubblica Amministrazione. Si tratta di un sistema di versamento delle tasse più semplice, sicuro, trasparente ed immediato. Lo scopo di tutto questo è quello di dare la possibilità ai cittadini di scegliere dei metodi di pagamento moderni, rendendo le operazioni più semplici e soprattutto veloci. Anche la Tari può essere versata tramite il sistema PagoPa. I vari Comuni devono adeguarsi a questa nuova modalità di pagamento della tassa sui rifiuti. In ogni caso, come lo stesso decreto afferma, questa modalità di versamento non deve essere l’unica e sola ma è necessario che siano garantite anche altre modalità di pagamento. Un esempio è la domiciliazione bancaria che consente di aderire e di fruire dello sconto del 20%. Compito dei Comuni è quello di adeguarsi ed emettere i bollettini di avviso di pagamento della Tari con possibilità di pagare il dovuto attraverso il sistema PagoPA. Vediamo ora come poter ottenere lo sconto del 20%.

Tari: come ottenere lo sconto del 20%

Dal 2021 è possibile ottenere lo sconto del 20% sulla Tari, agevolazione di notevole importanza per i cittadini. Il bollettino ovviamente deve contenere al suo interno la somma che il contribuente si trova a dover versare. I cittadini possono liberamente scegliere le modalità di pagamento previste. In particolare, le modalità di versamento previste sono le seguenti:

  • sul sito o presso canali telematici PagoPA,
  • accedendo alle App;
  • recandosi agli sportelli PSP che aderiscono alla piattaforma PagoPA;

Ricordiamo che gli sportelli PSP possono essere online oppure fisici come:

  • sportelli bancomat;
  • uffici postali;
  • punti SISAL, Banca 5, Lottomatica;
  • agenzie della banca;
  • home banking del PSP

Queste sono le modalità di pagamento con PagoPa che consentono lo sconto del 20%.

I Comuni incassano la tassa il giorno dopo il versamento

Con queste nuove modalità di pagamento delle tasse e della Tari, i Comuni incassano il dovuto in tempi brevi e senza alcun problema. In particolare, questi vanno ad incassare il giorno dopo la transazione di pagamento. Insomma, tutto è pronto, bisogna solo che i Comuni si mettano in regola e si adattino a queste nuove tipologie di pagamento, che consentono ai contribuenti di poter accedere ed ottenere lo sconto del 20%. Discorso diverso per l’Imu, dove persistono ancora diversi problemi organizzativi a cui si attende con ansia una rapida ed efficace soluzione. In ogni caso, è bene informarsi se gli enti locali a cui è destinato il pagamento delle tasse prevedono la possibilità di accedere e beneficiare dello sconto del 20%. Una volta appurato questo non bisogna fare altro che procedere con il pagamento con PagoPa o domiciliazione bancaria.