Cercare lavoro: 4 consigli per fare centro

Nessuna candidatura verrà presa in considerazione, se dimostreremo di essere approssimativi e poco motivati

Cercare lavoro è di per sé un lavoro? Nonostante molti esperti sostengano di sì, non è – a nostro avviso – del tutto vero. Se è, infatti, impossibile negare che, quello della ricerca di un impiego, sia un passaggio particolarmente importante e delicato (nel corso del quale dovremo sforzarci di essere il più attenti e strategici possibile); è altrettanto vero che può difficilmente essere messo a paragone col periodo in cui verremo chiamati a farci carico di responsabilità ben precise. E a rispondere di eventuali errori. Per quanto occorre sottolineare che, anche quando cerchiamo un lavoro, bisogna fare le cose per bene. Evitando di scivolare in errori grossolani che potrebbero costringerci a rimanere a casa per un lungo periodo.


4 consigli per cercare lavoro

cercare-lavoro

Come si fa? Basta avere le idee sufficientemente chiare e adoperarsi per rendere ogni candidatura appetibile, partendo da questi 4 semplici consigli che potranno aiutare a ingranare la marcia giusta.

Candidiamoci solo alle offerte che fanno per noi

Quando non si lavora da molto tempo (o non si ha mai lavorato), l’orientamento potrebbe essere quello di proporsi in maniera indistinta e di lanciarsi a capofitto su ogni tipo di offerta. Niente di più sbagliato: bisogna partire da quello che si sa fare e da quello che si vorrebbe diventare. E concentrarsi sugli annunci che risultano essere più in linea con le nostre competenze, attitudini e aspirazioni. Quando cerchiamo un impiego, l’essenziale non è puntare sulla quantità, ma sulla qualità.

Facciamo chiarezza e informiamoci

Trovare lavoro non è facile. Specie in tempi come questi. Ma a darci una mano potrebbe essere (più che la “buona stella” a cui si rivolgono i più fatalisti) la chiarezza. Cosa vuol dire? Che parte col piede giusto chi arriva preparato al colloquio di lavoro ed evita di sedersi di fronte al selezionatore con le idee confuse. Non dobbiamo navigare a vista, ma dimostrare di aver già riflettuto su quello che potrebbe prospettarsi all’orizzonte. Che tipo di lavoro ci interessa? Quali sono le aziende in cui ci piacerebbe lavorare? Preferiremmo stare in una realtà piccola (in cui ci verrà verosimilmente chiesto di occuparci di più cose) o in una multinazionale che potrebbe predisporre il nostro trasferimento all’estero? Per non fare buchi nell’acqua, occorre avere le idee chiare e puntare sulle aziende che potrebbero renderci dipendenti soddisfatti e valorizzati. E sulle quali, è consigliabile informarsi per bene.

Curiamo ogni cosa

Come più volte sottolineato, anche la forma ricopre un ruolo importante. Partiamo dal curriculum, che deve essere sempre aggiornato, ordinato e agevole da consultare. E che dovrebbe essere quanto più “personalizzato” possibile. O per lo meno, accompagnato da una lettera che risulti specificamente “tagliata” per quella determinata offerta. Inviare la stessa candidatura a un numero illimitato di annunci è uno degli errori più grossolani che si possa fare. Evitiamolo, facendo attenzione anche al resto. Il testo dell’email, per esempio, dovrebbe essere breve, efficace e sufficientemente accattivante. Per fare centro, basterà evitare di ricorre alle frasi fatte ed eccessivamente formali. E puntare su formule più fluide e immediate, capaci di dare prova della nostra motivazione. Da evitare accuratamente sono poi gli indirizzi di posta elettronica imbarazzanti: nessun reclutatore prenderà mai in seria considerazione la candidatura di orsetto88 o caramella 96.

Occhio all’immagine sul web

Cercare lavoro non è facile. Anche perché, come già detto, occorre prestare attenzione a tutta una serie di cose. Essere approssimativi può rivelarsi un peccato capitale. Non commettiamolo e concentriamoci, piuttosto, sulle “strategie” che possono accrescere le chance di essere notati dai reclutatori. Forse non tutti sanno che la selezione del personale non passa solo dallo screening dei curricula, ma anche da quello dei social network. Per questo, se stiamo cercando lavoro, sarà opportuno curare anche la nostra immagine sul web (da Facebook a LinkedIn, da Instagram a Twitter). Un commento scomposto o una foto sconveniente potrebbero costarci cari. Mentre un blog ben fatto potrebbe fare la nostra fortuna.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro



CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (1)
  • […] frase suona un po’ ad effetto, ma in fondo esprime un’inconfutabile verità: cercare lavoro è – di per sé – un lavoro. Che deve essere svolto con metodo ed impegno. Passare in rassegna […]