Come lavorare in una startup, consigli ed opportunità

Che cosa significa lavorare in una startup e come cercare opportunità di lavoro, ecco alcuni consigli utili.

Farsi assumere in una startup vuol dire avere la possibilità di entrare in un ambiente di lavoro proiettato verso l’innovazione e in direzione del futuro. Le piattaforme di recruitment online si rivelano decisamente utili per chi ha questo tipo di ambizione, dal momento che consentono di candidarsi per una vacation in maniera molto semplice. Ma che cosa significa lavorare in una startup? In linea di massima, si tratta di un’alternativa rispetto a un impiego in una grande corporation: ma non è detto che le due fasi non possano essere conseguenti.


Lavorare in una startup: dove cercare opportunità

lavorare in una startup
image by Jirsak

Uno strumento che può fornire un grande aiuto è Startupsort: si tratta di un vero e proprio motore di ricerca che è in grado – tramite un algoritmo interno – di esaminare le tendenze delle startup più importanti in tutto il mondo, per poi catalogarle in funzione di vari fattori: così gli utenti hanno l’opportunità di vedere in qualsiasi momento quali sono le startup in discesa e quali, invece, quelle in ascesa. Non è detto, ovviamente, che solo le startup più solide e stabili debbano essere preferite nella ricerca di un lavoro: in contesti del genere, infatti, può essere che le posizioni di maggior rilievo siano già coperte e che, di conseguenza, vi siano possibilità di carriera minori rispetto a quelle che potrebbero offrire delle startup agli inizi.

Quel che è certo è che lavorando in una startup si possono influenzare le scelte dell’azienda in misura maggiore a quel che può accadere se si è impiegati in una multinazionale, o comunque in una società con un numero di dipendenti molto elevato. Pur con le dovute eccezioni, e senza voler generalizzare troppo, è chiaro che con l’aumentare delle dimensioni di un’azienda i dipendenti sono sempre meno persone e sempre più numeri, anelli di una catena che possono essere sostituiti in qualunque momento e che, pertanto, potrebbero fare un po’ di fatica nel far sentire la propria voce.

Ne consegue che se si lavora in una startup si ha a che fare con colleghi che sono più o meno alla pari. Anche per questa ragione in un contesto del genere si ha a che fare con un senso di appartenenza più elevato: il famoso spirito di squadra può essere sviluppato più facilmente se non ci sono troppe differenze di potere e di responsabilità tra i vari membri di un team. Non solo: sapendo che i destini della startup dipendono anche dal proprio modo di operare, si è più portati a impegnarsi e a essere proattivi.

Ciò non toglie né elimina i rischi che si possono correre se si lavora in una startup: non si può trascurare il fatto che molte delle startup che esistono oggi saranno sparite fra un paio di anni. Non si tratta di pessimismo, ma di realismo. Il che non vuol dire vedere il bicchiere mezzo vuoto, perché comunque se c’è un ambito in cui le offerte di lavoro e le posizioni aperte si moltiplicano questo è proprio l’ambito delle startup. Una prospettiva di successo è ciò di cui si ha bisogno per vedere apprezzati e riconosciuti i propri meriti.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro