Sospensione pagamento bollo auto: novità e come funziona

Proroga della scadenza del bollo auto fissata al 30 giugno 2020. Attenzione, la misura è valida solo in 11 Regioni italiane.

L’emergenza Coronavirus ha comportato delle modifiche anche in riferimento al pagamento del bollo auto 2020. Scatta la proroga al 30 giugno, con più tempo concesso agli automobilisti per poter adempiere ai versamenti dovuti. Attenzione, perché la proroga non riguarda tutte le Regioni italiane ma solamente alcune. Ecco quali.


Coronavirus e bollo auto 2020

autonoleggio

L’emergenza sanitaria ed economica che ha interessato e continua ad interessare il nostro Paese, ha introdotto delle novità in riferimento al bollo auto 2020. In particolare, confermata la proroga delle scadenze, fissata al 30 giugno 2020. Si punta a dare più tempo agli automobilisti per poter pagare il dovuto, senza incorrere in sanzioni o altre beghe burocratiche. Si tratta solo si una delle tante misure ed agevolazioni pensate per i cittadini al tempo del Coronavirus. Il Governo, si è proposto di non abbandonare nessuno e di mettere in campo delle misure a sostegno delle imprese, dei professionisti, dei lavoratori, delle famiglie, della sanità ed in generale di tutti coloro che hanno risentito negativamente di questo particolare periodo che stiamo vivendo. Ebbene, le agevolazioni passano anche attraverso il bollo auto 2020, ma non in tutte le Regioni italiane.

Proroga scadenza bollo auto 2020

A causa del Coronavirus, è stata prorogata la scadenza per pagare il bollo auto 2020. Come ben saprete, si tratta di una tassa regionale sui veicoli posseduti, che deve essere versata ogni anno, indipendentemente dall’utilizzo o meno del mezzo. Dunque è un’imposta sulla proprietà di veicoli regolarmente registrati nel Pubblico Registro Automobilistico. L’importo dell’imposta non è uguale per tutti, ma varia a seconda delle caratteristiche del veicolo e del suo impatto ambientale. A causa dell’emergenza sanitaria che ci siamo trovati a dover affrontare, in 11 Regioni italiane, per i bolli in scadenza tra marzo e maggio è stata prevista una proroga, fissando la nuova scadenza al 30 giugno 2020. In particolare, ci riferiamo a:

  • Piemonte,
  • Lombardia,
  • Emilia Romagna,
  • Campania,
  • Toscana,
  • Marche,
  • Lazio,
  • Umbria,
  • Veneto,
  • Friuli Venezia Giulia,
  • Calabria.

Ed ancora, in Sicilia si è deciso di abolire completamente il bollo, per tutti coloro che hanno un reddito basso. Eccezione anche per le Marche, in cui la scadenza dell’imposta è stata fissata al 31 luglio 2020. Gli automobilisti che sono tenuti a versare la tassa, avranno più tempo a disposizione per procedere con i pagamenti, senza incorrere in sanzioni e multe varie.

Più tempo per effettuare i versamenti

In una realtà in cui il rischio di nuovi contagi da Coronavirus è ancora presente, poter beneficiare delle varie misure previste, diventa importante per tutti i cittadini. Anche gli automobilisti che sono tenuti a versare la tassa connessa al bollo auto, possono tirare un sospiro di sollievo. Per il bollo con scadenza tra marzo e maggio, si potrà procedere con i pagamenti dovuti entro il 30 giugno. Non vi preoccupate perché questa volta, pagare dopo la scadenza non comporterà alcuna multa o sanzione. Tuttavia non tutte le Regioni italiane hanno aderito, infatti, la proroga è prevista solamente nelle 11 che vi abbiamo indicato nei paragrafi precedenti.

More e sanzioni bollo auto

La proroga della scadenza del bollo auto è una misura del tutto straordinaria, prevista ed attuata a causa dell’emergenza sanitaria da Coronavirus. Normalmente, per chi effettua i pagamenti della tassa regionale in ritardo, sono previste delle multe e sanzioni ben specifiche. Infatti, se non fosse stata applicata la proroga, i pagamenti in ritardo del bollo auto sarebbero stati assoggettati ad una sanzione progressiva. In particolare, la mora aumenta con l’aumentare dei giorni di ritardo, applicando:

  • + 0,1% al giorno entro i 15 giorni dalla scadenza del bollo;
  • +1,5% al giorno dal 16° al 30° giorno dalla scadenza del bollo auto;
  • un +1,67% dal 31° al 90° giorno dalla scadenza.

Sono queste le percentuali di aumento applicate a chi paga il bollo auto in ritardo. Ovviamente nelle Regioni che hanno aderito alla proroga della scadenza, queste percentuali non verranno applicate, se i contribuenti provvederanno ai pagamenti dovuti entro il 30 giugno 2020.

CATEGORIES
TAGS
Share This

Commenti

Wordpress (0)