Home » News Lavoro » economia e risparmio

Bonus in scadenza: quali sono e come richiederli entro i termini previsti

Alcuni importanti bonus in scadenza a cui poter aderire inviando la domanda entro i limiti previsti. Ecco di cosa si tratta e come fare

Condividi questo bel contenuto


Alcuni tra i più rilevanti ed importanti bonus erogati dallo Stato a sostegno dei cittadini sono in scadenza. Ecco alcune tra le misure più significative a cui poter aderire entro i termini previsti così da poter ricevere i rimborsi e gli accrediti dovuti. Dal bonus cultura a quello Tv, passando per il bonus affitto e quello termale. Ecco di cosa si tratta.

Bonus cultura 2021

bonus decreto rilancio

Le domande per accedere al bonus cultura 2021 sono in scadenza. Il termine ultimo per farne richiesta è il 31 agosto. Gli interessati a tale misura hanno a disposizione ancora qualche giorno per presentare la richiesta. Possono accedervi i giovani che nel 2020 hanno compiuto 18 anni, residenti sul territorio nazionale o muniti di valido permesso di soggiorno. Parliamo infatti di un contributo di 500 euro erogato dallo Stato che può essere speso in varie attività culturali come ad esempio: corsi di lingua straniera, l’acquisto di libri, mostre ed eventi culturali, cinema e tanto altro. Lo scopo è proprio quello di promuovere la cultura e di facilitarne l’accesso ai più giovani. Come accennato, il bonus cultura può essere richiesto in modalità telematica entro e non oltre il 31 agosto, registrandosi sul portale 18app con le credenziali Spid. Una volta completata la registrazione sarà consentito visualizzare il proprio portafoglio così da incominciare a spendere il bonus. Ricordiamo che l’importo può essere speso entro la data del 28 febbraio 2022.

Bonus affitto 2021

Altra misura di sostegno erogata dallo Stato è il bonus affitto 2021. Si tratta del contributo riguardante i proprietari che per l’emergenza Covid hanno ridotto l’affitto ad uso abitativo ai propri inquilini. Stiamo parlando di un contributo a fondo perduto fino a 1.200 euro emesso per coprire il 50% della riduzione dell’affitto in periodo di emergenza sanitaria. Per accedere a tale misura c’è tempo fino al 6 settembre 2021 presentando apposita domanda online all’Agenzia delle Entrate. Per beneficiare del contributo bisogna rispettare alcuni requisiti:

  • aver accordato la riduzione dell’affitto tra 25 dicembre 2020 e 31 dicembre 2021;
  • il contratto d’affitto deve essere stato stipulato almeno dal 29 ottobre 2020;
  • l’immobile deve trovarsi in un Comune ad alta densità abitativa: Bologna, Bari, Firenze, Catania, Milano, Genova, Palermo, Napoli, Torino, Roma, Venezia, in comuni confinanti a questi o nei capoluoghi di provincia,
  • per l’affittuario quell’immobile deve essere l’abitazione principale.

Per fare domanda è necessario accedere tramite Spid, Cie, Entrate/Fisconline o la Carta Nazionale dei Servizi sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Il bonus TV

Bonus richiedibile fino al 31 dicembre 2022. La misura per la rottamazione delle Tv ha lo scopo di sostituire i vecchi apparecchi con quelli di ultima generazione in vista del nuovo standard televisivo digitale  DVB-T2 – HEVC MAIN 10. Il bonus in questione prevede lo sconto del 20% fino ad un massimo di 100 euro, mandando definitivamente in pensione i dispositivi televisivi acquistati prima di dicembre 2018, considerati obsoleti e non capaci di captare il nuovo segnale. Il bonus vale fino al 31 dicembre 2022 salvo l’anticipato esaurimento dei fondi messi a disposizione, ossia 100 milioni di euro.

Bonus terme

Il bonus terme è un incentivo finalizzato all’acquisto di servizi termali da parte dei cittadini, il tutto presso stabilimenti accreditati. La misura in questione consiste in uno sconto del 100% sul prezzo dei servizi termali fino ad un importo massimo di 200 euro. Eventuale parte eccedente del prezzo è a carico del cittadino. Possono richiederlo i maggiorenni residenti in Italia, senza alcun limite reddituale e connesso alla composizione del nucleo familiare. Dunque, ogni cittadino interessato può beneficiare di un solo bonus per una spesa di massimo 200 euro. Tale incentivo economico sarà disponibile dalla pubblicazione dell’avviso di apertura prenotazioni sul sito Invitalia fino ad esaurimento delle risorse appositamente stanziate. Infatti, nel corso delle prossime settimane sulla piattaforma informatica Invitalia i vari stabilimenti termali potranno registrarsi ed accreditarsi. Il bonus sarà disponibile a fine ottobre.

Condividi questo bel contenuto