Bonus sociale: aumentato tetto ISEE per sconto bollette di acqua, luce e gas. Le novità

A Partire dal 1° gennaio 2020 si alza il tetto Isee per beneficiare del bonus sociale con 200 mila nuove famiglie che potranno beneficiare del servizio. Ecco le novità

Il nuovo anno porterà delle belle notizie per le famiglie italiane. Si estende la platea dei beneficiari del bonus sociale, ossia degli sconti sulle bollette di acqua, luce e gas. L’ARERA dal 1°gennaio 2020 innalzerà la soglia Isee per accedere al bonus sociale, portandola da 8.107,5 a 8.256 euro. Circa 200 mila nuove famiglie potranno beneficiare del servizio.


Il nuovo tetto Isee per accedere al bonus sociale

bollette

Il bonus sociale è la misura a favore delle famiglie in condizioni economiche di disagio, che prevede sconti sulle bollette di acqua, luce e gas. A partire dal prossimo anno, si allarga notevolmente la platea dei beneficiari di questa misura, coinvolgendo circa 200 mila nuove famiglie in tutt’Italia. Infatti, l’ARERA ossia l’Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente ha innalzato il tetto Isee per poter beneficiare del bonus sociale, portandolo da 8.107,5 a 8.256 euro. Si tratta di una modifica contenuta all’interno della delibera 499/2019/R/com che ha adeguato la soglia Isee tenendo presente l’indice dei prezzi Istat. Così, a partire dal 1°gennaio 2020, la platea dei beneficiari degli sconti sulle bollette di acqua, luce e gas aumenterà notevolmente.

Come fare richiesta del bonus sociale

Tutti coloro che rientrano nel tetto Isee ed altri requisiti di accesso, dovranno fare esplicita richiesta presso il proprio Comune di residenza oppure presso i Caf e Comunità montane, per accedere agli sconti. Bisogna tenere a mente, che attualmente la concessione stessa del bonus sociale non è automatica, ma va richiesta ogni anno dai beneficiari stessi. Inoltre, in fase di conversione del Decreto Fiscale, potrebbero fare il loro ingresso alcune interessanti novità, come ad esempio l’introduzione del bonus rifiuti (che darà la possibilità alle famiglie disagiate, di beneficiare di agevolazioni fiscali per quanto riguarda il servizio di gestione integrata dei rifiuti) ed infine a partire dal 2021 il rinnovo automatico degli sconti sulle bollette di acqua, luce e gas, per chi ne ha effettivamente diritto.

Se il tetto Isee è stato rivisto, le condizioni alternative per ottenere il bonus sociale sono rimaste invariate, ossia famiglie con almeno 4 figli a carico ed Isee non superiore i 20 mila euro, nucleo familiare titolare di pensione o reddito di cittadinanza, ed in fine i casi di gravi malattie in cui i soggetti sono costretti ad utilizzare apparecchiature mediche ad elettricità, assolutamente necessarie per mantenere il soggetto in vita.

In attesa del provvedimento in fase di approvazione

Come lo stesso presidente ARERA Stefano Besseghini afferma, siamo attualmente in attesa del provvedimento definitivo, in fase di attuazione. Se le modifiche al bonus sociale venissero accettate, sarebbe una buona notizia per tanti e nuovi nuclei familiari, che potranno così beneficiare degli sconti in bolletta di acqua, luce e gas. Se così fosse, si darebbe risposta alle tante richieste dell’Autorità in ambito dell’automatismo del bonus, garantendo lo sconto a circa 2,4 milioni di famiglie pari a 7,4 milioni di persone. Un traguardo di tutto rispetto, che non lascerebbe da sole le tante famiglie che purtroppo vivono una condizione economica di disagio, trovandosi comunque a dover pagare le imposte.

Il valore del bonus elettrico

Il valore relativo al bonus elettrico, dunque agli sconti sulle bollette dell’energia elettrica, è aggiornato ogni anno dall’Autorità e dipende anche dal numero dei componenti del nucleo familiare. Lo sconto previsto, a seconda dei vari casi, viene applicato direttamente in bolletta, suddiviso tra le imposte relative ai consumi dei 12 mesi dell’anno, che seguono la presentazione della domanda. Il bonus che è riconosciuto per 1 anno, allo scadere dei 12 mesi deve essere richiesto, in quanto non si riattiva in maniera automatica.

Il valore del bonus sulle bollette del gas

Gli importi relativi allo sconto da applicare alle bollette del gas, dipende dalla categoria d’uso associata alla fornitura, dalla posizione geografica, ossia dalla zona climatica a cui si appartiene ed in fine al numero dei componenti del nucleo familiare. Anche in questo caso, l’erogazione dello sconto non avviene in una sola soluzione, ma l’importo dello sconto, a seconda dei vari casi sopra citati, viene applicato sulle varie bollette del gas, relative ai consumi dei 12 mesi dell’anno, successivi alla presentazione della domanda. Solamente per i clienti indiretti, l’erogazione dello sconto avviene tramite un’unica soluzione.

Il valore del bonus acqua

Il bonus acqua va a garantire la fornitura gratuita di 18,25 metri cubi di acqua ogni anno, per ogni singolo componente del nucleo familiare. Ricordiamo che la tariffa agevolata applicata, non è unica ed uguale a livello nazionale. Questo significa che gli utenti che vogliano sapere l’ammontare del bonus, devono consultare il sito del proprio gestore di fornitura dell’acqua e calcolare l’importo del bonus a loro spettante.

CATEGORIES
Share This