Ferrero lancia il biscotto alla Nutella e amplia il suo mercato

La Ferrero lancia sul mercato il biscotto alla Nutella alla conquista di una nuova fetta di mercato dolciario. Già nel primo anno previsti dai 70 ai 90 milioni di euro di fatturato.

La Ferrero amplia il suo business e peso sul mercato, lanciando dopo 10 anni di test e prove, il Nutella Biscuits, ossia il nuovo biscotto alla Nutella. Alla conquista di un nuovo settore di mercato, quello dei biscotti, sia in Italia che all’estero. Ci si aspetta già nel primo anno un fatturato tra i 70 e 90 milioni di euro. Saranno gli stessi dipendenti Ferrero a presentare il nuovo prodotto ai clienti, in più di 4 mila punti vendita su tutto il territorio nazionale.


Ferrero lavora con noi

Ferrero: arriva il biscotto alla Nutella

Per i più golosi, coloro che non riescono proprio a rinunciare ai dolci ed in particolare alla Nutella, ci sono delle buone e deliziose notizie. La Ferrero, leader nel settore alimentare e dolciario, ha lanciato sul mercato il nuovo biscotto alla Nutella, con il nome di Nutella Biscuits. Si tratta di deliziosi biscotti di pasta frolla, con al centro la confettura di Nutella. Un prodotto lanciato sul mercato dopo 10 lunghi ed intensi anni di studio e di test sulla qualità e caratteristiche del prodotto. Con il Nutella Biscuits la Ferrero punta a conquistare un nuovo primato nel settore dei biscotti, sfidando in maniera diretta la Mulino Bianco, da sempre simbolo dei biscotti in Italia.

Il Gruppo punta a far diventare il Nutella Biscuits il biscotto più venduto in Italia, con un fatturato già nel primo anno dai 70 ai 90 milioni di euro. Progetti molto ambiziosi quelli della Ferrero, che cerca sempre di più l’innovazione ed la crescita, andando a produrre prodotti di alta qualità.

Ferrero: 10 anni di prove prima di lanciare il nuovo prodotto

La Ferrero è una delle aziende più importanti ed affermate non solo in Italia ma anche all’estero. La sua filosofia è quella di mettere il cliente al primo posto, facendo molta attenzione ai prodotti che gli vengono offerti. Per questo motivo, prima di lanciare sul mercato i biscotti alla Nutella, ci sono stati 10 anni di studi, esperimenti e test, per creare un prodotto alimentare di eccellenza e praticamente perfetto. Il biscotto è in grado di unire la semplicità con il gusto, oltre ad essere un prodotto sano, in linea con le nuove tendenze alimentari e di salute.

In Francia il biscotto è stato lanciato ad aprile, riscuotendo un grandissimo successo. Infatti, ad oggi, il Nutella Biscuits è il biscotto più venduto in Francia. Tuttavia, per avere successo, anche nel settore alimentare è importante investire in innovazione e tecnologia, ed è proprio quello che la Ferrero ha fatto nello stabilimento di Balvano.

Lo stabilimento di Balvano tra tecnologia ed innovazione

Lo stabilimento di Balvano in Basilicata è uno dei più tecnologici ed innovativi. Qui la Ferrero ha creato una linea d’alta tecnologia, con tanto di sistema ad intelligenza artificiale, per garantire qualità, controllo e perfezione dei prodotti messi sul mercato alimentare. Qui c’è l’isola picker più grande al mondo, con 40 braccia meccaniche, 7 robot e 200 motori. Stiamo parlando della linea più complessa e tecnologica che la Ferrero abbia mai realizzato, così da diventare la fabbrica che produrrà biscotti da portare in tutt’Europa. Un prodotto, quello del Nutella Biscuits che è tanto goloso quanto salutista. Ben sappiamo quanto la gente tenga alla propria alimentazione ed alla qualità dei cibi che consuma. L’innovazione e la crescita aziendale in tutto il mondo, alla ricerca di nuovi mercati, passa anche per la qualità degli ingredienti che compongono il prodotto finale.

Ferrero: i dipendenti saranno i promoter dei biscotti alla Nutella

La Ferrero ha dunque deciso di puntare e conquistare una nuova fetta di mercato, con un prodotto goloso che unisce semplicità e gusto, dove l’ingrediente protagonista è ovviamente la Nutella. Come spiega Alessandro d’Este, presidente e amministratore delegato di Ferrero Italia, il Gruppo ha deciso di allargare il proprio business, in quanto ogni azienda per migliorarsi ha bisogno di sperimentarsi, di crescere, di conquistare i mercati esteri senza dimenticarsi dei mercati nazionali. Lo scopo è ovviamente quello di far crescere ancora di più la Ferrero, aumentando  di conseguenza la ricerca di personale, il giro d’affari ed il fatturato stesso. Il Gruppo fa sapere che saranno gli stessi dipendenti a presentare i biscotti alla Nutella, attraverso più di 4 mila punti vendita sul territorio nazionale. L’idea è proprio quella di coinvolgere i dipendenti che lavorano in produzione, nel lancio del prodotto, che deve essere presentato in maniera diretta ai consumatori.