Il diploma di laurea serve per diventare imprenditori di successo?

La laurea è utile per diventare un imprenditore di successo. Sono i dati di una ricerca condotta da Almalaurea ed Unioncamere a parlare chiaro

Un interessante studio ha mostrato l’importanza del diploma di laurea per diventare imprenditori di successo. Anche se molti non credono più nell’utilità del famoso “pezzo di carta”, questo nel settore dell’imprenditorialità continua ad essere garanzia di successo.


La laurea aiuta a diventare imprenditori di successo

laurea

Se il vostro sogno è quello di diventare degli imprenditori con alle spalle una solida e duratura carriera, allora correte a studiare. Secondo un recente studio effettuato da Almalaurea, in collaborazione con Unioncamere e l’Università di Bologna, la formazione universitaria continua a rappresentare un fattore di notevole risalto nel settore imprenditoriale. Anche se oggi, in alcuni settori, il diploma di laurea ha perso il suo potere, ciò non è successo per quanto riguarda il complesso ed affascinate mondo dell’imprenditoria. Inoltre, le imprese fondate da laureati, hanno vita più lunga ed un successo maggiore, rispetto a quelle fondate da chi non è laureato. Questo dimostra come, possedere conoscenze accademiche sia fondamentale per arrivare al successo e creare un’impresa solida ed affermata sul territorio.

La ricerca di Almalaurea

La ricerca ha portato alla luce dei risultati davvero interessanti esaminando un campione composto da 2.891.980 laureati in Italia. Lo scopo era quello di fare luce sulle dinamiche che regolano il mondo dell’imprenditoria. I dati raccolti si riferivano al periodo di tempo compreso tra il 2004 ed il 2018, andando ad affermare l’importanza della laurea per gli studenti che hanno scelto e deciso di fare impresa. Stando ai dati, il 3,9% delle imprese in tutt’Italia sono state fondate da laureati. Creare un’azienda, diventare imprenditori di successo significa non solo avere delle idee brillanti ed innovative, ma anche possedere e maneggiare nel miglior modo possibile tutta una serie di conoscenze che solo lo studio universitario è in grado di dare. Questo è stato il punto di vista di Giuseppe Tripoli, il segretario generale di Unioncamere.

Le imprese vivono di più grazie alla laurea

Altro dato interessante è direttamente correlato alla longevità delle imprese fondate da laureati. Infatti, sembra essere abbastanza chiaro che le aziende fondate da chi si è laureato, hanno una vita più florida e soprattutto più lunga. La laurea in questo settore, non è il semplice e puro pezzo di carta da incorniciare ed appendere al muro, ma diventa uno strumento efficace per costruire una solida, brillante e duratura carriera. Ed ancora, le aziende nate da laureati hanno maggiore vitalità con un tasso di crescita e sopravvivenza maggiore rispetto tutte le altre. Queste sono in grado di creare più opportunità lavorative, anche nelle aree geografiche con notevoli problemi occupazionali.

Lo studio chiarisce come il 37,1% dei giovani laureati, hanno creato l’impresa prima del conseguimento della laurea, mentre 27% lo ha fatto entro il terzo anno di studi, ed il 35,9% ha fatto impresa dopo il terzo anno di laurea.

L’influenza della famiglia per diventare imprenditori

Il discorso si fa ancora più interessante se diamo uno sguardo al contesto socio economico di provenienza dei nuovi imprenditori. Sono proprio i figli di persone che svolgono lavori dirigenziali ad essere avvantaggiati nella realizzazione di una propria impresa. Ancora una volta la famiglia di provenienza può fare tanto per la realizzazione professionale di un giovane. Ovviamente non in tutti i casi, ma in linea generale è così. Di fatti l’11,5% dei laureti si dedica all’imprenditoria per continuare la carriera iniziata dai propri genitori, il 21% ha un genitore impiegato ed il 13,2% un genitore operaio. Ci sono poi le differenze di genere. La maggior parte degli creatori di impresa sono uomini (53,9%) contro il 46,1% delle donne.

Il 79% delle imprese opera nel settore dei servizi, l’11,6% nel settore agricolo ed il 9,4% in quello industriale. Circa il 20% delle start-up innovative in Italia sono state fondate da laureati. I dati parlano chiaro su quanto il diploma di laurea sia importante per diventare degli imprenditori di successo.

CATEGORIES
Share This

Commenti