Il regalo di Natale? Un lavoro per papà

L'altruista richiesta della piccola Carmen ha commosso il web che si è mobilitato per rintracciarla

Playstation, tablet, smartphone, bicicletta o scarpe nuove? Niente di tutto questo, meglio un lavoro per papà. E’ questa la richiesta che una bambina di 6 anni ha messo nero su bianco sulla lettera consegnata al Babbo Natale incontrato, giovedì scorso, in un centro commerciale della provincia di Caserta. La missiva – che ha intenerito i gestori della struttura – ha dato il là a una ricerca sui social che ha, alla fine, sortito i suoi effetti. I proprietari del centro commerciale hanno, infatti, postato la lettera della piccola Carmen su facebook, rivolgendo un appello a chiunque potesse aiutarli a rintracciarla. Il risultato? La dolce e premurosa bambina – che oltre al lavoro per papà, ha chiesto anche una bambola per sé – è stata individuata grazie a una foto scattata nel momento in cui scriveva la lettera.


“Caro Babbo Natale, mi chiamo Carmen e ho 6 anni. Volevo dirti che quest’anno mi sono comportata da brava bambina, ho ascoltato sempre la mamma e a scuola ho avuto tutti 10. Per Natale, vorrei che mio padre trovasse un lavoro così sarebbe felice”. Non capita spesso di scorgere tra le righe di una letterina di Natale, una richiesta così altruista. Specie se a farla è una bambina di 6 anni. Eppure, a Casapulla (in provincia di Caserta), è successo. “Giovedì scorso, durante la sua visita al centro commerciale ‘Apollo’ – ha scritto lo staff della struttura su facebook – Babbo Natale ha ricevuto questa letterina. Oggi (ieri per chi legge, ndr) ci ha chiesto di cercare questa dolcissima bambina di nome Carmen perché ha preparato una sorpresa per lei”. 

Detto fatto: la ricerca avviata sui social ha sortito i suoi effetti e, in poche ore, la piccola Carmen è stata rintracciata. “Abbiamo trovato la foto di Carmen mentre scrive di suo pugno la letterina – si legge nella pagina facebook del centro commerciale – La pubblichiamo, naturalmente oscurando il volto, esclusivamente per mandare un piccolo messaggio: impariamo dai bambini, impariamo a sognare e sperare. I bambini hanno qualcosa che forse noi grandi abbiamo dimenticato: credono ancora nella forza dei loro sogni, dei loro desideri”. Vero, ma per trovare lavoro al papà di Carmen – e di molti altri bambini – serve ben altro che la forza dei sogni. 



CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (0)