Isee 2020: ecco come richiedere alcuni bonus ed agevolazioni fiscali

Alcune delle più importanti misure ed agevolazioni fiscali a cui è possibile accedere con l'Isee 2020. Come fare domanda

L’Isee è un documento molto importante da richiedere al Caf o direttamente online sul sito Inps. Questo permette l’accesso a tanti bonus, misure ed agevolazioni fiscali come: sconto sulle bollette, Reddito di Cittadinanza, bonus figli a carico, agevolazioni varie per le famiglie e tanto altro ancora. Ecco alcune le misure a cui i contribuenti possono accedere tramite l’Isee 2020.


Che cos’è l’Isee

CU 2019

L’Indicatore della Situazione Economica Equivalente è un documento molto importante che consente l’accesso a tante misure, bonus ed agevolazioni fiscali. Questo non è altro che l’indicatore della situazione economica dell’intero nucleo familiare, riportando i redditi di ogni singolo membro della famiglia. In parole povere l’Isee va a quantificare il reddito prodotto da tutti i componenti del nucleo, indicando la ricchezza della famiglia. In base a ciò è possibile accedere a differenti misure e prestazioni sociali. Nel documento sono riportate informazioni come: la giacenza media del conto corrente, ma anche la giacenza dei risparmi, titoli finanziari, il valore dei beni immobiliari, polizze, veicoli, redditi vari e tanto altro. Per ottenere questo strumento essenziale per accedere a varie misure fiscali, bisogna presentare tutta la documentazione necessaria al Caf oppure procedere autonomamente online sul sito Inps, adoperando le proprie credenziali d’accesso. Per calcolare l’Isee è indispensabile un’altro documento, ossia la DSU Dichiarazione Sostitutiva Unica.

Le misure a cui è possibile accedere con l’Isee

Come detto in precedenza, l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente permette ai contribuenti di accedere e beneficiare di tante misure, bonus ed agevolazioni fiscali. Senza di esso tutto questo non è possibile, in quanto per beneficiare di determinate misure bisogna sapere i redditi di ogni singolo componente del nucleo familiare. Di seguito riporto alcune tra le principali agevolazioni fiscali a cui poter accedere nel 2020.

Bonus luce, acqua, gas e telefono

Per ottenere il bonus luce, bisogna presentare apposita domanda ogni anno ed allegare ad essa l’Isee con valore pari o inferiore a 8.256 euro nel 2020. Per le famiglie numerose, con più di due figli, la soglia reddituale si alza a 20 mila euro. In base all’Indicatore della Situazione Economica Equivalente il bonus elettricità va dai 125 euro a 184 euro, ed ha una valenza di 12 mesi dalla presentazione della domanda. La misura non si rinnova automaticamente ma l’interessato deve presentare ogni anno, una nuova domanda. Il bonus acqua istituito nel 2018 prevede la distribuzione di 18,25 metri cubi di acqua all’anno gratis. Per ottenerlo bisogna presentare apposita domanda allegando l’Isee con valore pari o inferiore gli 8.107.5 euro. Per le famiglia con almeno 4 figli, tale limite reddituale si alza a 20 mila euro. Il bonus gas permette un risparmio del 15% sulla fornitura. Per accedere bisogna avere un Isee pari od inferiore i 8.256 euro anno, mentre per le famiglie con almeno 3 figli il limite è di 20 mila euro. Per accedere al bonus telefono occorre un Isee inferiore i 8.111,23 euro, ottenendo uno sconto del 50% sul canone telefonico.

Isee: conto corrente gratis ed esenzione canone Rai

I contribuenti hanno la possibilità di aprire un conto corrente base in maniera completamente gratuita, senza alcun costo ma con un limite di operazioni al mese. Per fare questo bisogna avere un Isee inferiore gli 11.600 euro all’anno, mentre per i percettori di pensione questo limite si alza a 18 mila euro. Non è tutto, in quanto i cittadini over 75 con Indicatore delle Situazione Economica Equivalente inferiore ad 8 mila euro, possono richiedere l’esenzione del canone Rai. In questo caso la domanda deve essere inoltrata all’Agenzia delle Entrate.

Sconto del 20% per IMU, TARI e tributi locali

Per i contribuenti che pagano le tasse di IMU, TARI e tributi locali con il modello RID, predisponendo l’addebito direttamente sul proprio conto corrente sia bancario che postale è previsto uno sconto del 20%. Dunque, mutano le modalità di pagamento dei tributi, prediligendo quelli automatici e telematici. Ed ancora, ci sono delle agevolazioni sugli affitti. Gli inquilini con redditi bassi hanno l’occasione di beneficiare della copertura del pagamento dell’affitto. Le regole per accedere a tale misura sono presenti nei bandi Regionali, in quanto il tutto è gestito a livello locale. Tra i requisiti richiesti c’è anche un Isee che non superi i 26 mila euro.

Bonus bebè 2020 ed Isee

Tra le tante misure a cui i contribuenti con redditi bassi possono accedere, c’è anche il pacchetto famiglia, ossia una serie di agevolazioni pensate appositamente per le famiglie. Tra queste ricordiamo il bonus bebè 2020. Le neo-mamme possono presentare la domanda se hanno un Isee pari o inferiore i 25 mila euro. Il bonus prevede un assegno di 80 euro al mese per i primi 12 mesi di vita del bambino. Non è tutto, in quanto per le famiglie con un Indicatore della Situazione Economica Equivalente uguale o inferiore i 7 mila euro l’assegno mensile da ricevere arriva a 160 euro.

Bonus asilo nido

Misura a favore delle famiglie per sostenere le spese relative la retta scolastica dell’asilo. Possono beneficiarne i genitori a cui sarà erogato un assegno per 3 anni previa presentazione della domanda all’Inps. Il valore del bonus dipende dal reddito delle famiglie. In particolare:

  • con Isee tra i 25 mila e 40 mila euro sono riconosciuti 2.500 euro all’anno;
  • Isee oltre i 40 mila euro spettano 1.500 euro all’anno;
  • per le famiglia con Isee pari o inferiore i 25 mila euro spettano 3 mila euro all’anno.

Queste sono solo alcune delle misure a cui è possibile accedere grazie all’Indicatore della Situazione Economica Equivalente.

CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (0)