Home » News Lavoro » impresa e lavoro autonomo

Leadership: cosa significa essere un leader nell’era digitale?

Cosa significa essere leader nell’era digitale? Il concetto stesso di leadership si è evoluto sempre di più adattandosi alle nuove regole del mercato lavorativo. Capterra mette in evidenza quali sono le caratteristiche dei nuovi leader

Condividi questo bel contenuto


La digitalizzazione ha modificato non solo il mondo del lavoro ma anche la leadership ed il significato stesso di essere un leader nelle nuove realtà imprenditoriali. Quali sono le principali sfide da affrontare e le qualità richieste per essere un buon capo? Capterra ha identificato il significato di essere un leader nell’era digitale.

Leadership e digitalizzazione

cv vincente

La digitalizzazione ha profondamente modificato il mondo del lavoro e le dinamiche organizzative all’interno delle varie aziende. Cosa abbastanza normale, considerando l’avvento delle nuove tecnologie e del peso che queste hanno avuto e continuano ad avere ogni giorno. L’Italia si colloca al diciottesimo posto in Europa per il livello di digitalizzazione. Infatti, le PMI italiane hanno dovuto velocizzare il processo digital per poter sopravvivere alla pandemia, non a caso il nostro Paese è stato uno tra quelli che ha registrato la maggior crescita digitale dopo la crisi sanitaria derivata dal Covid 19. Stando ai dati offerti dall’Istituto Nazionale di Statistica, il 60,3% delle Piccole e Medie Imprese italiane ha raggiunto un livello base di digitalizzazione. In un clima del genere, anche la leadership cambia ed essere leader in un azienda ha assunto nuove sfaccettature. Oggi un capo aziendale necessita di particolari skills per tenere testa al mercato. Facendo esempi pratici, un capo deve essere in grado di dirigere team che operano da remoto, dando ai suoi collaboratori maggiore fiducia e libertà nell’organizzazione del lavoro. una caratteristica che non faceva parte dei leader di un tempo, in quanto vigevano altre dinamiche ed organizzazioni del lavoro.

L’analisi di Capterra

Capterra ha analizzato la leadership attuale e come la figura del leader sia cambiata nel corso del tempo. Quando parliamo di Capterra ci riferiamo ad un comparatore di software che va ad aiutare le PMI a scovare il software più adatto alle proprie esigenze. Fondata nel 1999 ha consentito a più di 5 milioni di utenti di poter trovare la soluzione ideale per raggiungere i propri obiettivi.

Le sfide per una leadership digitale

Come accennato nelle righe precedenti, la digitalizzazione ha comportato nuove sfide per la leadership e nuove skills per i leader attuali e del futuro. Capterra ha voluto identificare il nuovo significato dell’essere un capo. Una delle maggiori sfide da affrontare è il turnover che caratterizza il mondo del lavoro. In Italia, circa il 70% dei lavoratori con età compresa tra i 26 ed i 35 anni desidera cambiare lavoro. Non è tutto perché un’altra tendenza che si sta facendo sempre più strada è il quiet quitting che consiste nel lavorare le ore indicate nel contratto senza straordinari o responsabilità extra. Una tendenza che sta diventando sempre più rilevante. In un contesto così articolato e variegato un vero leader ha il compito di mettersi nei panni dei propri dipendenti, ascoltando le loro esigenze ed i loro bisogni in maniera tale da creare un ambiente di lavoro sempre più stimolante. Ci deve essere quella che viene definita la Human leadership, ossia una forma di leadership basata sull’empatia, autenticità ed adattabilità.

Le qualità di un leader

Oltre alle soft skills come empatia, autenticità ed adattabilità, ci sono anche una serie di caratteristiche pratiche che devono far parte di un leader. La leadership oggi deve appartenere a persone che hanno una visuale ampia, andando oltre i confini del proprio settore, così da vedere e sviluppare nuove opportunità per la propria realtà imprenditoriale. Un buon capo deve essere in grado di comprendere la tecnologia che serve per migliorare il business aziendale e di mettere la sua conoscenza a servizio dei propri dipendenti e collaboratori. Il digitale è un mezzo molto importante per raggiungere gli obiettivi prefissati e non deve essere considerato come il punto di arrivo ma come un trampolino di lancio per migliorare sempre di più. Il nuovo leader è un professionista che coinvolge i suoi collaboratori in tutte le fasi di strategia e progettazione. L’intero lavoro deve essere svolto in piena collaborazione per poter raggiungere i migliori risultati a vantaggio di tutta l’azienda. Un mondo in continua evoluzione, dove anche la figura del manager deve evolversi e rimanere al passo con i tempi.

Condividi questo bel contenuto
× Eccomi!