Padova: azienda cerca giovani da assumere ma non li trova

E’ un vero e proprio appello quello lanciato da Galdino Peruzzo, titolare della Polo Spa di Teolo, in provincia di Padova. Secondo quanto riferito alla versione online del Mattino di Padova, l’azienda starebbe decisamente faticando a trovare giovani da assumere e da formare in vari ruoli, senza però trovarli. Magazzinieri, addetti vendita, addetti alle consegne dei surgelati. La Polo Spa, operante nel  settore del Food Service, attualmente dà  lavoro a 130 persone e prevede di fatturare per il 2013 una cifra vicina ai 50 milioni di euro. Insomma, un’azienda che definire solida è dir poco. E infatti l’intenzione dichiarata è appunto quella di assumere, in un’ottica di continua espansione.


Peccato che di giovani disposti a lavorare pare se ne trovino pochi, almeno stando alle parole di Peruzzo: “Di questi tempi – ha infatti spiegato il titolare della Polo Spa – sento sovente dire che la disoccupazione giovanile in Italia sta rasentando il 40, noi abbiamo difficoltà a trovare gente giovane disposta a mettersi in gioco, acquisendo la professionalità necessaria, com'è giusto che sia, mediante un periodo di apprendistato.” Il motivo sarebbe che i suddetti giovani “preferiscono rimanere a casa a carico dei genitori piuttosto che guadagnare 800-1000 euro al mese a fare i magazzinieri. Nel nostro settore serve che il venditore prenda confidenza e conoscenza con la merce per la durata di almeno un anno. Solo dopo questo periodo può uscire, affiancato ad un agente senior, ed entrare nella rete di vendita”.

Altri problemi risiederebbero poi nella difficoltà di reperire”padroncini part-time” durante i periodi soggetti ai cosiddetti picchi di lavoro e in quella di trovare persone disposte a lavorare durante i mesi estivi, visto che l’azienda è anche fornitrice dei locali della costa adriatica per quanto riguarda le spiagge venete. La Polo starebbe infatti cercando due venditori giovani da almeno due mesi. Il discorso di Peruzzo, a dirla tutta, non fa una piega e si può riassumere così: sei giovane, vieni a lavorare qui, ma devi capire che stai imparando. Se sei bravo e t’impegni, nel giro di un anno “entri dalla porta principale”.



CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (39)
  • Laura 7 anni

    Gli ANCORA giovani tra i 30 e i 40 se li sono dimenticati. Non si parla che di giovani. Sono andata cercando lavoro anche come commessa e mi è stato risposto che assumono soltanto ragazzi/e fino ai 24 (non potrebbero nemmeno, per legge, imporre il paletto…ma cosa gli dici?). Io ho di sicuro molta più esperienza e creatività e voglia di fare della maggior parte delle ventenni che conosco, ma noi siamo merce da call center…altro non se ne parla. Per questo sistema i trentenni sono vecchi.

  • Dav 7 anni

    è una presa per i fondelli

  • enricorivasi 7 anni

    Mi sembra una grandissima cazzata…scusate ma non si possono leggere queste notizie e non lasciarsi andare a certe espressioni. Mi é già capitato di leggere articoli del genere e andando più in profondità la verità era “leggermente diversa”. Se in questo caso fosse vero…bhe mi viene da dire solo una cosa “chi é causa del suo mal…”

  • Alessio P. 7 anni

    Addirittura 800-1000 euro al mese!!! Che generosi!!!

  • Giuseppe 7 anni

    Ma siamo sicuri che questa azienda cerchi personale ?? A mè pare una manovra per farsi pubblicità, correggetemi se sbaglio.

  • Anna 7 anni

    Leggo un abominevole classismo in certi commenti! Un po’ di umiltà non guasterebbe a certi laureati vittimisti, anche perché la laurea italiana è puramente formativa, non certo dà una qualifica professionale né ti inserisce nel mondo del lavoro, è solo un titolo, un pezzo di carta, conseguito di sicuro con fatica, così come ha faticato anche chi non ha conseguito neppure il diploma di maturità ma lavora dall’età di 14 anni! Conosco tante persone che si sono laureate solo perché pressate dai genitori classisti e borghesi, ma che non hanno un briciolo di esperienza, non dimostrano alcuna professionalità per nessun tipo di lavoro e sono completamente fuori dal mondo; se hanno perso tempo a studiare all’università, magari per farsi una culturina, solo solo cavoli loro, non certo il pezzo di carta in più li deve privilegiare rispetto ai non laureati!!!

  • Roberto 7 anni

    1) capisco i laureati che non accettano quel tipo di lavoro semplicemente perche’ appena usciti dall’uni vogliono almeno provare a trovare qualcosa che assomigli lontamanete a quanto studiato
    2) NON capisco chi non avendo un titolo di studio e giovane abbia difficolta’ a cogliere questa opportunita’, a coloro che dicono che e’ il lavoro da schiavi e che si aspettano di meglio pur non avendo gli studi consiglio di andare almeno via dalle spalle dei genitori perche’ questi vi mantengono con la speranza che abbiate almeno la decenza di provare a trovare un lavoro.
    3) chi parla del discorso “ti tengono un anno e ti mandano a casa” evidentemente parla senza sapere cosa prevede un contratto di apprendistato che e’ ben strutturato basterebbe solo che lo leggessi e facessi 2+2 con il fatto che l.azienda avendo quasi 200 dipendenti non e’ considerata dal CCNL (contratto nazionale del lavoro) una piccola impresa e pertanto non puo’ licenziare senza giusta causa come puo fare invece una piccola azienda. (che poi esistono empre dei mezzi e’ un altro motivo ma se tutti non fanno niente perche’ ci sono delle possibilita’ l’Italia si ferma e infatti si sta fermando)

    4) Chi vi parla ha studiato Ingegneria, ha preso un dottorato di ricerca in italia ha lavorato a 800 euro al mese non per fare il magazziniere ma per fare il design/analist engineer per il settore spazio con responsabilita’ su clienti e fornitori quindi non mi venite a dire che 800euro al mese per mettere a posto della roba sono sottopagati.
    5) Dove avete letto che anche ai padroncini danno 800 euro al mese senza pagare le altre spese ?? non argomentate su cose che non ci sono scritte sul testo, questo perdonatemi, fa di voi persone che non sono in grado di interpretare un testo dote che serve anche ad un magazziniere.
    6) Gli operai semplici in germania NON guadagnano piu di 2000€ al mese sono favole che avete sentito, probabilmente state parlando di operai specializzati di grandi case automobilistiche operai che sono cosi ben pagati perche’ apportano la loro firma sul montaggio facendoli di fatto responsabili a tutti gli effetti di quel pezzo con multe per eventuali errori che nemmeno immaginate e soprattutto di certo non hanno 18 anni.

    Chiudo augurandomi vivamente che coloro che con umilta’ si sono fatti avanti per chiedere di essere presi possano fare una esperienza che li aiuti ad aspirare a di piu dal punto di vista economico e della soddisfazione personale.

    • Anna 7 anni

      Roberto, il problema è lo sfruttamento, non lo stipendio basso! Ripeto, 800 euro al mese, ma anche solo 600, vanno benissimo per un impieguccio part-time, ma non certo per lavori massacranti di 12 ore al giorno! A proposito della Germania, da te citata, ma ti prenderei come esempio anche la situazione lavorativa in Inghilterra o nei paesi scandinavi, dove, anche senza esperienza, anche se sei over 30 e senza alcun titolo di studio superiore, è l’ufficio di collocamento stesso a chiamarti per offrirti un lavoretto part-time (non di 12 ore al giorno, bensì alla settimana!) che ti permette di percepire il reddito minimo garantito (reddito di cittadinanza, chiamiamolo pure così), garantendoti l’indipendenza e un minimo di vita dignitosa! Di certo è una favola qui in Italia, dove ce lo sogniamo, il welfare di certi paesi europei!!!

  • Aldo 7 anni

    1000 euro al mese per 130 dipendenti per 13 mensilità = 1.690.000 euro l’anno. Aggiungiamo un altro milione di contributi, un altro milione di bollette carburanti e materiali di consumo vari siamo a neanche 4 milioni. Su fatturazioni di 50.000.000 come dichiarato mi sembra che gli stipendi siano troppo bassi; c’è anche da considerare che non si tratta di lavoro a tempo indeterminato…

  • camilla 7 anni

    ma insomma! io sono laureata, specializzata, abilitata, titolata e ho lavorato anche per 300 euro al mese! ora, dopo anni di gavetta, ho un lavoro a tempo indeterminato, ma mica guadagno 2000 euro al mese….seeeee……e 2000 euro non li vedrò mai!

  • Gabriele 7 anni

    Perché il signor Galdino Peruzzo titolare della Polo Spa non propone stipendi dignitosi come negli altri stati europei che contano? In Germania un operaio guadagna più di 2000 euro al mese ed hanno tasse benzina ecc ecc che costano meno.
    Io ho un lavoro e, anche se non l’avessi, di certo non andrei a spaccarmi la schiena per 800 euro al mese ma cercherei un lavoro serio con una retribuzione dignitosa.
    In più il periodo di apprendistato è accettabile in altri ambiti, ma la presa per il c**o che sia necessario un periodo di apprendistato da magazziniere di UN ANNO perché “serve che il venditore prenda confidenza e conoscenza con la merce” è alquanto RIDICOLO.
    Insomma alla classica italiana, ti assumono e ti sfruttano sottopagandoti e rompendoti la schiena per un anno, dopodiché non ti rinnovano il contratto e ne assumono un altro.
    Sig. Peruzzo, spiacenti questo gioco l’abbiamo già visto tante volte e noi giovani le rispondiamo come direste voi aziende ai colloqui:
    “Un anno di schiavitù a 800 euro al mese? GRAZIE, LE FAREMO SAPERE 😉 “

  • domenico 7 anni

    Vengo io di corsa,pero dovrete aiutarmi a trovarmi un monolocale almeno,mi fate sapere qualcosa?

  • Angelo Spartà 7 anni

    ci vengo io a lavorare li da voi basta che mi lasciate un messaggio di interessamento e mi dite dove siete e il vostro numero di telefono.

    • Ryoga007 7 anni

      se sei davvero interessato magari trovati i dettagli su internet e manda il CV, io non assumerei nemmeno gratis uno che si limita a candidarsi con un commento ad un articolo…

      • Angelo Spartà 7 anni

        ok e giusto e diversamente non potrebbe essere se tu mi mandi la tua mail nella mia,io ti mando tutto il curriculum che ti serve per valutare le mie capacità la mia email ,sparta-angelo@virgilio.it

        • Ryoga007 7 anni

          Io non ho niente a che fare con l’azienda. Ma scusa, tu stai davvero cercando un lavoro? È così difficile trovare su google il sito e poi arrivare a “Lavora con noi”? Come puoi trovare qulcosa se non ti sbatti un minimo?

  • Mazzardi Elia 7 anni

    Investire 20-30.000 € nell’acquisto di un camion-frigo per far poi fare da tappabuchi . Ottima idea! Se vincessi al superenalotto manderei subito la mia candidatura.
    Signor Peruzzo sia serio, acquisti lei il mezzo (con tutti gli sgravi e deduzioni fiscali possibili) e mi assuma come magazziniere , quando ci sarà bisogno mi adeguerò alle uscite , siano sostituzioni o “picchi”.
    Se mette a disposizione pure un monolocale interno all’azienda ha trovato pure un custode!

  • Sabrina Setiffi 7 anni

    Io credo che il signor Galdino Peruzzo in realtà non voglia assumere nessuno,ma sia la solita manfrina per farsi pubblicità e farsi vedere bello davanti agli altri buttando fango sui giovani.Se questo “SIGNORE”ha bisogno di personale c’è mio marito disponibile da subito,conosce benissimo il lavoro e accetta gli 800/1000 euro al mese. Perchè vuole per forza giovani?Se ha bisogno di personale ecco mio marito è disponibile da subito(e come lui tanti altri)altrimenti la smetta di buttare fango sui giovani!!!!!!!!!

  • MARCO 7 anni

    ahaha mi viene da ridere…..! lavoro per mille euro.nel settore della logistica….nella mia città dalle 7:00 del mattina alle 18:00 /19:00/20_00 della sera sia se c’è una elevata movimentazione sia se la giornata è più tranquilla….!..
    Di questi mille se ne vanno (perchè non mi viene riconosciuto un bel niente circa 400 euro x spese auto etc etc…tagenziale etc etc ..! eh si l’auto personale a disposizione della ditta,) Due scatti di anzianità ma non riconosciuti (“c’è la crisi”) …13°- 14° sempre forfettarie (e a volte mi reputo fortunato) ora secondo lei sig Peruzzo noi giovani “amanti del lavoro ” vorremmo lavorare solo in condizioni sufficienti per mantenere una famiglia i trasferimenti dalla propria città….Non pretendiamo niente di più il necessario per sentirci vivi ..dato che si dice che il “LAVORO NOBILITA L’ESSERE UMANO” MA IN QUESTO MOMENTO IN QUESTA SOCIETA’ NON NOBILITA ASSOLUTAMENTE NIENTE MA SFRUTTA E SCAMAZZA LA NOSTRA “DIGNITA!”

    GRAZIE
    MARCO

  • salvatore 7 anni

    La verità è una e una sola, che le aziende oggi, di qualunque settore cercano schiavi, non operai….finitela di prendere per i fondelli la gente…in sostanza quoto Anna.

  • salvatore 7 anni

    supponiamo che io decida di fare il magazziniere a 800 barra mille euro al mese……lavoro che ho fatto per circa un mese, oltre tanti altri, carpentiere, elettricista, banconista ecc…..supponiamo allora che io sia disposto a mettermi in gioco e lavorare a quelle cifre, DATO CHE IO RISIEDO IN SICILIA COME FAREI A PAGARMI UN AFFITTO IN VENETO CON 800/1000 EURO AL MESE SIGNOR PERUZZO?LEI SAREBBE DISPOSTO A PAGARE A ME O A QUALCUN ALTRO FUORI SEDE NON DICO IL VITTO MA QUANTOMENO L’ALLOGGIO?LO STESSO MOTIVO PER CUI NON POSSO ACCETTARE DI FARE IL MIO LAVORO A MILANO, CITTA’ DOVE HO PRESO UNA BELLA TANTO QUANTO INUTILE LAUREA!!!PERCHE’ CON UNO STIPENDIO MEDIO DI 1200 EURO A MILANO E UN AFFITTO DA PAGARE NON CI CAMPO DI SICURO A MILANO NE’ DA NESSUNA ALTRA PARTE!

    • Davide 7 anni

      ho 45 anni,non sono piu’ un ragazzo primo pelo,ma nel 2010 ho fermato la mobilità e ho accettato 5 mesi di lavoro al Termovalorizzatore a Padova.Al colloquio ho conosciuto un ragazzo napoletano di 26 anni il quale come me è stato preso.Abbiamo diviso le spese e siamo andati a dormire in un GARAGE letto a castello con doccia.La cosa piu’ semplice è cercare di dividere le spese.Attualmente entrambi siamo assunti a tempo indeterminato nelle nostre città,,io a Crema,lui vicino a Napoli.Questa esperienza ci ha valorizzato il curriculum e anche umanamente.Ragazzi ci vuole spirito di sacrificio

      • davide 7 anni

        A riguardo di Milano,,affitti a Crema e periferia 40 km da Milano costano meno e 3 pulman tutte le mattine piu’ 3 treni collegano la metropoli a noi,,,,è chiaro bisogna svegliarsi tutte le mattine alle 4 e 40 però con dei sacrifici uno può sopravvivere con 1200 euro

  • orazio 7 anni

    io sono un siciliano con famiglia, non più giovane,come dicono di cercare,secodo voi uno che ha famiglia non deve più lavorare? Odeve essre sfruttato in nero, o essere sottopagato? Se è questo il lavoro che date,per me è sciavizzare l’ ITALIANO, o il povero migrante.

  • Anna 7 anni

    Siamo sicuri che offrono davvero “lavoro”? In tempi di crisi, offerte di lavoro vero di umana dignità sono pressoché inesistenti, fuorché per raccomandati di ferro! 800 euro al mese, anche 600 vanno benissimo, se si lavora part-time! Dalle mie parti non offrono affatto lavoro per chi non ha né arte né parte, bensì soltanto mobbing e sfruttamento (se poi una persona è brava, competente, la sfruttano ancora di più, bastardi!): 600 euro al mese, magari anche lordi, per giornate di lavoro massacranti di 12 ore al giorno, hanno anche il coraggio di dire che offerte di “lavoro” ce ne sono a iosa e i giovani viziati non hanno voglia di lavorare? Scherziamo?

  • Elena 7 anni

    Due anni che cerco lavoro e cicca!!! … perchè ho 45 anni e non sono laureata … Giovani, laureati e nient’altro. Intanto chi ha una famiglia da mantenere, un mutuo da pagare e anche un curriculum da dirigente, ma è disposto a fare qualsiasi lavoro, non lo assumono, perchè, secondo loro, escono dai requisiti richiesti!!!! Ma non ci prendessero in giro, il lavoro c’è, chi vuole lavorare pure, ma loro i contributi non li vogliono pagare!!

  • ALBERTO 7 anni

    CONCORDO CON SONIA

  • sonia 7 anni

    che strano che vogliono solo giovani, se a loro preme tanto la disoccupazione assumono di tutte le età e non solo giovani sotto i 29 anni per pagarli 2 soldi e per non pagare tasse e contributi…e gli over 35???
    ma fammi il piacere va…

    • Saverio 7 anni

      Infatti…si parla solo di assumere giovani !!!

      • sara 7 anni

        I giovani li prendono in apprendistato, gli over 35 chissà perché non li vogliono, e sono proprio quello che hanno bisogno di lavorare.

  • Nicola Gandolfi 7 anni

    padroncino part time: camion tuo, spese tue…ma sono impazziti?

  • paoletta 7 anni

    Il problema è sempre lo stesso. La maggior parte dei giovani ha investito 5 o più anni della propria vita x avere una laurea. Se si accettano durante quei cinque anni lavori di ogni tipo x pagarsi i sudati studi una volta usciti ci si aspetta almeno di mettere a frutto i propri investimenti, altrimenti x fare i magazzinieri o i corrieri è sufficiente il diploma e una patente speciale.

  • life 7 anni

    sono delle aziende fallite !!! siccome tantissimi giovani sono stati fregati da queste aziende ora non ne vogliono più sentire per quello ora andranno in filamento (speriamo). ti promettono migliaia di euro e alla fine te ne danno 300 di un mese intero e questo non si chiama fregatura no certo ! Per non parlare poi per la vita che si fa, e la pericolosità girare sempre in macchina e andare dalla gente povera per fregargli a tutti i costi x comprare quel prodotto. Per cosa ? per 300 euro.

    • STELLA 7 anni

      Ho avuto il tuo stesso pensiero ! Credo che questa azienda cerca rappresentanti da mandare in giro a spese loro …

  • Elisabetta 7 anni

    La linea sottile tra il giovane e lo schiavo!!! Siamo giovani e impariamo in fretta proprio perché ce lo consente la nostra età. Imparo in massimo un mese a fare un lavoro, qualsiasi lavoro, chiedo scusa alla categoria, figuriamoci il magazziniere! Dopodiché il presunto apprendista lavora esattamente se non più degli altri. Perché dovrei accettare di avere un salario più basso degli altri? E magari sono pure più bravo a farlo quel lavoro! Si passassero la mano per la coscienza: se lo studente va a lavorare è perché ha fame. Come ogni altro lavoratore. Come ogni altro individuo sul pianeta.

    • sever 7 anni

      complimenti se in un mese impari qualsiasi lavoro…..!! io sono 18 anni che faccio l’operaio e ancora ne ho di cose da imparare!!! la mia prima paga era di 5000 lire all’ora lordi ….x come la vedo io i giovani del giorno d’oggi non capiscono che devono crearsi una professionalita’ vogliono il posto fisso il buono stipendio il bel lavoro subito ……poi che ci sia disoccupazione e’ un dato di fatto pero’ quello che hai detto tu e’ un altra cosa!!

      • Sonomi 7 anni

        Il guaio è che a volte non ti permettono di imparare. Io di contrattino in contrattino, sempre dando la caccia all’opportunità di un contratto “normale” (che non sia a progetto..!), ho girato tre o quattro uffici; e sei sempre l’ultima arrivata, a cui rifilare i lavori più stupidi e ripetitivi senza che ci si preoccupi di insegnarti alcunchè. Tanto, quando te ne vai, c’è subito un altro gonzo alla porta da poter sfruttare.
        E intanto il tempo passa e anche l’età per l’apprendistato.
        Per molti di noi non c’è alcun futuro.

      • Elisabetta 7 anni

        Per la cronaca sono 6 anni, ovvero da quando frequentavo ancora l’ultimo anno di liceo, che lavoro gratis e a nero, anzi mi sono pure pagata l’iscrizione ad un ordine professionale. La mia professionalità per la sto creando e come. Mi basterebbe uno stipendio che mi permettesse di pagare un letto e un cesso e un pezzo di pane. 2.50 euro all’ora? e chi l’ha mai visti?

  • Giuseppe Forciniti 7 anni

    solo giovani eh…sopra i 40 non li vogliamo