Assegno sociale 2020: che cos’è, a chi spetta e come richiederlo

L'assegno sociale per i cittadini italiani e stranieri in particolari condizioni economiche. I requisiti e come presentare la domanda

L’assegno sociale 2020 è il sussidio economico destinato ai cittadini italiani e stranieri che possiedono determinati requisiti e vertono in una particolare condizione economica. Per riceverlo bisogna presentare apposita domanda. Ecco di cosa si tratta, i beneficiari e come richiederlo.


Che cos’è l’assegno sociale 2020 e a chi si rivolge

reddito di cittadinanza cumulabile con altre prestazioni a sostegno del reddito

L’assegno sociale 2020 è un sussidio economico erogato dall’Inps ai cittadini italiani e stranieri che vivono in particolari condizioni economiche. Tale sussidio ha sostituito quella che un tempo veniva chiamata pensione sociale. La misura in questione consiste in un assegno mensile riconosciuto per 13 mesi ai soggetti over 67 che hanno un reddito particolarmente basso. In particolare, l’assegno sociale 2020 si rivolge a cittadini italiani e stranieri iscritti all’anagrafe del Comune di residenza, con i seguenti requisiti anagrafici ed economici:

  • 67 anni di età anagrafica per il 2020;
  • residenza stabile ed effettiva sul territorio italiano per almeno 10 anni;
  • una particolare situazione economica svantaggiata.

L’assegno è riconosciuto anche sulla base di specifici requisiti reddituali.

I requisiti reddituali per accedere all’assegno sociale

Per accedere all’assegno sociale 2020 bisogna rientrare anche in particolari requisiti di tipo reddituale. Va considerato sia il reddito individuale (nel caso di singoli soggetti), sia il reddito di coppia (nel caso di soggetti coniugati). Per entrambi i coniugi vanno presi in considerazione:

  • redditi assoggettati all’Irpef al netto dell’imposizione fiscale e contributiva;
  • i redditi esclusi da imposta;
  • redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo d’imposta. Ad esempio vincite derivanti da giochi di abilità, concorsi a premi corrisposte dallo Stato, ma anche da persone giuridiche, pubbliche e private;
  • i redditi assoggettati ad imposta sostitutiva, come ad esempio interessi bancari e postali, gli interessi dei Certificati del credito del tesoro o altro titolo di stato ecc;
  • la pensione di guerra;
  • redditi derivanti da terreni e fabbricati;
  • pensioni dirette erogate da Stati esteri;
  • rendite vitalizie corrisposte dall’Inail
  • assegni alimentari;
  • assegni e pensioni erogate agli invalidi civili ai sordi e ciechi civili.

Sono questi i requisiti reddituali da dover rispettare per accedere all’assegno sociale 2020.

I fattori che non rientrano nel calcolo reddituale

Non rientrano nel calcolo dei requisiti reddituali sopra citati:

  • redditi derivanti dalla casa di abitazione;
  • trattamenti di fine rapporto ed anticipazioni si di essi;
  • assegno vitalizio concesso agli ex combattenti della prima guerra mondiale;
  • indennità di accompagnamento agli invalidi civili ciechi ed indennità di comunicazione per i sordi;
  • arretrati di lavoro dipendente svolto all’estero;
  • competenze arretrate assoggettate a tassazione separata.

Ogni anno viene effettuata attenta e minuziosa verifica dei requisiti di accesso all’assegno sociale.

A quanto ammonta il sussidio economico

L’assegno sociale 2020 è corrisposto per 13 mesi con importo pari a 459, 83 euro per il 2020. Tuttavia, non tutti possono beneficiare dell’assegno completo, tutto dipende dai requisiti reddituali. L’assegno intero spetta a chi non percepisce alcun reddito e ai soggetti coniugati con reddito familiare inferire a 5977,79 euro. L’assegno sociale ridotto spetta alle persone non sposate con reddito inferiore a 5977,79 euro l’anno, ed a quelle coniugate con un reddito tra 5977,79 e 11,955,58 euro. In questo caso l’assegno sarà ridotto, pari alla differenza tra l’importo intero dell’assegno sociale e l’ammontare del reddito annuale.

Come richiedere l’assegno sociale 2020

Passiamo ora alle modalità con cui i cittadini possono presentare domanda ed accedere al contributo economico per 13 mensilità. La richiesta deve essere fatta all’Inps in maniera telematica, accedendo all’area appositamente dedicata sul sito Inps. In alternativa ci sono altre due modalità di accesso al beneficio economico di carattere provvisorio:

  • rivolgendosi al Contact Center Inps ai seguenti numeri: rete fissa e gratuita 803164 oppure da rete mobile al numero 06164164;
  • affidandosi ad un Caf o patronato.

In questo modo è possibile richiedere l’assegno sociale 2020. La misura in questione è di carattere puramente provvisorio e comunque soggetto a sospensione o decadenza in determinate situazioni. L’assegno sociale è sospeso a coloro che lo percepiscono ma soggiornano all’estero per più di 30 giorni. Tuttavia dopo 1 anno dalla sospensione l’erogazione del beneficio è revocata.

CATEGORIES
Share This

Commenti