Home » News Lavoro

Assunzione categorie protette: agevolazioni per le imprese e nuove risorse a disposizione

Arrivano nuovi fondi e risorse provenienti dai contributi di esonero da destinare alle assunzioni per i disabili presso le varie aziende.


Il fronte assunzioni delle categorie protette è particolarmente delicato, proprio perché punta all’inserimento nel mondo del lavoro di una determinata categoria di persone, quelle con diverse disabilità. Come ben sappiamo ci sono tutta una serie di agevolazioni per le imprese che decidono di assumerne le categorie protette. Novità di particolare interesse è la presenza di nuovi fondi, provenienti dai contributi di esonero, per l’assunzione di disabili ed il loro inserimento nel mondo del lavoro.

assunzioni per disabili

Categorie protette: nuovi fondi a disposizione

Il Governo si è impegnato e continua ad impegnarsi nel settore assunzioni delle categorie protette. Questa particolare categoria ha infatti il diritto, come tutti gli altri, di svolgere un lavoro e di inserirsi nel miglior modo possibile sia nel mondo lavorativo che in quello connesso alla vita sociale. Ad oggi, ci sono tutta una serie di agevolazioni e bonus destinati alle aziende che decidono di assumere persone colpite da viarie disabilità. Inoltre, un ulteriore buona notizia riguarda la presenza di nuove risorse e fondi destinati alle assunzioni per disabili. Infatti, sul sito web del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è stato pubblicato il decreto interministeriale del 3 luglio 2019. Questo contiene varie disposizioni, in accordo con il Ministro per la famiglia e disabilità, ed il Ministro dell’Economia e delle Finanze con cui sono stanziati nuovi fondi da dedicare all’assunzione di disabili.

Il decreto interministeriale

Il decreto interministeriale pubblicato il 3 luglio 2019 sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha dichiarato la disposizione di nuovi fondi da destinare alle assunzioni per disabili. Nello specifico, per quanto riguarda le assunzione del 2019, sono trasferite all’Inps diverse somme in denaro, da destinare alle agevolazioni previste per assicurare l’assunzione di soggetti appartenenti alle categorie protette. In particolare, sono trasferite all’Inps:

  • risorse del valore di 7.279.611 euro, derivanti dalle somme di denaro versate dai datori di lavoro al Fondo per il diritto al lavoro dei disabili, il tutto in riferimento agli esoneri dell’anno 2018;
  • risorse del valore di 11.915.742 euro versati sul Fondo per il diritto al lavoro dei disabili, per quanto riguarda l’anno 2019.

Gli incentivi ed i vari contratti di lavoro

Gli incentivi economici per l’assunzione di disabili, sono delle misure previste dalla nostra legislazione, che hanno come scopo quello di promuovere e garantire l’assunzione di soggetti disabili, appartenenti alle categorie protette. I datori di lavoro che assumono queste categorie di perone, possono godere di particolari agevolazioni di carattere economico, a seconda del tipo di contratto e della percentuale di disabilità del soggetto assunto. Possono beneficiare di queste agevolazioni tutti i datori di lavoro che assumono disabili sia tramite contratto a tempo determinato che indeterminato, sia part time che full time. Ed ancora, le agevolazioni sono previste anche per i contratti di lavoro subordinato, stipulati con una cooperativa di lavoro, contratti di lavoro a domicilio, sempre se di carattere subordinato e se il lavoro è svolto presso la casa del disabile o presso un altro locale scelto.

Requisiti per richiedere le agevolazioni

Le agevolazioni spettano ai datori di lavoro privati, tuttavia nelle agevolazioni rientrano anche gli enti pubblici economici. Le categorie di lavoratori disabili per cui i datori di lavoro possono fare richiesta di agevolazioni fiscali sono differenti:

  • disabili con riduzione superiore al 79% della capacità lavorativa;
  • disabili con una riduzione tra il 67% ed 79% della capacità lavorativa;
  • soggetti con una disabilità psichica ed intellettiva con una riduzione delle capacità lavorative pari al 45%.

Come presentare la domanda

Per poter beneficiare delle agevolazioni economiche in vista delle assunzioni per disabili, i datori di lavoro devono inviare l’apposita domanda all’Inps. Questa deve contenere i dati del lavoratore disabile con la tipologia della disabilità, la tipologia di contratto di lavoro e durata di questo, il numero delle mensilità e l’importo imponibile lordo annuo. Il modulo deve essere compilato ed inviato all’Inps solo ed esclusivamente in modalità telematica, ed è disponibile sul sito web Inps. Entro 5 giorni dall’invio del modulo, l’Inps procede verificando la domanda e la disponibilità di fondi e comunica la prenotazione dell’incentivo. Entro 7 giorni dalla comunicazione dell’avvenuta prenotazione, il datore di lavoro è tenuto ad assumere il soggetto disabile, se ancora non lo ha fatto.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro