Auto-imprenditorialità: arrivano premi da 19 mila euro per i progetti con le migliori idee di impresa

Arrivano premi da 19 mila euro per incentivare i progetti di auto-imprenditorialità. Mettersi in proprio attira sempre più giovani. Domande di partecipazione entro il 18 novembre 2019

Entrare nel mondo del lavoro non è facile, soprattutto per i giovani che hanno appena terminato il loro percorso di studi. Tuttavia, ci sono settori che continuano ad offrire diverse opportunità. L’auto-imprenditorialità, dove bisogna in qualche modo inventarsi e creare la propria attività, continua ad offrire importanti occasioni professionali. Arriva il Premio Alamo 2019 che offre 19 mila euro per i giovani che presentano i migliori progetti ed idee di impresa. Ecco come partecipare al contest.


Auto-imprenditorialità continua ad offrire opportunità professionali

Spesso si sente parlare di giovani che nonostante abbiano conseguito una laurea, magari con master e vari titoli di studio accumulati nel corso degli anni, hanno comunque difficoltà ad entrare nel mondo del lavoro. Tutto questo per differenti fattori, che possono essere riassunti in maniera semplicistica, nel gap presente tra le competenze acquisite dai giovani e le reali esigenze delle imprese.

In gergo tecnico si parla di skill mismatch, per sottolineare la distanza tra imprese e le competenze acquisite dai giovani studenti nel corso degli studi. Tuttavia, mettersi in proprio, resta sempre un buon modo per inserirsi nel mondo del lavoro. Auto-imprenditorialità è una parola ricercata da molti giovani, che decidono di inventarsi e crearsi da soli il lavoro. A dimostrazione di questo, anche il numero crescente di start up che si sta registrando nel nostro Paese e non solo. Ma come si fa a mettersi in proprio, ad avviare un’attività non avendo esperienza nel settore imprenditoriale?

La via scelta da molti giovani

Certamente diventare imprenditori ed avviare la propria attività spesso non è facile. Tanta burocrazia da dover sbrigare, tra cui l’apertura della partita Iva, spese, investimenti, lavoro e fatica. La vita stessa di un’impresa non è facile, contorta e particolarmente delicata, proprio nella sua fase iniziale, quando deve affermarsi nel settore e farsi conoscere. Per incentivare i giovani all’auto-imprenditorialità, esistono comunque delle agevolazioni ed aiuti economici, in grado di supportarli nella delicatissima fase di nascita di una nuova impresa. A tal proposito segnaliamo il Premio Alamo 2019, che attraverso un contest, mette in palio 19 mila euro da destinare ai progetti con le migliori idee di impresa.

Premio Alamo: 19 mila euro in palio per i migliori progetti

Il Premio Alamo è un contest promosso dalla Fondazione Alamo, con lo scopo di sostenere ed incentivare i migliori progetti di auto-imprenditorialità, attraverso dei premi in denaro, utili per avviare la propria impresa. Il premio mette a disposizione un totale di 19 mila euro destinati ai giovani aspiranti imprenditori con età compresa tra i 18 ed i 35 anni, che abbiano buone, innovative e vincenti idee di impresa. Si tratta di un vero e proprio contest. Alla fine saranno scelti e premiati 3 progetti. Inoltre, i vincitori, oltre a premi in denaro, potranno beneficiare anche di un percorso di tutoraggio, costantemente affiancati da esperti nel settore, pronti a consigliare e guidare i giovani imprenditori nella giusta direzione.

I premi in denaro

Come già detto, saranno premiati i 3 migliori ed efficienti progetti di auto-imprenditorialità. I premi in denaro sono diversi a seconda della posizione assegnata ai progetti:

  • Il 1° premio prevede la vincita di 10 mila euro;
  • Il 2° premio prevede la vincita di 6 mila euro;
  • Il 3° premio prevede la vincita di 3 mila euro.

Ed ancora, i vincitori potranno beneficiare di un servizio di tutoraggio, con l’assistenza di esperti nel settore, pronti a sostenere ed aiutare i neo imprenditori. In particolare, la Fondazione offre ai vincitori i seguenti servizi:

  • L’affiancamento di un mentor per lo sviluppo dell’idea imprenditoriale;
  • Un costante accompagnamento nello sviluppo di un efficace business plan;
  • Un costante supporto nella ricerca di nuovi finanziamenti sia pubblici che privati e di partner di progetto.

Auto-imprenditorialità: chi può partecipare al progetto e come

Possono partecipare al format i giovani tra 18 e 35 anni con cittadinanza italiana oltre alle imprese nate da non più di 6 mesi, i cui soci sono persone fisiche. Bisogna presentarsi con progetti nuovi, infatti, non possono essere candidati progetti già presentanti nelle altre edizioni del Premio Alamo. Le idee ed i progetti in gara, devono valorizzare il lavoro manuale, la fornitura di servizi ed il lavoro manifatturiero. Per partecipare al format c’è tempo fino al 18 novembre 2019. La documentazione in formato Pdf richiesta è la seguente:

  • Il modulo di partecipazione ben compilato e firmato;
  • Una breve relazione che descriva il progetto;
  • Un breve profilo professionale del team o della singola persona che partecipa al contest;
  • Eventuale documentazione di carattere integrativo se il candidato li ritiene utili a completare la documentazione sopra indicata;
  • La copia del regolamento del Premio Alamo, firmata in ogni pagina.

Le domande con la documentazione richiesta, devono essere inviate tramite email al seguente indirizzo di posta elettronica: info@fondazionealamo.it Per ulteriori informazioni vi invitiamo a consultare il sito internet della Fondazione Alamo, dove è possibile scaricare in Pdf il regolamento del format.