Bonus 500 euro: prorogata la possibilità di acquistare dispositivi per la didattica a distanza

Prorogata fino al 31 agosto la possibilità di usufruire del bonus 500 euro tramite la carta del docente. Consentito l'acquisto di dispositivi per migliorare la didattica

Prorogato il bonus 500 euro utilizzabile tramite la carta del docente, con la possibilità fino al 31 agosto di acquistare dispositivi informatici per garantire la didattica a distanza. Più tempo per comprare vari dispositivi, utili per l’aggiornamento dei professori e per migliorare la qualità dell’insegnamento. Ecco le ultime novità in materia e come poter adoperare il bonus.


Bonus 500 euro e carta del docente

bonus docenti

La Carta del docente è uno strumento messo in campo dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e delle Ricerca grazie alla legge 107 del 16 luglio 2016. Questa è destinata ai docenti di ruolo presso le istituzioni pubbliche e consente un loro costante aggiornamento con la possibilità di acquistare dispositivi informatici, in grado di migliorare la qualità della didattica e ad organizzare efficienti lezioni a distanza. Grazie a tale carta è possibile utilizzare il bonus 500 euro destinati ai docenti per l’acquisto di vari dispositivi. I beneficiari del bonus sono tutti i professori di ruolo con contratto a tempo indeterminato, impiegati presso le scuole statali, sia a tempo pieno che parziale. La carta del docente ha un importo nominale di 500 euro all’anno. Tale somma di denaro può essere adoperata dai docenti per comprare dispositivi come Pc, e-book, webcam, microfoni, scanner, hotspot portatili e tanto altro.

Proroga del bonus 500 euro fino a fine agosto

Fino alla fine del mese (31 agosto 2020) è consentito l’acquisto da parte dei docenti di vari dispositivi informatici, capaci di garantire una migliore istruzione e formazione. A settembre si riprenderanno le lezioni in aula, ma queste saranno comunque affiancate da quelle online. La didattica a distanza non si ferma, per questo motivo deve essere migliorata e potenziata sempre di più. I professori devono diventare più tecnologici e gli alunni devono essere messi nella condizione di adoperare correttamente i dispositivi elettronici, che consentono l’accesso alle lezioni online. Ricordiamo che la nuova scuola dovrà comunque rispettare le norme sulla sicurezza della salute degli alunni, professori e di tutto il personale impiegato in tale settore. La regola numero uno resta quella di evitare assembramenti, dunque nelle classi ci dovranno essere meno alunni.

Cosa si può acquistare con il bonus 500 euro

Il bonus 500 euro permette di acquistare dispositivi per l’aggiornamento costante dei docenti e per il potenziamento della didattica a distanza. Fino al 31 agosto sarà possibile comprare:

  • libri e testi anche in formato digitale;
  • l’iscrizione a corsi di aggiornamento e qualificazione delle proprie competenze professionali, che siano tenuti da enti accreditati presso il Ministero dell’Istruzione dell’Università e Ricerca;
  • hardware e software vari;
  • iscrizione a corsi di laurea ma anche master e corsi post laurea attinenti il proprio profilo professionale;
  • biglietti per teatri, cinema, musei, mostre, spettacoli;
  • varie iniziative inerenti l’attività didattica, l’offerta formativa nelle scuole e Piano Nazionale di formazione.

Sono questi i beni ed i servizi che possono essere acquistati con la carta del docente.

Cosa non si può acquistare con il bonus 500 euro

Non rientrano nel bonus i dispositivi ed i servizi non connessi alla didattica ed alla formazione. Ad esempio i telefonini non rientrano tra i dispositivi che si possono comprare con il bonus 500 euro. Non è tutto, in quanto nel beneficio non rientrano neanche parti specifiche dei dispositivi, come ad esempio toner, cartucce per stampanti, videocamere, fotocamere, pennette USB, videoproiettori. Bisogna stare attenti ad acquistare solo ciò che è consentito ed in grado di migliorare la didattica, sia a distanza che non.

Carta del docente una rivoluzione

La carta elettronica con importo annuo di 500 euro, rilasciata ai docenti di ruolo, consente di avere accesso a vari servizi. Questa permette di:

  • creare buoni dell’importo desiderato;
  • visualizzare online i buoni creati e pronti per essere adoperati;
  • vedere i buoni che sono già stati spesi;
  • andare a verificare l’importo ancora non utilizzato da poter spendere

Grazie all’applicazione web cartadeldocente.iscrizione.it i professori possono incominciare a creare i propri buoni e spenderli in tutta sicurezza.

Come creare un buono

I docenti accedendo alla pagina: cartadeldocente.iscrizione.it potranno procedere con la creazione di tanti buoni, fino ad un massimo di 500 euro. La procedura da seguire è la seguente:

  • accedere dal menù principale alla sezione “Crea buono”;
  • scegliere il bene o servizio da voler acquistare e se voler procedere con l’acquisto online oppure presso un negozio aderente all’iniziativa;
  • inserire l’importo del buono corrispondente al prezzo del bene o servizio da voler comprare;
  • al buono appena creato si accompagna un codice identificativo da usare online oppure da presentare al punto vendita nel momento dell’acquisto.

Un procedimento semplice che in pochi step consente a tanti docenti di investire sulla propria formazione, aggiornamento e perfezionamento della didattica.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro



CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (0)