Home » News Lavoro

Bonus casa: tutte le detrazioni previste per il 2020 e le modifiche apportate dalla manovra

Per il 2020 confermati l’ecobonus, il bonus ristrutturazioni, il bonus mobili. Salta il bonus verde ed è in arrivo la novità del bonus facciate.

Condividi questo bel contenuto


La Legge di Bilancio ha introdotto alcune novità oltre a confermare le vecchie misure connesse al bonus casa, per chi decidere di effettuare dei lavori di riqualificazione sia all’interno che all’esterno della propria abitazione. Confermato l’ecobonus, il bonus ristrutturazioni e bonus mobili. Addio al bonus giardini mentre tra le novità arriva il bonus facciate. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Bonus casa e le novità previste per il 2020

ecobonus

La nuova Legge di Bilancio ha confermato quasi tutte le misure relative al bonus casa, introducendo la novità del bonus facciate, in arrivo proprio dal prossimo anno. Dunque, in linea generale, le misure e detrazioni fiscali previste per chi decide di intervenire con dei lavori di ristrutturazione e riqualificazione, sia all’interno che all’esterno delle proprie abitazioni, sono state riconfermate. L’unica eccezione riguarda il bonus giardini, che stando alle ultime notizie, non è stato prorogato anche per i prossimi anni. Tra le novità previste nel 2020, arriva il bonus facciate, ossia delle agevolazioni fiscali per coloro che decidono di intervenire con dei lavori di riqualificazione sulle facciate esterne di abitazioni e condomini, non solo nei centri storici ma anche nelle periferie.

Bonus facciate, in arrivo nel 2020

Il bonus facciate è una nuova detrazione al 90%, ossia un importante sconto fiscale per tutti coloro che decidono di effettuare dei lavori sulle facciate esterne di edifici privati. Le spese sostenute devono essere tutte documentate e devono essere fatte nel 2020. Nello sconto previsto dal bonus, rientrato tutti i lavori di recupero e restauro delle facciate esterne di edifici, ed anche interventi più semplici come lavori sui balconi, ringhiere e grondaie. Si tratta di una misura voluta dal Ministro della Cultura Dario Franceschini, che mira a mantenere alto il decoro, e la bellezza delle città, soprattutto nelle zone periferiche, spesso messe in secondo piano. Infatti, nelle periferie italiane ci sono molti edifici privati sorti 60 anni fa su cui non è mai stato effettuato alcun tipo di intervento.

Bonus casa e le detrazioni previste per il 2020

Come affermato precedentemente, l’unica misura a saltare è stata quella del bonus verde, relativa ai lavori per sistemare il verde e creare coperture ai giardini. Tra le misure confermate troviamo il l’ecobonus, il bonus ristrutturazioni, il bonus mobili. Ricordiamo che per queste misure la proroga prevista è di un solo anno. Per l’ecobonus le detrazioni fiscali previste restano al 65%, senza variazioni rispetto agli anni passati. Stessa cosa per il bonus ristrutturazione, le cui detrazioni fiscali restano al 50%, così come restano al 50% le agevolazioni fiscali per il bonus mobili, ossia quello destinato a chi, all’interno dei lavori di riqualificazione, decide di acquistare dei mobili ed elettrodomestici appartenenti almeno alla classe A+. Per poter beneficiare dei vari bonus è necessario documentare tutte le spese sostenute.

I bonus che erano già stati prorogati per il 2020

Altri bonus ed agevolazioni fiscali erano già state prorogate e confermate per il 2020. Parliamo ad esempio del sisma bonus, che sarà in vigore fino al 2021 e si riferisce alla messa in sicurezza degli edifici che sorgono su zone ad alto rischio sismico. Le agevolazioni per il sisma bonus possono arrivare fino al 85% della spesa totale sostenuta. Confermato fino al 2021 anche l’ecobonus condominiale, con detrazioni dal 70% al 75% per gli interventi effettuati sulle parti comuni dei condomini. Dunque sono state confermate una vasta gamma di agevolazioni per il 2020 e 2021, che si riferiscono a tutti coloro che sono intenzionati ad effettuare dei lavori sia all’interno delle proprie abitazioni, sia all’esterno di esse. A questo punto non vi resta che pianificare e dare inizio ai lavori.

Condividi questo bel contenuto