Home » News Lavoro » economia e risparmio

Bonus sociale: come ottenere l’agevolazione e pagare meno

Nuovi fondi per il bonus sociale e sconti in bolletta ai nuclei familiari con reddito basso. Ecco come accedere alle agevolazioni fiscali

Condividi questo bel contenuto


L’aumento di luce e gas può essere un greve problema per le famiglie con reddito basso e che si trovano in una condizione economica non agiata. Per questo motivo il Governo ha stanziato ulteriori fondi per il bonus sociale. Di cosa si tratta, come ottenere l’agevolazione ed i requisiti richiesti.

Bonus sociale e bollette

bonus decreto rilancio

Luce e gas aumentano sempre di più portando le utenze a lievitare. In risposta a tutto ciò, il Governo ha stanziato altri 450 milioni di euro per il bonus sociale 2021. Ad oggi sono molte le famiglie con reddito basso che hanno una situazione economica particolare. Per questi nuclei familiari trovarsi a dover pagare delle bollette sempre più salate rappresenta un vero e proprio problema. Così arriva il bonus sociale ossia uno sconto in bolletta destinato a particolari categorie di cittadini con Isee non superiore gli 8.265 euro. Va specificato che questo incentivo racchiude al suo interno altre agevolazioni come: il bonus elettrico, il bonus gas e quello idrico. Dal 1° gennaio 2021 questi sostegni economici sono riconosciuti in maniera automatica ai cittadini che ne hanno diritto. Questi devono presentare la DSU Dichiarazione Sostitutiva Unica che serve per ottenere l’attestazione Isee necessaria ad avere prestazioni agevolate previste dallo Stato.

Bonus sociale e requisiti richiesti

Lo sconto in bolletta è destinato a particolari tipologie di cittadini e nuclei familiari. Quali sono i requisiti necessari per poter accedere a tale misura di sostegno economico? Le condizioni necessarie sono le seguenti:

  • far parte di un nucleo familiare con Isee non superiore ad 8.265 euro;
  • oppure far parte di un nucleo familiare con almeno quattro figli a carico ed un Isee che non superi i 20 mila euro o appartenere ad una famiglia titolare di Reddito o Pensione di Cittadinanza;
  • uno dei componenti del nucleo familiare deve risultare intestatario di un contratto per la fornitura di luce e/o idrica e/o gas per utilizzi domestici;
  • alternativa è usufruire di fornitura condominiale.

Ricordiamo che ogni nucleo familiare ha il diritto ad un solo bonus per tipologia all’anno.

Bonus elettrico che cos’è e come funziona

Nel bonus sociale rientra quello per la fornitura elettrica, destinato alle famiglie in difficoltà economica. Tale sconto in bolletta è stato voluto dal Governo e reso funzionante dall’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) e la collaborazione dei Comuni. Oltre alle condizioni generali d’accesso sopra elencate, sono stati introdotti alcuni casi particolari, come quelli in cui una grave malattia costringa un componente del nucleo familiare ad utilizzare specifiche apparecchiature sanitarie che usano energia elettrica.

Bonus gas che cos’è e come funziona

Il bonus gas rientra tra quelli sociali e consiste nello sconto in bolletta relativamente ai consumi di gas delle famiglie con reddito basso. Lo sconto in questione è riconosciuto automaticamente a chi rientra nei requisiti per ottenere il bonus sociale. L’ammontare dell’agevolazione economica è aggiornato annualmente dall’Autorità. Gli importi solitamente si differenziano a seconda della categoria d’uso associata alla fornitura di gas, alla zona climatica, dal numero dei componenti della famiglia.

Bonus idrico che cos’è e come funziona

Il bonus idrico è una misura di sostegno economico per ridurre la spesa in bolletta. Si tratta di un particolare tipo di agevolazione che consente di pagare un quantitativo ridotto di acqua a persona. Precisamente tale quantitativo è stato fissato intorno i 50 litri giornalieri a persona. Questo va a garantire l’approvvigionamento gratuito di 18,25 metri cubi di acqua l’anno per ogni componente del nucleo familiare. Anche in questo caso il riconoscimento della misura è automatico per le famiglie con requisiti che consentono l’accesso al bonus sociale. Il valore del bonus idrico non è uguale per tutti perché ci sono tariffe differenti sul territorio nazionale.

Come accedere alle misure

L’accesso al bonus sociale con tutte le agevolazioni economiche per acqua, luce e gas avviene in maniera automatica. Nel caso in cui la famiglia rientri in uno dei casi di disagio economico precedentemente elencati, l’Inps invierà i suoi dati al Sistema Informativo Integrato (SII) che andrà ad incrociare i dati ottenuti con quelli delle forniture di acqua, luce e gas, così da erogare automaticamente i bonus a tutti gli aventi diritto.

Condividi questo bel contenuto