Home » News Lavoro

Cashback di Stato: come ottenerlo senza Spid ed App IO


Si può accedere al cashback di Stato anche senza Spid ed App IO. La procedura da seguire per beneficiare dei rimborsi spesa è molto semplice ed immediata. Il periodo natalizio è ormai alle porte ed il Governo studia nuove misure per incentivare lo shopping contrastando l’evasione fiscale. Ecco come fare.

Arriva il cashback per incentivare gli acquisti

card reddito di cittadinanza

La pandemia da coronavirus ha messo in difficoltà molti settori economici che stanno ancora facendo i conti con il calo del fatturato. Questo Natale sarà sobrio, semplice e differente rispetto al solito. Per dare una mano all’economia, il Governo ha studiato delle misure in grado di incentivare i cittadini allo shopping natalizio, ovviamente nel pieno rispetto delle norme sulla sicurezza. Così, dal giorno 8 dicembre 2020 partirà il cashback di Stato con l’extra cashback di Natale. Si tratta di rimborsi sulle spese e pagamenti effettuati con moneta elettronica. Questo, oltre a voler incentivare i cittadini a spendere, facendo girare l’economia, vuole anche combattere l’evasione fiscale.

Che cos’è il cashback di Stato?

Il cashback è la misura che rientra nel Piano Italia Cashless, con lo scopo di contrastare l’evasione fiscale, incentivando la popolazione a pagare con moneta elettronica. Nello specifico, si tratta di un rimborso del 10% sul totale della spesa sostenuta, riservato ai cittadini che realizzano pagamenti tramite carte di credito, bancomat o varie app di pagamento. La misura partirà dall’8 al 31 dicembre 2020 (extra cashback di Natale) e prevede un minimo di dieci operazioni, acquisti pagati con moneta elettronica, per un massimo di spesa pari a 1.500 euro. A partire da gennaio 2021, le cose cambiano, in quanto per accedere al cashback di Stato bisognerà effettuare almeno 50 transazioni nell’arco di 6 mesi per un massimo si spesa pari a 3 mila euro l’anno. Come si accede al cashback di Stato? Forse non tutti sanno che si possono ottenere i rimborsi anche senza Spid ed App IO.

Come accedere al cashback di Stato senza Spid ed App IO

Ci sono almeno 4 modi per poter spendere ricevendo i rimborsi connessi al cashback di Stato. In particolare ci sono delle applicazioni di pagamento che consentono di vedersi accreditare i rimborsi anche in assenza di Spid e registrazione sulla piattaforma della Pubblica Amministrazione. Vediamo le modalità previste per beneficiare del cashback, non solo nel periodo natalizio.

App Satispay

Satispay è una delle più famose app di pagamento online che consente di accedere al cashback in assenza di Spid o App IO. Dall’8 dicembre chi ha già un account Satispay potrà iniziare a spendere senza la necessità di effettuare ulteriori registrazioni. Infatti, la nuova funzionalità sarà attivata sul menù “Servizi” dell’applicazione in questione. Uno degli aspetti positivi e dei vantaggi di questa app è che il cashback di Stato è cumulabile agli altri già previsti da Satispay grazie a vari accordi con altri negozi.

Nexi Pay e Yap

Le app Nexi Pay e YAP del gruppo Nexi, consentono di aderire al cashback in maniera facile, il tutto con pochi, semplici e sicuri passaggi. Inoltre, a tutte le persone che aderiscono a Nexi Pay, saranno considerati validi, oltre agli acquisti effettuati con carte, anche quelli fatti con smartphone, usando: Apple Pay, Google Pay e Samsung Pay. Il rimborso delle spese effettuate sarà accreditato direttamente sull’Iban comunicato dal cliente al momento dell’adesione. I clienti che aderiscono al cashback tramite Yap, si vedranno accreditare il dovuto direttamente su Yap.

Hype

Anche l’app Hype consente di poter accedere alla misura cashback di Stato senza bisogno di Spid, il tutto grazie all’apposita sezione sull’applicazione, attivata dall’8 dicembre. Sarà dunque possibile collegare la carta e l’Iban corrispondente dove poter ricevere tutti gli accrediti dovuti. Non è tutto in quanto sarà sempre possibile controllare le transazioni effettuate per rendersi conto se il rimborso è dovuto o meno.

Queste sono alcune modalità che permetteranno a tanti cittadini sprovvisti di Spid di aderire e ricevere il cashback sulle spese effettuate in modalità elettronica.


Condividi questo bel contenuto