Home » News Lavoro » web e tech

Come creare una PEC personale

La PEC, posta elettronica certificata, è un servizio di comunicazione digitale che ha diversi vantaggi. Vediamo cos’è, come funziona e come ottenerla

Condividi questo bel contenuto


La PEC, posta elettronica certificata, è un servizio di comunicazione digitale che si sostituisce alla raccomandata A/R, con diversi vantaggi, come ad esempio la comodità di poterla spedire da casa, dal proprio pc o smartphone, anziché doversi recare all’ufficio postale per spedire il proprio messaggio. La PEC è inoltre conveniente anche dal punto di vista economico, poiché con pochi euro all’anno si potranno inviare messaggi praticamente illimitati.

Avere una casella di posta elettronica certificata può ritornare davvero utile soprattutto per scopi lavorativi, scopri subito come creare una pec personale in pochi e semplici passaggi.

Quale servizio PEC scegliere

pec

Prima di scoprire come creare una PEC personale è necessario scegliere quale servizio PEC si addice meglio al vostro caso. Per i privati sarà sufficiente un servizio di base, ma il discorso cambia quando si tratta di imprese. In questo caso sarà necessario utilizzare un servizio business con spazio di archiviazione illimitato per poter creare copie di backup dei documenti inviati e ricevuti tramite il servizio PEC. Questa necessità è dettata dall’obbligo stabilito dal Codice civile di conservare i documenti per almeno 10 anni. Ovviamente la scelta del servizio inciderà sul costo annuale della PEC, costo che comunque rimane generalmente contenuto.

Come creare la propria casella di posta elettronica certificata

Dopo aver scelto un gestore per la propria PEC, vediamo come creare una PEC personale. Innanzitutto, bisognerà compilare la scheda con i propri dati personali e successivamente scegliere il proprio indirizzo PEC tra quelli disponibili ed aggiungere una mail secondaria. Da questo momento in poi potrete iniziare ad usare la vostra casella di posta elettronica certificata. L’utilizzo è molto semplice in quanto ricalca quello della tradizionale mail. Per accedere alla vostra area personale sarà sufficiente il browser del vostro pc oppure potrete accedere tramite l’app per smartphone e tablet.

Come funziona la posta elettronica certificata

La posta elettronica certificata differisce dalla normale mail per il fatto che al momento dell’invio del messaggio il mittente riceve una ricevuta di avvenuto invio, mentre al momento della ricezione da parte del destinatario riceve una ricevuta di avvenuta consegna. In questo modo viene assegnata una data certa alla comunicazione con conseguente rilevanza legale del messaggio.

Inoltre grazie alla crittografia e al particolare metodo di trasmissione dei messaggi la PEC garantisce anche il contenuto del messaggio, che quindi non è alterabile.

Chi ha l’obbligo di avere la posta elettronica certificata

Tutti i professionisti iscritti presso gli albi professionali e le aziende sottoposte ad iscrizione al registro delle imprese sono tenuti alla domiciliazione digitale, cioè ad avere una propria casella di posta elettronica certificata. A partire dal 2013, infatti, per le imprese vi è l’obbligo di comunicare con la pubblica amministrazione solo attraverso PEC, mentre a partire dall’ottobre del 2020, col decreto semplificazioni, sono state istituite delle sanzioni per le imprese che non provvedano a comunicare il proprio domicilio digitale. Per i privati invece non è previsto alcun tipo di obbligo, anche se sono evidenti i vantaggi che possono derivare dall’utilizzo della posta elettronica certificata.

Condividi questo bel contenuto