I bonus assunzioni per le aziende che assumono personale

I bonus per le aziende che intendono assumere nuova manodopera con contratti sia a termine che a tempo indeterminato

Il 2020 è un anno in cui alle vecchie misure a favore delle aziende che intendono assumere determinate categorie di soggetti, se ne aggiungono altre. Si incrementa il numero dei bonus previsti per chi assume giovani, laureti con lode, donne, disoccupati, e percettori del Reddito di Cittadinanza.


In aumento i bonus per chi assume nuovo personale

agevolazione assunzioni 2020

Per incentivare le nuove assunzioni, soprattutto nei confronti di determinate categorie di soggetti, a disposizione tanti e differenti bonus per le aziende. Infatti, alle misure già approvate gli scorsi anni, si aggiungono nuovi bonus a favore delle imprese che assumono giovani, donne, laureati con lode, disoccupati e percettori del Reddito di Cittadinanza. Il mondo del lavoro sicuramente non è semplice, tuttavia, il Governo ha pensato a tutta una serie di strategie ed agevolazioni, per incentivare l’occupazione in tutt’Italia. Lo scopo è quello di mettere a disposizione delle imprese e degli stessi datori di lavoro, degli strumenti per facilitare dal punto di vista burocratico e fiscale, il reclutamento di nuova forza lavoro. Ecco alcuni bonus assunzioni attualmente a disposizione.

Bonus a sostegno delle micro imprese

Partiamo presentando le agevolazioni previste per le micro imprese che decidono di assumere nuova manodopera. In particolare ci riferiamo alle imprese con un corpus fino a 9 dipendenti che assumono apprendisti di primo livello. A queste spetta uno sgravio dei contributi pari al 100% per i primi 3 anni di assunzione, mentre dal terzo anno i poi, resta salda l’aliquota del 10%. Non è tutto, perché sarà incentivata e sostenuta anche l’alternanza scuola lavoro, per tutti gli studenti desiderosi di ottenere il diploma o qualifica professionale, il diploma di scuola superiore, il certificato di specializzazione tecnica superiore.

Il bonus per i laureati eccellenti

Altra misura particolarmente interessante, che ha lo scopo di non lasciare fuggire all’estero le menti italiane è il bonus per i laureati eccellenti. Infatti, le aziende che assumono laureati con 110 e lode, avranno diritto all’esonero dei contributi a carico del datore di lavoro fino ad 8 mila euro per un periodo massimo di 12 mesi. Diventa sempre più importante per la nostra economia facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro alle giovani e brillanti menti italiane, garantendo loro le sicurezze di cui tutti i lavoratori necessitano.

Bonus assunzioni under 35

Si tratta di una misura già presente e rinnovata anche quest’anno, per facilitare l’assunzione a tempo indeterminato degli under 35. La durata massima di questo incentivo è di 3 anni, pari al 50% della contribuzione a carico del datore di lavoro, il tutto nel limite di 3 mila euro all’anno. Per le assunzioni under 35 a tempo indeterminato nel Sud Italia, il bonus in questione arriva fino al 100% dei contributi, anche se bisogna attendere il decreto Anpal per l’effettiva operatività di questa misura. Si tratta di una strategia per incentivare i datori di lavoro a stipulare dei contratti a tempo indeterminati, diventati ormai un miraggio per troppi.

Le agevolazioni per l’assunzione di donne

È stato prorogato il pacchetto di agevolazioni fiscale per i datori di lavoro che intendono assumere donne disoccupate. In particolare si tratta di sconti contributivi del 50%, riservati alle aziende che assumono in maniera stabile o con contratto a tempo determinato, donne senza occupazione da almeno 6 mesi al Sud e da almeno 1 anno al Centro-Nord. La questione sull’occupazione femminile diventa sempre più importante, in particolar modo nel Mezzogiorno. Per questo motivo è davvero indispensabile trovare delle misure in grado di favorire solide opportunità professionali, sia a tempo indeterminato che determinato.

Bonus per chi assume i beneficiari del Reddito di Cittadinanza

Il 2020 sarà l’anno in cui i vari datori di lavoro possono presentare la domanda per ricevere incentivi relativi l’assunzione dei beneficiari del Reddito di Cittadinanza. Anche questa è una misura interessante, con lo scopo evidente di facilitare l’assunzione di particolari e determinate categorie di soggetti, solitamente difficilmente occupabili.

Altri interessanti bonus

Ci sono altre interessanti misure da tenere a mente. In particolare ci riferiamo al bonus lavoratori disoccupati con Naspi, che prevede l’incasso del 20% dell’indennità di disoccupazione mensile non percepita, da parte delle aziende che assumono tali soggetti. Per le assunzioni dei lavoratori in cassa integrazione straordinaria, con assegno di ricollocazione, previsto lo sconto pari al 50% dei contributi per 18 mesi, fino a 4.030 euro. Ed ancora, per le assunzioni dei lavoratori in cassa integrazione straordinaria da almeno 3 mesi è previsto lo sgravio contributivo pari al 10%. Insomma le misure per incentivare l’occupazione non mancano, tutto per garantire il più importante diritto di ogni cittadino, quello al lavoro.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro

CATEGORIES
Share This

Commenti