I profili professionali più ambiti e ricercati dalle aziende

Le figure professionali più ambite e ricercate dai recruiter nel 2020 ed i settori trainanti nell'economia italiana

Il mondo del lavoro è cambiato nel corso degli anni, lasciando spazio a nuove filosofie ma anche a profili professionali che fino a poco tempo fa non esistevano. Ecco i professionisti più ricercati dalle aziende nel 2020 e le tendenze del mercato occupazionale italiano.


L’evoluzione nel mondo del lavoro

Mondo del lavoro

Il digitale e la tecnologia, hanno influenzato notevolmente il mondo del lavoro ed i gusti professionali delle nuove generazioni. Sono tante le figure professionali strettamente connesse all’innovazione, che popolano il mondo del lavoro odierno, collocando in secondo piano i mestieri classici e manuali. Inoltre, oggi sono molte le aziende che si sono aperte a nuove filosofie lavorative, come lo smart working, facendo aumentare anche il numero degli smart worker. Il concetto di lavoro statico e ripetitivo è ormai passato. Oggi si lavora da casa, ma anche da qualsiasi parte del mondo, adoperando tecnologie di ultima generazione.

I mestieri più ambiti dalle nuove generazioni

A cambiare sono anche i gusti e le preferenze professionali delle nuove generazioni. Secondo un recente studio condotto dall’Università romana Niccolò Cusano, i ragazzi e le ragazze sono portati a preferire sempre di più i lavori digitali e connessi alla tecnologia. La tradizione, i classici mestieri di un tempo, non vengono quasi mai presi in considerazione o comunque rappresentano l’ultima alternativa. Nella classifica dei lavori più ambiti dalle nuove generazioni, spuntano figure professionali, come il data scientist, l’energy manager, il legal tech e tanto altro ancora.

Il data scientist nel mondo del lavoro

Al primo posto in assoluto, secondo i dati forniti dalla ricerca condotta dall’Università Niccolò Cusano, troviamo il data scientist. Stiamo parlando della figura professionale che si occupa della gestione dei big data, ossia tutti quei dati da cui si possono ricavare delle importanti informazioni, utili allo sviluppo del business e dei progetti aziendali. Un lavoro molto delicato, che richiede tutta una serie di conoscenze e competenze, le quali si acquisiscono frequentando un buon corso universitario di ingegneria, conquistando così la padronanza nel settore della programmazione. Infatti, per compiere questo lavoro è richiesta la buona capacità di sviluppare algoritmi.

Il digital HR ed il legal tech nel mondo del lavoro

Al secondo posto della classifica dei mestieri più ambiti e richiesti, c’è la figura del digital HR. Si tratta di una sorta di evoluzione in termini tecnologici nel campo delle risorse umane. Infatti, un digital HR si preoccupa di reclutare personale per l’azienda, utilizzando i social e nuovi strumenti digitali. Scorrendo la lista, troviamo la professione del legal tech, ossia una specie di consulente legale 3.0. In questo caso, non è necessario aver conseguito una laurea in giurisprudenza, in quanto è sufficiente anche quella in ingegneria, mentre la cosa importante è aver sostenuto un master in data protection. Mestieri legati all’innovazione, che fanno spazio a nuove conoscenze, competenze, abilità professionali e concetti, come quello dell’etica del web e della reputazione online, passando per il concetto di privacy e di protezione dei dati personali.

L’energy e operation manager

Sono tanti i posti di lavoro riservati alla figura dell’energy manager. Secondo un report di Confindustria, ad oggi sarebbero circa 1 milione e mezzo le opportunità professionali in questo particolare settore. Tanti i compiti professionali che spettano a questa figura, come ad esempio andare a definire gli investimenti sostenibili, la riduzione dei costi aziendali, il miglioramento della produttività, passando anche per il contenimento dei rifiuti prodotti dall’impresa. Arriviamo così all’altra professione di spicco, ossia l’operation manager, a cui spettano vari compi come quello di preoccuparsi della riduzione dei costi aziendali andando ad incrementare la produttività. Il ruolo primario è quello di migliorare i processi interni di un’impresa, analizzando ogni settore di cui si compone e fornendo delle soluzioni efficaci e ben strutturate.

Il software & app developer ed il digital marketing specialist

Attualmente ci sono circa 1 milione e 200 mila posti di lavoro per i software & app developer, ossia gli sviluppatori software per infrastrutture web o applicativi. Notevoli e rilevanti opportunità da non lasciarsi perdere. Dall’altra parte, il compito principale di un digital marketing specialist, altra figura professionale di spicco nel mercato del lavoro è quello di lavorare alla creazione di strategie di comunicazione e di marketing sul canale Internet. Tuttavia, come le ricerche e gli studi sul mondo del lavoro ci confermano, in Italia i settori trainanti sono essenzialmente tre: la Green Economy ed ecosostenibilità con 481 mila posti di lavoro, la cultura che conta 455 mila posti vacanti, il settore della rivoluzione digitale con 267 mila posti di lavoro.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro



CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (0)