Il 2020 l’anno migliore per cambiare lavoro, ecco alcuni consigli

Il 2020 per molti professionisti è l'anno migliore per cambiare lavoro e puntare alla crescita professionale. Ecco alcuni consigli utili

L’anno appena arrivato sembra essere quello giusto per cambiare lavoro e per proseguire la propria crescita professionale. Ad affermarlo sono gli stessi professionisti, che puntano lo sguardo altrove, cercando una svolta decisiva ed imminente. Ecco alcuni consigli utili per tutti coloro che sono alla ricerca di una nuova occupazione lavorativa.


Il 2020 l’anno in cui molti intendono cambiare lavoro

Secondo una recente indagine condotta tra il 1° novembre ed il 2 dicembre 2019, da Hays, una tra le aziende leader nel reclutamento specializzato, il 2020 sembra essere l’anno perfetto per cambiare lavoro. Si tratta di un sondaggio che è stato condotto online, sul blog della Hays stessa, coinvolgendo 5.500 professionisti provenienti da 150 differenti Paesi. Ebbene, l’80% degli intervistati hanno affermato di voler cambiare lavoro nel 2020, alla ricerca di qualcosa di migliore e più stimolante. Le motivazioni dietro tale affermazione sono diverse. Per il 40% è arrivato il momento di cambiare lavoro, alla ricerca di un nuovo ruolo che possa garantire una crescita professionale, una sorta di avanzamento di carriera. Infatti, il 22% nell’attuale lavoro svolto non trova la giusta crescita, mentre per il 13% gli stipendi sono troppo bassi, dunque è meglio cercare qualche altra occupazione.

I risultati del sondaggio Hays

Il sondaggio condotto dalla Hays ha messo in evidenza come, per i professionisti ed i lavoratori, il 2020 è sentito come l’anno perfetto per cambiare lavoro. Solamente l’11% degli intervistati ha dichiarato di non avere intenzione di cercare una nuova occupazione professionale, mentre il 32% ha dichiarato di potersi convincere a cambiare lavoro solo nel caso in cui gli venissero offerti stipendi e gratificazioni migliori. Il 23% è disposto a cambiare attività professionale, solo se sono garantiti stimoli e mansioni diversificate. Sono tanti coloro che puntano il loro sguardo altrove, nella speranza di trovare qualcosa di meglio, in grado di soddisfare i propri bisogni e le proprie aspettative.

Come Carlos Manuel Soave, Managing Director Hays Italia ha dichiarato: “Coloro che si attivano per cercare una nuova opportunità professionale abbiano ben chiaro cosa desiderano dalla futura posizione lavorativa e che non si buttino a capofitto sulla prima vacancy disponibile“. Inoltre, è essenziale essere pronti ad affrontare la ricerca nel miglior modo possibile, facendo attenzione agli annunci, aggiornando il CV ed i social, rendersi attraenti agli occhi delle aziende.

Alcuni consigli per cambiare lavoro nel 2020

Ecco alcuni consigli utili, che la Hays ha messo a disposizione di tutti coloro che sono alla ricerca di una nuova mansione lavorativa. Il primo consiglio resta quello di prendersi del tempo per aggiornare il CV ed i social, con tutte le esperienze, le skill acquisite, i percorsi formativi ed eventuali riconoscimenti ottenuti. Ricordatevi di aggiungere una breve e dettagliata descrizione personale, in quanto il responsabile delle Risorse Umane deve essere in grado di farsi un’idea di voi, leggendo quelle pagine. È molto importante fare attenzione alla struttura del Cv, in linea con i trend nel mondo della selezione.

Avere delle giuste motivazioni per cambiare lavoro

Per cambiare attività professionale dovete essere consapevoli di avere delle buone e valide ragioni. Se siete il tipo di impiegati che ogni giorno vanno a lavoro per dovere, che guardano sempre l’orologio, desiderando solamente di tornare a casa, allora qualcosa nel vostro rapporto con quel lavoro non funziona più. In questi casi è voltare pagina e trovare qualcosa di più stimolante. Nel caso in cui la vostra sia una semplice questione di mancanza di stimoli connessi al vostro ruolo ma, l’azienda è ottima e vi dà la possibilità di crescere professionalmente, allora optate per un ricollocamento interno.

Fare mente locale su cosa desiderate trovare

Prima di imbattervi nella ricerca di una nuova occupazione, è bene chiarire le idee e capire cosa si cerca dal nuovo lavoro. Chiedetevi quale possa essere il vostro lavoro ideale sia in termini di crescita professionale, di mansioni, di ruoli ed anche di salario. Avere un’idea precisa del tipo di azienda che potrebbe interessarvi rappresenta un punto a vostro vantaggio. Non tutte le imprese sono uguali, per dimensioni, per benefit offerti, per stipendi e carriere. Altro consiglio molto importante è quello di prepararsi a sostenere un buon colloquio. Presentatevi nel miglior modo possibile, cercando di far coincidere le vostre competenze ed abilità con quelle ricercate dall’azienda per cui vi candidate. Insomma, dovrete essere in grado di convincere i recruiter sul perché voi possiate essere i candidati ideali.

Inoltre bisogna sempre essere motivati e non scoraggiarsi, anche nel caso in cui non riuscite ad ottenere un colloquio oppure a trovare il lavoro dei vostri sogni. Ovviamente non tutte le candidature possono andare a buon fine, l’importante è non arrendersi e continuare la ricerca.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro

CATEGORIES
Share This

Commenti