Lavoro: mestieri con guadagni fino a 2 mila euro che in pochi vogliono fare

Il lavoro che assicura una paga tra i 1.500 ed i 2 mila euro al mese ma in pochi vogliono fare. Le aziende alla ricerca di manodopera giovanile difficilmente reperibile

Il mondo del lavoro è abbastanza complesso ed articolato. Se da una parte ci sono mestieri poco retribuiti, dall’altra ci sono quelli ben pagati che pochi vogliono fare. Molte aziende non trovano manodopera giovanile pronta a “sporcarsi le mani”.


Lavoro ed occupazione

Il mercato del lavoro sta diventando particolarmente complesso ed articolato. Si sente parlare di disoccupazione giovanile, di ragazzi e ragazze che non riescono ad affermarsi professionalmente, ma c’è anche un altro problema, ossia le aziende che non trovano nuova manodopera. Non bisogna stupirsi se le imprese hanno lavoro da offrire, ma non trovano la giusta forza lavoro da poter assumere ed avviare alla professione. Sono molti i mestieri ed i lavori in cui mancano giovani volenterosi, pronti a mettersi in gioco ed a “sporcarsi le mani”. Si tratta di attività manuali che certamente sono più faticose dei lavori d’ufficio, ma sono anche più retribuite. Allora perché in pochi accettano questi mestieri? Una domanda lecita che si pongono le varie aziende del settore.

Il lavoro nella carpenterie metallica

Il settore della carpenteria metallica è uno dei tanti che ha bisogno di nuova manodopera e difficilmente riesce a reclutare giovani lavoratori. Parliamo delle attività di siderurgia destinate a svariati usi, come ad esempio il settore industriale e l’edilizia civile. Per essere più precisi, si tratta di creare delle strutture metalliche da inserire poi in successivi contesti. Un lavoro in cui bisogna sporcarsi le mani, lavorando con materiali come il ferro, lo zinco, l’acciaio, l’ottone, il rame e tanto altro. Si tratta di prodotti finiti realizzati utilizzando macchinari per il taglio, la piegatura, la saldatura. Un lavoro manuale che sicuramente risulta essere più pesante di un lavoro d’ufficio. Forse, proprio per questo motivo sono sempre di meno i giovani che decidono di lavorare in questo settore, e puntano a professioni più leggere. Le aziende si trovano così in seria difficoltà nel reperire la manodopera di cui hanno bisogno.

Lavoro e carenza di manodopera

Come accennato in precedenza, il settore della carpenteria metallica è ambito da pochi, registrando una carenza di manovalenza giovanile. Nelle aziende si trovano soprattutto operai adulti, ma pochi giovani. Alcune imprese operanti nel settore, hanno deciso di andare a pescare la forza lavoro direttamente negli istituti superiori, ma il risultato non cambia. Sono sempre troppo pochi i giovani che accettano la sfida e sono pronti ad intraprendere questo percorso di crescita professionale. La spiegazione a tutto ciò sta nel fatto che tanti giovani percepiscono questo lavoro troppo faticoso, senza considerare gli aspetti positivi che comunque ci sono. Questa strada è idonea per formare nuovi artigiani e maestri dei metalli, che possono portare alla creazione di veri e propri capolavori. L’acquisizione di conoscenze ed esperienze è assicurata, così come è assicurato un ottimo stipendio in relazione agli orari di lavoro ed alla fatica fatta.

Lo stipendio di un carpentiere metallico

L’arte del mestiere di carpentiere metallico al pari di fabbri, saldatori, fresatori, si apprende a scuola. Tuttavia è sul campo che si perfezionano le conoscenze e si fa pratica. Per diventare totalmente indipendenti ed esperti nel settore, sono necessari all’incirca tra i 3 e 5 anni. Si tratta di un lavoro manuale, che sicuramente necessita di particolari sacrifici, ma lo stipendio ripaga tutto. Infatti, la paga di un carpentiere che opera nel settore metallurgico già dall’inizio si aggira intorno i 1.500 ed i 2.000 euro al mese. In ogni caso molto dipende anche dall’esperienza e dall’età del dipendente. Tuttavia, il lavoro di carpentiere metallico è quello tra i più remunerati, con uno stipendio di circa 1.900 euro netti al mese. A seguire c’è il carpentiere navale con uno stipendio che si aggira intorno i 1.800 euro al mese, mentre il carpentiere edile raggiunge i 1.500 euro.

Si tratta di lavori particolari che in ogni modo assicurano fin da subito un buon stipendio, anche se bisogna effettivamente “sporcarsi le mani” in un settore che ha bisogno di giovane manodopera su cui poter fare affidamento.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati su Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

SI, voglio offerte di lavoro

CATEGORIES
Share This

Commenti