Lavoro per i giovani: al via la prima edizione del Festival dell’Orientamento

Arriva a Ravenna e Faenza la prima edizione del Festival dell’Orientamento, destinato ai giovani studenti delle ultime classi superiori.

Il lavoro per i giovani è uno degli scogli più rilevanti della nostra epoca. L’attenzione rivolta a questo argomento, da parte di vari enti istituzionali e delle scuole, diventa di vitale importanza per poter incominciare a pensare al futuro professionale di tanti giovani. Arriva a Ravenna e Faenza la prima edizione del Festival dell’Orientamento, destinato ai giovani studenti delle ultime classi superiori.


Lavoro per i giovani una realtà tanto importante quanto complessa

Riuscire a garantire il lavoro per i giovani è un obiettivo davvero importante a cui le varie istituzioni devono puntare. Viviamo in un’epoca in cui fare il proprio ingresso nel mondo professionale non è certamente facile, ma neanche impossibile. Sicuramente la maggiore comunicazione tra scuola ed aziende ha permesso di fare notevoli passi avanti, impegnandosi a risolvere quello che viene definito il gap tra formazione e lavoro. Tuttavia la strada da fare è ancora lunga e contorta, ma segnali di ripresa ed attenzione sempre maggiore al futuro professionale dei giovani sono ormai evidenti. Un esempio è il Festival dell’Orientamento in programma il 15 novembre a Ravenna ed il 10 dicembre a Faenza. Un importante appuntamento di incontro tra i ragazzi e le imprese, ma anche sindacati ed associazioni di categoria.

Il Festival dell’Orientamento, per pensare al futuro dei giovani

La prima edizione del Festival dell’Orientamento è in arrivo in due importantissime giornate, ricche di avvenimenti, incontri, seminari e tanto altro ancora. Il primo appuntamento è fissato il 15 novembre a Ravenna, mentre il 10 dicembre l’evento sarà presente nella città di Faenza. Si tratta di un Festival che si rivolge alle ultime classi delle scuole superiori, ai tanti giovani che si troveranno ben presto a fare il loro primo ingresso nel mondo del lavoro. Garantire il lavoro per i giovani è importantissimo, per questo motivo, non mancano iniziative in grado di mettere in comunicazione il mondo della scuola, quello delle imprese e delle istituzioni stesse, in modo da interagire e collaborare tutti insieme. L’obiettivo del Festival è l’orientamento professionale, fornendo informazioni, strumenti e servizi per la giusta ricerca del lavoro, consigli sul come candidarsi, sul come scrivere un buon CV e come sostenere un colloquio.

Un’importante iniziativa per progettare il futuro professionale dei giovani

Si tratta di un’iniziativa realizzata all’interno del “Piano di azione triennale per l’orientamento ed il successo formativo” realizzato dalla Provincia di Ravenna, in collaborazione con i vari istituti scolastici, l’Ufficio scolastico, i Comuni e la Camera di commercio con il finanziamento della Regione Emilia Romagna. Tutte le attività ed iniziative dell’evento, sono realizzate grazie a vari enti di formazione, il tutto sotto la coordinazione del gruppo Aeca (l’Associazione emiliano-romagnola, centri autonomi formazione professionale).

I tre punti di forza del Festival

Come lo stesso Michele De Pasquale, il presidente della Provincia afferma, sono essenzialmente 3 i punti di forza di questo Festiva, nell’ambito lavoro per i giovani. Il primo di questi è l’aver garantito la collaborazione ed il coinvolgimento di tutti gli attori, mettendo al centro dell’attenzione i giovani studenti, in un importante incontro tra il mondo del lavoro e quello della scuola. Altro punto forte è la dettagliata fase preparatoria che ha preceduto il Festival, studiando tutto nei minimi particolari, garantendo per ogni studente un percorso personalizzato di orientamento al lavoro. Infine, il Festival non sarà un evento fine a se stesso destinato ad esaurirsi, ma sarà inserito in un contesto molto più ampio ed articolato.

Lavoro per i giovani: le giornate del Festival dell’Orientamento

Come accennato in precedenza, le giornate di Orientamento sono previste per il 15 novembre a Ravenna ed il 10 dicembre a Faenza con 300 e più incontri tra le aziende e le scuole. Il Festival sarà preceduto da 3 lezioni magistrali: il 4 novembre presso il cinema Sarti di Faenza, il 7 e l’11 novembre presso il Palazzo dei congressi a Ravenna. In queste occasioni il Guido Caselli, vicedirettore di Unioncamere Emilia Romagna andrà ad affrontare il tema: “In viaggio verso il non ancora inventato. Il lavoro che verrà”. Ed ancora, il giornalista Lorenzo Cavalieri parlerà de “Le professioni del futuro ..è possibile immaginarle?”.

Incontri e testimonianze dei giovani che si sono affermati professionalmente

Le due giornate di Festival saranno ricche di eventi, incontri ed approfondimenti, che coinvolgeranno oltre ai giovani, anche aziende, professionisti, associazioni di categoria, Centri per l’impiego, sindacati ed Informagiovani, il tutto per dare ai ragazzi/e tutti gli strumenti utili per fare il loro ingresso nel mondo del lavoro. Sono previsti anche incontri con giovani dai 24 ai 30 anni, che porteranno la loro testimonianza della personale esperienza di ingresso nel mondo professionale. Attivi anche diversi punti informazione che daranno consigli su come scrivere un buon CV, come ottenere e sostenere un colloquio, sulle opportunità di lavoro all’estero, sui corsi di formazione professionale e tanto altro ancora.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro