Rc auto familiare: come beneficiare della nuova misura

Le novità introdotte dalla Rc auto familiare. Ecco come poter accedere alla misura pensata per gli automobilisti

Una delle novità più attese dagli automobilisti è proprio la Rc auto familiare. Per poterne usufruire, bisogna non aver commesso incidenti stradali nel corso di 5 anni. La misura è valida anche nel caso di rinnovo della polizza, che non deve necessariamente interessare un mezzo nuovo. Vediamo di cosa si tratta e come accedere a questa interessante formula.


Rc auto familiare, la nuova misura per gli automobilisti

rc auto familiare

Il 2020 porta tante novità. Una delle più attese dagli automobilisti è quella relativa la Rc auto familiare. Si tratta di una nuova formula, pensata per i cittadini e per alleggerire il carico fiscale che grava su di loro. Ovviamente, ci sono ancora molti punti interrogativi sulla questione ed anche differenti dubbi relativi all’impatto che l’Rc auto familiare avrà nel corso degli anni sul mercato e sul relativo prezzo delle polizze assicurative. Uno dei rischi è quello di andare ad intaccare il sistema bonus-malus oppure penalizzare i nuclei familiari possessori di un solo mezzo. Tuttavia non bisogna fasciarsi la testa prima del tempo, con la speranza che tutto fili liscio come l’olio.

Rc auto familiare: che cos’è?

Vediamo di cosa si tratta e quali sono le novità che la misura introduce a favore degli automobilisti. Il meccanismo alla base della Rc auto familiare è abbastanza semplice ed intuitivo. Infatti, questa formula prevede la possibilità di assicurare tutti i veicoli posseduti in famiglia, con la classe di merito più vantaggiosa, presente nel nucleo familiare. Fino ad oggi è stato possibile ereditare la fascia di merito più economica presente in famiglia, solo ed esclusivamente nel caso di acquisto di un nuovo veicolo aggiuntivo, anche cambiando la compagnia assicurativa. Oggi questo cambia con l’introduzione di importanti novità in merito. La nuova Rc auto familiare, permette di accedere alla classe di merito più vantaggiosa anche senza l’acquisto di un nuovo veicolo, semplicemente con il rinnovo della polizza anche tra mezzi appartenenti a categorie differenti, ad esempio auto e moto. Dunque valgono le regole già in vigore, ma con delle novità che vanno ad ampliare le possibilità di accesso alla misura in questione.

Come funziona la Rc auto familiare

Come affermato in precedenza, la misura permette l’accesso a sconti per quanto riguarda la polizza auto e le tasse connesse al possesso di veicoli. Per beneficiarne bisogna non aver commesso o provocato incidenti stradali nel corso degli ultimi 5 anni. Questo è un requisito fondamentale per accedere alla formula descritta. Cosa bisogna fare per ottenere la classe di merito più economica in famiglia? Ebbene, tutto ciò che dovrete fare è procedere con il recupero dell’attestato di rischio del veicolo con la classe di merito più bassa. Questo deve essere presentato nel momento in cui il cittadino chiede la nuova assicurazione. In caso di un nuovo contratto, oggi la classe di ingresso prevista è la Cu 14, mentre con la Rc auto familiare si passa direttamente alla classe Cu 1, con il conseguente risparmio di denaro. Inoltre, deve essere un familiare convivente a sottoscrivere il nuovo contratto assicurativo. Dunque, nel caso in cui il figlio voglia ereditare la classe di merito del padre, questi devono dimostrate di vivere sotto lo stesso tetto in quanto facenti parte del medesimo nucleo familiare. La nuova misura per gli automobilisti, non è valida per gli autocarri, per mezzi aziendali e soggetti a noleggio.

Il sistema bonus-malus

Si tratta di un sistema che vuole premiare i bravi e rispettosi automobilisti. Infatti, il meccanismo di base è proprio questo: paga di più chi ha provocato sinistri stradali e meno chi non ha provocato alcun tipo di incidenti. Tutto il sistema si divide in 18 classi di merito, con differenti importi da versare. Più la classe di merito è bassa più si pagherà di assicurazione, mentre più è alta la classe di merito e minore sarà l’importo dovuto. Nel momento in cui l’automobilista provoca un’incidente, scalerà di 2 classi di merito verso il basso. Se nel corso di un anno non si provocano altri sinistri, l’automobilista riconquisterà una classe di merito verso l’alto e così via. Buone notizie per i possessori di auto e moto, che con la Rc auto familiare potranno risparmiare circa il 30% o 40% all’anno sull’assicurazione.

CATEGORIES
Share This

Commenti