Home » News Lavoro » lavoro e occupazione

Scuola: supplenze ATA terza fascia per l’anno 2021/2022

Nuove assunzione nel mondo della scuola con le graduatorie ATA di terza fascia. Le novità e tutto quello che bisogna sapere

Condividi questo bel contenuto


Tutto pronto per la partenza del nuovo anno scolastico, si spera senza indesiderati intoppi. Le scuole hanno incominciano a convocare nuovo personale da impiegare nel 2021/2022. Ci sono delle novità per quanto riguarda le supplenze ATA di terza fascia, con ulteriori assunzioni ed opportunità di lavoro nel contesto scuola. Ecco di cosa si tratta e tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Scuola: convocazioni supplenze ATA terza fascia

Concorso bidelli

Ci sono diverse ed interessanti novità per quanto riguarda le supplenze ATA per l’anno scolastico 2021/2022. Tante le opportunità di lavoro nel settore scolastico, con ulteriori assunzioni che consentiranno agli istituti scolastici di attingere dalle graduatorie già formate per assumere nuovo personale. Infatti, oltre alle ordinarie nomine, ci saranno anche i contratti Covid fino al 31 dicembre 2021, inoltre sarà necessario sostituire il personale scolastico privo di green pass. Le opportunità di lavoro non mancheranno, per quello che si spera possa essere un nuovo anno scolastico in presenza senza particolari intoppi. I vari Uffici scolastici hanno ormai provveduto alla pubblicazione delle graduatorie definitive del personale ATA di terza fascia, con validità per il prossimo triennio. Proprio da queste graduatorie le scuole possono attingere per l’assunzione di nuova forza lavoro. Vediamo nel dettaglio le opportunità a scuola per l’attuale anno scolastico.

I contratti Covid

Anche quest’anno ci saranno i contratti Covid per potenziare il personale scolastico in questa fase di emergenza sanitaria, che ancora non si arresta. Stiamo parlando di assunzioni straordinarie con validità fino al 31 dicembre 2021. Queste, sono autorizzate dal decreto sostegni bis consentendo ulteriori contratti a tempo determinato per rendere la scuola un luogo più sicuro e controllato. Sono circa 22 mila i posti di lavoro destinati a contratti Covid ed altri 20 mila per gli insegnanti. Come accennato nelle righe precedenti questi contratti avranno durata fino al 31 dicembre, tuttavia potranno essere prorogati per l’intero anno scolastico se lo stato emergenziale dovesse richiederlo.

Supplenze e green pass

Altro nodo abbastanza caldo e delicato è quello relativo il green pass. Questo certificato è ormai obbligatori per lavorare a scuola dal 1° settembre al 31 dicembre 2021 (quando si spera lo stato d’emergenza possa finire). Quest’anno il personale non vaccinato può accedere agli istituti scolastici e posto di lavoro presentando un tampone negativo ogni 48h oppure il certificato di guarigione da Covid nei sei mesi precedenti. Chi non si adatterà alle nuove norme verrà sospeso. A questo punto si rendono necessarie ulteriori assunzioni per sostituire il personale sospeso sprovvisto di green pass. Anche in tal caso si tratta di lavoro a tempo determinato, fino a quando il titolare del posto non riprende servizio.

Scuola e le supplenze sui posti ex LSU ATA

Oltre a tutte le tipologie di assunzioni già elencate, che offriranno tante opportunità di lavoro nel comparto scuola, ci sono anche le supplenze sui posti degli ex LSU ATA. Infatti i posti residuali dalle immissioni a ruolo del personale ATA ex LSU sono a disposizione per l’assunzione di personale con contratto a tempo determinato fino alla fine delle attività didattiche, ossia il 30 giugno. Lo stesso MIUR grazie alla nota n.26615 del 26 agosto 2021 ha fornito tutte le indicazioni per il conferimento delle supplenze sui posti residuali, il tutto per garantire il regolare svolgimento delle lezioni nel rispetto di tutte le norme igienico sanitarie per contrastare il contagio.

Ricordiamo che le convocazioni ATA di terza fascia sia annuali che temporanee partono ad esaurimento delle graduatorie di prima e di seconda fascia. L’augurio che tutti noi possiamo fare è quello di poter lavorare nel migliore dei modi assicurando ai giovani un nuovo anno scolastico che possa svolgersi interamente in presenza, allontanando il pericolo di ulteriori contagi ed il ritorno alla didattica a distanza, che ha caratterizzato i precedenti anni scolastici. Ecco perché le scuole hanno bisogno di organici sempre più potenziati.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro

Condividi questo bel contenuto