Auto e moto: multe per chi non si adegua alla normativa entro un mese

Il Codice della Strada prevede multe, sanzioni e fino ad 8 punti dalla patente per chi non si adegua alle norme previste. In particolare parliamo di contravvenzioni per i veicoli che non dispongono del silenziatore di scarico db-killer e per chi entro un mese non provvede al montaggio di specifici pneumatici per la stagione invernale ad auto, moto ed altri veicoli. Ecco come fare ad evitare beghe senza trovarsi a dover pagare delle multe che possono arrivare anche a 1.700 euro.


Auto e moto: multe per chi non è provvisto del silenziatore di scarico

Auto e moto

Il Codice della Strada parla chiaro. Ci sono multe molto salate per gli automobilisti che non dispongono di un particolare ma essenziale dispositivo, ovvero il silenziatore di scarico, conosciuto anche come db-killer. Infatti, all’articolo 72 del suddetto Codice della Strada, si legge che ogni mezzo con motore termico deve essere dotato di un silenziatore di scarico. Inoltre, è previsto anche un limite di emissioni acustiche per qualsiasi veicolo, sia esso auto o moto. In particolare il limite di tali emissioni sonore va dai 74 ai 77 decibel. Attenzione perché nel caso in cui la vostra auto, moto ed in generale qualsiasi mezzo di trasporto non sia provvisto di questo dispositivo, le sanzioni possono arrivare anche a 345 euro e nel caso di anomalie riscontrate, anche a 1.700 euro.

Auto e moto: i controlli della Motorizzazione Civile

La Motorizzazione Civile ha il compito di effettuare i controlli sul silenziatore db-killer andando a misurare le emissioni sonore del veicolo in questione. Nel caso in cui si riscontrino delle non conformità con quanto previsto dal Codice della Strada, scattano le multe che vanno da 431 a 1.700 euro circa. In alcuni casi può anche scattare la sospensione della carta di circolazione. Si tratta di controlli che vanno effettuati, necessari per combattere l’inquinamento acustico derivante dall’uso di auto, moto ed altri mezzi di trasporto. Così, l’Italia si allinea all’orientamento europeo per limitare le emissioni sonore dei mezzi di trasporto. Il frastuono che deriva da una moto rombante o da un motore di auto rumoroso non è certamente apprezzato, anzi può diventare noioso e fastidioso per i passanti e gli abitanti con appartamenti su strade principali.

Pneumatici per la stagione invernale

Altro aspetto molto importante che interessa tanti automobilisti è il rispetto dell’obbligo di montare i pneumatici appositamente previsti per la stagione invernale. In particolare la Legge 120/2010 prevede che dal 15 novembre al 15 aprile auto, moto e tutti i veicoli circolino provvisti di pneumatici per la stagione invernale. Gli automobilisti che non si adegueranno entro un mese a tale normativa, sono soggetti a multe salate e fino ad 8 punti dalla patente. La normativa vigente obbliga il montaggio dei pneumatici invernali con la dicitura M+S sul battistrada, solo agli assi anteriori. In ogni modo è consigliabile montare le gomme invernali all’asse posteriore, anche se per il momento non è obbligatorio.

Le multe e sanzioni previste per chi non cambia pneumatici

In questo caso, le multe per chi non monta le gomme invernali variano a seconda della tipologia di strada in cui avviene la contestazione. Tanto per fare un esempio, nel centri abitati, le multe variano da 41 a 168 euro, su strade statali ed autostrade le sanzioni incrementano e possono andare da 84 a 335 euro. Non è tutto perché è prevista anche la decurtazione di 3 punti dalla patente per la violazione effettuata e di altri 5 punti per la guida pericolosa senza i pneumatici invernali. Parliamo di provvedimenti che possono sembrare esagerati ma non lo sono. Meglio rispettare le norme, soprattutto quando si parla di sicurezza stradale. Limitare gli incidenti è un obiettivo molto importante da dover raggiungere a tutti i costi. Bisogna fare attenzione a mantenere il proprio veicolo in buone condizioni, rispettando tutte le norme previste.