Bollette luce e gas: il Servizio di Maggior Tutela “va in pensione”. Ecco le novità

A partire dal 1 luglio 2020 il Servizio di Maggior Tutela relativo a luce e gas non sarà più disponibile. In allegato alle bollette di luglio 2019, i clienti riceveranno una lettera di chiarimenti e spiegazioni, in cui si invita a controllare le offerte attive sul proprio territorio. Risparmiare sulle utenze diventa sempre più importante.

Novità sul fronte bollette di luce e gas. A partire dal 1 luglio 2020 il Servizio di Maggior Tutela non sarà più attivo. Per questo motivo alle bollette di luglio 2019 sarà allegato un messaggio in cui si avvertono i clienti che tale tipologia contrattuale non sarà più disponibile, invitando a verificare le offerte presenti nelle zone in cui si abita, per usufruire di quella migliore.


Bollette luce e gas: il messaggio per i clienti del Servizio di Maggior Tutela

Ci sono delle importanti novità in arrivo per quanto riguarda le bollette di luce e gas. A luglio, i clienti che usufruiscono di un contratto di Maggior Tutela per quanto riguarda l’erogazione di luce e gas, riceveranno in allegato alle bollette un messaggio dall’Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente). Nel messaggio si comunica che a partire dal 1 luglio 2020, tale tipologia contrattuale cesserà, dunque si invitano i clienti a verificare le offerte attive sul proprio territorio, per poter usufruire di quella più vantaggiosa.

I clienti potranno così cambiare gratuitamente ed in maniera semplice il fornitore di luce e gas, con la garanzia della continuità del servizio stesso. L’Arera mette a disposizione sul proprio sito, un servizio per verificare tutte le offerte disponibili nella propria zona. Alternativa al web è quella di chiamare il numero verde 800.166.654 per saperne di più sulle offerte disponibili.

Bollette luce e gas: cos’è il Servizio di Maggior Tutela?

Il Servizio di Maggior Tutela relativo a luce e gas è il regime tariffario deciso dall’Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente). Di fatti, con la liberalizzazione del mercato relativo all’energia, i clienti possono scegliere uno tra i tanti fornitori di luce e gas ma possono anche scegliere di non aderire alle offerte del libero mercato, continuando ad usufruire del rapporto di fornitura alle condizioni regolate dall’Arera.

Tale servizio si rivolge alle utenze domestiche ed alle imprese che hanno meno di 50 dipendenti ed un fatturato inferiore i 10 milioni di euro. Il Servizio di Maggior Tutela è erogato dall’impresa locale di distribuzione oppure da una società individuata direttamente da quest’ultima. Ad esempio, per quanto riguarda il servizio di energia elettrica, Enel è il maggior distributore in Italia e per tale motivo è anche il primo operatore per quanto riguarda il Servizio di Maggior Tutela.

Bollette luce e gas e le offerte Placet

A partire al 1 marzo 2018 i vari fornitori di luce e gas sono tenuti a proporre delle offerte Placet (Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela) ai clienti ed aziende di piccole dimensioni. Per ottenere tali offerte, i clienti dovranno sottoscrivere due contratti, uno relativo all’energia elettrica e l’altro per il gas con lo stesso fornitore. Infatti, tali offerte non prevedono la fornitura congiunta di gas e luce. La durata delle offerte Placet è indeterminata, quello che può cambiare ogni 12 mesi sono i costi e dunque le generali condizioni economiche che ogni tot si rinnovano. Per questo motivo, il cliente è libero, in vista di tali rinnovi di recedere dal contratto, di cambiare il fornitore oppure di restare con lo stesso fornitore, cambiando semplicemente la tipologia contrattuale. Tuttavia, alla base di queste offerte ci sono delle condizioni contrattuali ben definite dall’Arera stessa.

Risparmiare sulle bollette diventa sempre più importante

Risparmiare sulle bollette di luce e gas diventa sempre più una priorità sia per i consumi legati ad usi domestici, sia per le imprese. Tuttavia molti contribuenti non conoscono le offerte disponibili oppure tutte le detrazioni e bonus che potrebbero richiedere per poter risparmiare sulle bollette di luce e gas. Per questo motivo, nasce un interessante progetto denominato Progetto Europeo Assist che si pone l’obbiettivo di informare in maniera adeguata l’utenza, su come poter risparmiare sulle bollette tramite degli specifici tutor. Il programma prevede l’assegnazione di un tutor ai clienti che ne faranno richiesta. Questo tutor personalizzato, avrà il compito di studiare ogni singolo e differente caso, per cercare una soluzione idonea a poter garantire il risparmio delle utenze connesse.

CATEGORIES
Share This