Home » News Lavoro » economia e risparmio

Bonus baby sitter e proroga al 30 aprile: i chiarimenti Inps

Arriva la proroga del bonus baby sitter al 30 aprile 2021. I chiarimenti Inps e come accedere alla misura di sostegno per i genitori con figli a casa

Condividi questo bel contenuto


Arriva la proroga del bonus baby sitter da parte dell’Inps che nel messaggio n. 950 del 5 marzo 2021 ha concesso chiarimenti sulla questione. La nuova data da tenere a mente è il 30 aprile 2021. Ecco a chi spetta la proroga della misura e come ottenerla.

Bonus baby sitter e la nuova proroga Inps

Arriva la proroga Inps del bonus baby sitter con la nuova scadenza fissata al 30 aprile 2021. Si tratta di una misura di sostegno ai genitori che hanno i figli a casa, a seguito dalla chiusura delle scuole e delle altre restrizioni imposte dal Governo. L’Inps con il messaggio n. 950 del 5 marzo 2021 ha pubblicato importanti chiarimenti sulla questione. In linea generale non ci sono tantissime novità, in quanto la proroga è per i genitori che hanno già ottenuto il bonus baby sitter. In particolare l’Inps mette a disposizione la possibilità di inserire nel Libretto Famiglia le prestazioni del bonus baby sitter entro il 30 aprile 2021 invece che il 28 febbraio come era stato precedentemente previsto.

Chi può beneficiare della proroga?

La proroga del bonus baby sitter si rivolge ai genitori che hanno già beneficiato della misura, come previsto dai vari decreti emanati nel 2020. Va sottolineato che la proroga riguarda particolari periodi coperti dal bonus a seguito della normativa per l’emergenza sanitaria introdotta lo scorso anno. Per essere più precisi ci riferiamo a:

  • i periodi dal 5 marzo al 31 agosto 2020 in base a quanto affermato dal decreto Cura Italia e dal decreto Rilancio;
  • periodi dal 9 novembre al 3 dicembre 2020, così come stabilito dal decreto Ristori Bis che poi è stato abrogato dalla legge n.176 del 18 dicembre 2020.

Ad ogni modo, come la stessa Inps ricorda, non basta presentare la domanda del bonus baby sitter, ma bisogna anche inserire le prestazioni occasionali all’interno del Libretto Famiglia. Per fare questo c’è tempo fino al 30 aprile 2021, facendo così slittare il vecchio termine di scadenza che era stato fissato al 28 febbraio.

Come ottenere il bonus baby sitter

Per poter beneficiare del bonus baby sitter è necessario inserire le prestazioni occasionali nel Libretto Famiglia entro la nuova data di scadenza. Vediamo in maniera pratica come bisogna fare. Il genitore ed il baby sitter, prima di ogni cosa devono registrarsi sulla piattaforma delle prestazioni occasionali presente sul portale online. In particolare, sia l’utilizzatore (genitore) che il prestatore (baby sitter) possono:

  • accedere al servizio utilizzando le loro credenziali;
  • utilizzare i sevizi del Contact Center Multicanale che per conto dell’utente gestisce le operazioni di registrazione ed altri adempimenti previsti;
  • affidarsi ad Enti di patronato presenti sul territorio nazionale.

Queste sono le modalità per accedere al servizio online.

Cosa fare durante la registrazione

All’atto stesso della registrazione sul portale online, genitori e baby sitter devono:

  • fornire tutte le informazioni che servono per identificare il rapporto di lavoro con i vari adempimenti contributivi connessi al lavoro stesso;
  • il prestatore (baby sitter) deve compilare in maniera chiara e precisa tutti i campi connessi a specificare le modalità di pagamento della prestazione lavorativa;
  • il beneficiario (genitore) deve procedere con l’appropriazione telematica del bonus per l’acquisto dei servizi di baby sitting. Questo può esser fatto attraverso canali telematici come SMS, e-mail, PEC;
  • infine, con “l’appropriazione del bonus baby sitter” nella sezione del “portafoglio elettronico” il beneficiario della misura potrà visualizzare l’importo ricevuto ed usarlo per pagare i servizi di baby sitting.

Ed ancora, nel momento in cui si procede con l’inserimento delle prestazioni lavorative del baby sitter, il genitore entro il 30 aprile dovrà:

  • procedere indicando la volontà di beneficiare del Bonus Covid 19 per il versamento economico dei servizi di baby sitting;
  • controllare attentamente che la procedura sia completa di tutte le informazioni e dati della domanda accolta.

Questa è la modalità con cui poter accedere al bonus beneficiando della proroga al 30 aprile.

Condividi questo bel contenuto