Bonus bici e monopattini: il rimborso direttamente sul conto corrente

Il bonus bici e monopattini sarà accreditato direttamente sul conto corrente indicato in fase di richiesta. Ecco come fare

Per ottenere il bonus bici e monopattini non servirà alcuna App come era stato ipotizzato in precedenza, ma il rimborso arriverà direttamente sul conto corrente indicato dal richiedente. Ecco le ultime novità ed i beneficiari di questo particolare bonus per la  mobilità ecosostenibile.


Niente più App per il bonus bici e monopattini

bonus bici

Stando alle ultime novità, per ricevere il bonus mobilità, conosciuto anche come bonus bici e monopattini, non servirà alcuna App come previsto in precedenza. Infatti il rimborso sarà accreditato direttamente sul conto corrente indicato dal richiedente entro 10 – 15 giorni dalla richiesta stessa. Scongiurato anche il rischio di un click day per poter accedere a tutti gli incentivi in questione. Informazioni utili a tutti coloro che hanno intenzione di acquistare entro la fine dell’anno bici, monopattini ed altri mezzi eco sostenibili. Il bonus resta sempre lo stesso mentre cambiano le modalità per richiederlo.

Che cos’è il bonus bici e monopattini?

Partiamo chiarendo che cos’è il bonus in questione. Si tratta di un rimborso pari al 60% su una spesa massima di 500 euro, che il Governo offre ai cittadini che decidono di acquistare mezzi eco sostenibili. Incentivi per invogliare ad un tipo di mobilità che rispetti l’ambiente. Rientra nel bonus l’acquisto di bici, anche a pedalata assistita, altri veicoli elettrici come: monopattini, hoverboard e segway, e tanti altri mezzi elettrici.  Si possono comprare anche veicoli usati, basta che ci sia una fattura fiscale che documenti l’acquisto in questione.  Tuttavia va sottolineato che non rientrano nel bonus bici e monopattini i vari accessori come ad esempio i caschi, catene, lucchetti batterie ecc.

Chi può accedere al bonus

Specifichiamo chi sono i soggetti a cui spetta il bonus bici e monopattini.  Ebbene, l’incentivo in questione spetta ai cittadini residenti nei capoluoghi di regione e provincia, nelle città metropolitane ed in quelle con più di 50 mila abitanti . In Italia le città metropolitane a cui si fa riferimento con il bonus sono: Bologna, Bari, Catania, Cagliari, Genova, Firenze, Milano, Messina, Napoli, Palermo, Roma, Reggio Calabria, Venezia, Torino.  Per conoscere l’esatto numero di abitanti nella propria città, bisogna fare riferimento ai dati Istat relativi al 2019.  Si può accedere al bonus una sola volta.

Come e quando richiedere fare richiesta

Il bonus può essere richiesto per l’acquisto di mezzi ecosostenibili elettrici acquistati dal 4 maggio al 31 dicembre 2020. Il Governo ha messo  a disposizione per tale incentivo 210 milioni di euro.  Stando alle ultime notizie a riguardo, per richiedere il beneficio economico non servirà alcuna App, ma il rimborso per la spesa sostenuta sarà accreditato direttamente sul conto corrente indicato dal richiedente. Per richiederlo bisogna collegarsi al sito  del Ministro dell’Ambiente e compilare l’apposito form con i propri dati anagrafici e di  residenza, l’Iban ed allegare i documenti necessari, ossia la fattura o scontrino parlante.  Fatto questo, il rimborso sarà accreditato direttamente sul conto corrente indicato in fase di richiesta del bonus.

Nuove piste ciclabili

Il Governo non solo mette a disposizione dei rimborsi per l’acquisto di bici e monopattini, ma si impegna anche alla creazione di nuove piste ciclabili. Non è tutto in quanto sono previste anche determinate modifiche al Codice della Strada. Un esempio è la creazione della così detta “Casa Avanzata” ossia una linea di arresto dedicata a bici e mezzi affini. Si tratta di una linea più avanzata che sarà applicata  su strade con limiti non superiori i 50 Km orari. Ed ancora è prevista la creazione di corsie ciclabili a raso ben delimitate all’interno della carreggiata stradale da apposita segnaletica orizzontale. Tante le novità in arrivo, il tutto per incentivare la popolazione a spostarsi con mezzi di trasporto alternativi e sempre più green. Il rispetto dell’ambiente è importantissimo e deve essere garantito in tutti i modi possibili ed immaginabili.



CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (0)