Home » News Lavoro » economia e risparmio

Bonus bollette 2022: requisiti, a chi spetta e come richiedere lo sconto

Bonus bollette 2022 per fronteggiare l’aumento delle utenze di luce e gas. Ecco chi sono i destinatari della misura e come richiedere lo sconto in bolletta

Condividi questo bel contenuto


Per cercare di far fronte al rincaro di luce e gas, anche quest’anno è possibile beneficiare del bonus bollette 2022. Per fronteggiare l’aumento dei prezzi, la legge di Bilancio ha stanziato 3,5 miliardi di euro con lo scopo di sostenere i cittadini che si sono ritrovati con le bollette alle stelle. Chi sono i destinatari di tali sconti? Quali i requisiti di accesso e come richiedere il bonus bollette 2022?

Aumento delle bollette

Gli italiani hanno dovuto fare i conti con delle bollette di luce e gas da capogiro. Una delle cause di tali rincari è la guerra in Ucraina e le varie sanzioni messe in campo dalla Russia. Una situazione difficile che continua a farsi sentire con forza. Per aiutare le famiglie a sostenere il rincaro delle utenze di luce e gas, il Governo ha stanziato 3,5 milioni di euro e messo in campo il bonus bollette 2022. Si tratta di una misura che funziona in base all’Isee, che per quest’anno dal 1° aprile al 31 dicembre 2022 è stato portato a 12 mila euro. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e come funziona questa misura di sostegno economico.

Bonus bollette 2022: che cos’è?

Il bonus bollette è una misura che prevede lo sconto in bolletta di luce e gas. Lo scopo di tale provvedimento è proprio quello di poter garantire alle famiglie numerose e quelle in condizione di disagio sia economico che fisico, il risparmio. Una misura che già esisteva a cui però sono state applicate delle modifiche in particolare per quanto riguarda i requisiti di accesso. Il bonus bollette funziona in base all’indicatore Isee che come si è detto, quest’anno è stato innalzato a 12 mila euro. Misura che si applica a circa 2,5 milioni di utenze dell’energia elettrica ma anche a 1,5 milioni di utenze relative al gas. Lo sconto si ha in maniera automatica dopo aver richiesto la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), necessaria per ottenere la certificazione Isee.

Chi può accedere al bonus bollette?

Il bonus bollette 2022 si rivolge a determinate categorie di persone. In particolare possono accedere alla misura:

  • chi ha un reddito Isee non superiore i 12 mila euro annui;
  • i nuclei familiari con 4 o più membri e valore Isee non superiore i 20 mila euro l’anno;
  • i beneficiari del Reddito o Pensione di Cittadinanza;
  • i malati in gravi condizioni che fanno uso di varie apparecchiature salvavita (senza alcun limite di reddito).

Il bonus riguarda anche le utenze del gas e viene calcolato in base alle caratteristiche del nucleo familiare, alla zona climatica in cui si vive ed alla categoria d’uso.

Bonus ed importi

Il bonus bollette relativo alle utenze elettriche ha differenti importi:

  • alle famiglie con 1 o 2 componenti spettano 128 euro;
  • alle famiglie fino a 4 componenti spettano 150 euro;
  • 177 euro per le famiglie con più di 4 componenti.

Come accennato in precedenza il bonus bollette del gas si calcola in maniera differente, tenendo in considerazione le zone climatiche. Ad esempio chi vive in Sicilia o posti con temperature più alte, consumerà meno gas e dunque avrà uno sconto minore in bolletta rispetto a chi vive in zone fredde. Ad esempio, in linea generale:

  • per i nuclei familiari fino a 4 componenti si ha uno sconto da 67 euro per le zone climatiche di Sicilia e Reggio Calabria, a 170 euro in Veneto e Piemonte;
  • per le famiglie con più di 4 persone si ha uno sconto da 93 euro per le zone climatiche di Sicilia e Reggio Calabria, a 245 euro in Veneto e Piemonte.

Come richiedere lo sconto

Per poter accedere al bonus bollette 2022 bisogna presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica presso gli uffici del proprio Comune di residenza. In alternativa la DSU può essere presentata ad un Caf oppure direttamente tramite sito Inps. Una volta fatto questo, il bonus verrà assegnato automaticamente alle categorie di persone che rientrano nei requisiti richiesti. Infatti, dal 1° gennaio 2021 l’accesso al bonus bollette avviene in maniera automatica. Ciò che bisogna fare è presentare ogni anno la DSU necessaria al calcolo Isee.

Condividi questo bel contenuto