Home » News Lavoro » economia e risparmio

Bonus famiglie 2022: sostegni economici per i nuclei familiari

Il bonus famiglie 2022 ed i sostegni per i nuclei familiari con figli. Di cosa si tratta e come presentare la domanda entro i termini di scadenza

Condividi questo bel contenuto


Con il nuovo anno arrivano ulteriori misure a favore dei nuclei familiari con figli. Parliamo del bonus famiglie 2022 che racchiude in un’unica soluzione tanti sostegni appositamente pensati per aiutare determinati nuclei familiari. Vediamo in cosa consiste questa misura, i beneficiari, quali sono i requisiti e come presentare la domanda entro la scadenza prevista.

Che cos’è il bonus famiglie 2022?

assegno unico familiare

Il bonus famiglie 2022 è una misura pensata per sostenere economicamente le famiglie con figli, andando a ridisegnare in un’unica soluzione la miriade di bonus e sostegni per i nuclei familiari. Si tratta di una misura approvata con il decreto legislativo del 18 novembre 2021 che entrerà in vigore il 1° gennaio 2022, quando sarà possibile inviare le domande necessarie per accedere al beneficio. Questo bonus conosciuto anche come assegno unico per i figli, sarà erogato dal 7° mese di gravidanza ed assicurato fino al compimento dei 21 anni del figlio stesso. Si tratta di un assegno mensile il cui importo dipende dal numero dei figli e dal valore Isee del nucleo familiare. Inoltre è prevista una maggiorazione pari al 20% per i figli successivi al secondo. Quali gli incentivi che sono stati sostituiti dal bonus famiglie 2022?

Gli incentivi che sono stati sostituiti

Come accennato nelle righe precedenti, il bonus famiglie sostituisce una serie di incentivi, raggruppandoli in un’unica soluzione. Lo scopo del Governo è proprio quello di semplificare la situazione bonus e sostegni economici, diventata abbastanza complessa e confusa negli ultimi tempi. Dunque, i bonus che saranno assorbiti sono:

  • il bonus bebè;
  • assegni per il nucleo familiare;
  • le detrazioni per i figli a carico;
  • assegni per il terzo figlio;
  • bonus mamma.

Questi sono le più importanti misure che saranno assorbite.

Bonus famiglie 2022: chi sono i beneficiari della misura?

I destinatari di questa misura economica sono una serie di lavoratori con figli. Nello specifico possono accedere all’incentivo:

  • i lavoratori dipendenti;
  • lavoratori autonomi;
  • i liberi professionisti;
  • gli incapienti;
  • i figli maggiorenni fino ai 21 anni di età.

La domanda di partecipazione può essere fatta da un genitore oppure da chi esercita la responsabilità genitoriale. Nel caso in cui ci sia un affidamento esclusivo, il bonus spetta al genitore affidatario (in assenza di eventuale accordo tra le parti).

I requisiti per accedere alla misura

Per poter accedere al bonus famiglie 2022 bisogna rientrare in determinati requisiti:

  • essere cittadino italiano o di un altro Stato dell’Unione Europea, oppure cittadino extra comunitario con valido permesso di soggiorno;
  • essere residenti o domiciliati in Italia durante tutto il periodo del sussidio economico;
  • essere stato o essere residente in Italia per almeno 2 anni (non necessariamente consecutivi), ovvero essere titolari di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato con la durata almeno di sei mesi.
  • essere soggetto al pagamento dell’imposta sul reddito in Italia.

Questi sono i principali requisiti per accedere al bonus famiglie.

Importo del bonus

L’importo del bonus dipende dal numero dei figli e dal valore Isee del nucleo familiare. In linea generale va da un minimo di 50 euro al mese per i redditi superiori i 40 mila euro all’anno ad un massimo di 175 euro per i redditi fino a 15 mila euro. Inoltre sono previste delle maggiorazioni per le famiglie numerose, per le mamme under 21. Ed ancora, in presenza di disabili, il bonus non dipende dal valore Isee ma è connesso al grado di disabilità:

  • per i non autosufficienti 100 euro;
  • 95 euro per la disabilità grave;
  • 90 euro per la disabilità media;
  • 50 euro per i disabili tra i 18 ed i 20 anni.

Va ricordato che l’assegno unico per i figli disabili viene corrisposto senza maggiorazione anche dopo il compimento dei 21 anni d’età anagrafica.

Quando presentare la domanda e le modalità di erogazione del bonus

La domanda per il bonus famiglie, ovvero l’assegno unico per figli dovrà essere presentata all’Inps in modalità telematica. Queste potranno essere inviate dal 1° gennaio 2022 con termine ultimo fissato a giugno 2022. L’assegno sarà erogato a marzo e la domanda per ricevere l’assegno deve essere presentata ogni anno con l’aggiornamento dell’Isee relativo al nucleo familiare. Tuttavia, l’Inps deve ancora pubblicare le linee guida che contengono tutte le informazioni dettagliate per accedere alla misura. I possibili beneficiari dovranno presentare il valore Isee del proprio nucleo familiare ed un Iban su cui sarà accreditato l’importo dell’assegno. Il beneficio è riconosciuto il mese successivo alla presentazione della domanda. Si tratta di una misura davvero importante per le famiglie con figli perchè garantisce un aiuto economico che in ogni caso resta utile.

Condividi questo bel contenuto
× Eccomi!