Bonus sociale 2020: il termine ultimo per rinnovare lo sconto in bolletta

Entro il 31 luglio 2020 bisogna rinnovare la richiesta relativa al bonus sociale. Non sono previste ulteriori proroghe. Ecco come fare

Finito il lockdown e la fase critica di emergenza sanitaria da Coronavirus, non sono previste ulteriori proroghe in riferimento al bonus sociale. Entro il 31 luglio 2020 le famiglie beneficiarie di tale misura devono procedere con il suo rinnovo per continuare a godere dello sconto in bolletta di acqua, luce e gas. Vediamo i requisiti richiesti per accedere al bonus sociale e come rinnovare la richiesta.


Niente più proroghe per il bonus sociale

ecobonus

Entro la data del 31 luglio 2020, i soggetti con con bonus sociale in scadenza tra il 31 marzo ed il 31 maggio 2020 devono rinnovare la richiesta. Nessuna ulteriore proroga prevista dopo la fine del lockdown e della fase critica di emergenza sanitaria da Coronavirus. A comunicarlo la stessa Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente (Arera). In attesa che la misura a sostegno delle famiglie in condizioni economiche critiche diventi automatica, bisogna procedere con il rinnovo della richiesta, per continuare a beneficiare senza alcun problema dello sconto in bolletta di acqua, luce e gas. A causa dell’emergenza sanitaria, l’Autorità aveva pensato di concedere una proroga ai bonus in scadenza, in maniera da alleggerire le responsabilità ed i doveri dei beneficiari in un periodo critico. Ora che la situazione sanitaria sembra essersi risollevata o almeno stabilizzata, non ci sono più i presupposti per concedere ulteriori proroghe.

Bonus sociale 2020: a chi spetta?

Chi sono i beneficiari del bonus sociale? Una domanda più che lecita, visto che per accedere allo sconto in bolletta, bisogna avere determinati requisiti. Il bonus in questione è una misura di sostegno economico destinata alle famiglie con precarie condizioni economiche e fisiche, ma anche a nuclei familiari numerosi. Oltre a ciò, ci sono anche dei requisiti di tipo reddituale da dover rispettare, affidandosi all’indicatore Isee. In particolare, per usufruire del bonus sociale, bisogna avere i seguenti requisiti:

  • un Isee non superiore gli 8.265 euro;
  • con almeno 4 figli a carico, l’Isee non deve superare i 20 mila euro.

Tuttavia, nel caso in cui nel nucleo familiare ci siano componenti con una grave malattia che necessitano di strumenti elettromedicali salva vita, il vincolo reddituale decade. Ed ancora, anche i beneficiari del reddito o pensione di cittadinanza possono accedere al bonus sociale anche se l’Isee supera la soglia degli 8.265 euro.

Come fare domanda per richiedere il bonus

Vediamo come presentare la domanda per poter richiedere e beneficiare del bonus sociale. Questa deve essere presentata presso il proprio Comune di residenza o in alternativa presso un ente designato dal Comune stesso, come ad esempio Caf, Comunità montane. Per fare questo ci sono dei moduli appositi presenti sul sito web dell’Arera. Inoltre, con un solo modulo si può fare domanda per tutti i bonus previsti, acqua, luce e gas. Per effettuare la richiesta sono necessari:

  • un valido documento d’identità o delega;
  • attestazione Isee;
  • gli appositi moduli presenti sul sito Arera che hanno il compito di fotografare quella che è la situazione economica familiare ed ottenere informazioni in riferimento alla propria fornitura;
  • i soggetti titolari di reddito o pensione di cittadinanza, sono tenuti ad indicare il numero di protocollo o attestazione utile ad indicare e documentare la titolarità del beneficio.

Da gennaio il bonus sociale diventa automatico

A partire dal 1° gennaio 2021 il bonus sociale diventerà automatico. Questo vuol dire che i beneficiari che continuano a rientrare nei requisiti richiesti, non dovranno più rinnovare la richiesta della misura in questione. L’automaticità del bonus non cambia le modalità di erogazione che restano uguali e neanche la durata del beneficio. Dunque dal prossimo anno non sarà necessario inviare periodicamente il rinnovo per accedere al bonus sociale, in quanto tutto avverrà in maniera automatica. Il bonus sociale è solo una delle tante misure che il Governo ha studiato e messo in campo per sostenere i cittadini. In particolar modo è indispensabile e dovere della buona politica aiutare le persone che purtroppo vivono in critiche condizioni economiche e fisiche. Così, lo sconto in bolletta per tanti nuclei familiari diventa un vero e proprio sostegno, utile a sollevare il peso fiscale che grava sulle proprie spalle.

CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (0)