Home » News Lavoro

Bonus telefono per le famiglie con Isee fino a 20 mila euro

Il bonus telefono per le famiglie con Isee fino a 20 mila euro all’anno. Come sconfiggere il digital divide attraverso misure a sostegno dei nuclei familiari

Condividi questo bel contenuto


In arrivo per le famiglie con Isee fino a 20 mila euro il bonus telefono e kit digitalizzazione con comodato d’uso gratis di un telefono cellulare e connessione ad internet per un anno. Vediamo di cosa si tratta e come funziona questa nuova misura studiata per le famiglie.

Bonus telefono per le famiglie a reddito basso

Nella Legge di Bilancio 2021 spunta un ulteriore agevolazione per le famiglie a reddito basso. Si tratta del bonus telefono che ha lo scopo di andare a ridurre il digital divide. Una nuova sperimentazione per sostenere i nuclei familiari con indicatore Isee fino a 20 mila euro, che allo stesso tempo non sono titolari di un contratto di connessione internet o telefonia mobile. Il kit digitalizzazione consiste nella concessione in comodato d’uso gratuito di un telefono cellulare con connessione internet per un anno intero. Per ottenere il bonus telefono è necessario che i richiedenti siano in possesso dello Spid con Poste Italiane o con gli altri identity provider abilitati. In questo modo si incentivano le persone a richiedere lo Spid che sarà ben presto indispensabile per gran parte delle operazioni. Nella bozza di emendamento, si legge che il telefono connesso in comodato d’uso è già provvisto dell’app Io.

Vincere il digital divide

Il kit digitalizzazione con tanto di bonus telefono è stato inserito tramite emendamento nella manovra finanziaria. Lo scopo è quello di ridurre il più possibile il digital divide, sostenendo le famiglie meno abbienti, con Isee fino a 20 mila euro. Il Governo ha messo a disposizione 20 milioni di euro per sostenere il bonus telefono, di cui potrà beneficiare solamente un componente del nucleo familiare. Attualmente ancora non è ben chiaro chi andrà ad erogare il bonus telefono. Sicuramente, trattandosi di telefonia, gli stessi operatori telefonici potranno scegliere le modalità di erogazione ed i modelli di telefoni da concedere con connessione in comodato d’uso.

Bonus telefono: chi sono i beneficiari?

Chi sono i beneficiari del bonus telefono? Ebbene, come accennato nelle righe precedenti, la platea dei beneficiari di questo bonus sono proprio i nuclei familiari con indicatore Isee annuo fino a 20 mila euro. Questi, per accedere alla misura non dovranno essere titolari di contratto di connessione ad internet e non dovranno aver stipulato un contratto di telefonia mobile. Saranno esclusi da questa particolare misura le famiglie che hanno richiesto il bonus per la banda larga. Inoltre, per accedere al bonus telefono, bisogna essere provvisti di Spid il sistema pubblico di identità digitale, ottenuto tramite le Poste Italiane o altri identity provider abilitati. Il telefono mobile che sarà concesso alle famiglie è dotato dell’App IO e dell’abbonamento per consultare online due organi di stampa. Potrà beneficiare della misura solamente un componente per nucleo familiare. Per ora siamo in attesa di maggiori informazioni relative le modalità di richiesta ed erogazione del bonus in questione.

Verso la digitalizzazione

Anche se la Legge di Bilancio 2021 è ancora ferma in Commissione alla Camera, lo scopo dell’emendamento con il kit digitalizzazione e bonus telefono è quello di vincere il digital divide e puntare alla digitalizzazione delle famiglie. Soprattutto in tempi di pandemia, la tecnologia e l’accesso ad essa è di vitale importanza. L’anno che sta per concludersi ha messo in evidenza quanto il digitale sia importante, permettendo servizi di notevole spessore come lo smart working, la didattica a distanza e tanto altro. Avere a disposizione un computer o un cellulare connessi ad internet consente di accedere a misure e servizi messi a disposizione dello Stato, come ad esempio il famoso CashBack. In ogni modo ci sono ancora delle categorie di persone sprovviste di cellulari e Pc. Per questo motivo il Governo sta mettendo in campo diverse misure per favorire la digitalizzazione. Un esempio è stato il bonu Pc ed internet che è riconosciuto ai nuclei familiari con Isee fino a 20 mila euro. Ora con il bonus telefono si vuole completare un percorso già avviato, verso una società sempre più digitalizzata.

Condividi questo bel contenuto