Digitale e nuovi modelli di Business, intervista al CEO di Natlive

Molte opportunità in questo momento, sono date dalla possibilità di sfruttare ed utilizzare il digitale trasformando il proprio modello di business. Vediamo come ha fatto Natlive

I grandi processi di trasformazione sono sempre accompagnati da uno sviluppo tecnologico che supporti ed acceleri il cambiamento. Il 2020, anche a seguito della pandemia da COVID-19 è stato d’esempio. Le trasformazioni possono avvenire in lassi temporali anche estremamente ristretti e l’innovazione diviene, in questi frangenti, ancora più determinante. Chi ha saputo affrontare il cambiamento in maniera più agile ed intercettando da subito nuovi trends e nuove opportunità, è sicuramente riuscito a gestire più agevolmente le difficoltà del periodo. Molte opportunità in questo momento, sono date dalla possibilità di sfruttare ed utilizzare il digitale trasformando il proprio modello di business ed il modo di dialogare con la propria community (sia interna che esterna).


Intervista al Ceo di Natlive

natlive

Natlive SRL è una società italiana nata nel 2017 con sedi in Italia, Stati Uniti e Gran Bretagna. Lavorano, al suo interno, professionisti altamente specializzati in grado di affiancare le aziende di ogni dimensione per massimizzarne il potenziale comunicativo attraverso strumenti innovativi e sicuri. Tra i CEO & FOUNDER di questa società il Dott. Fabio Porcellini, Dottore commercialista e revisore dei conti, Forlivese di origine. Nella sua lunga esperienza lavorativa in USA il Dott. Porcellini ha saputo cogliere nei cambiamenti tecnologici alcune opportunità di accelerazione dei modelli di business. Il mondo della comunicazione si è spostato, dai sistemi di comunicazione più tradizionali a piattaforme multiutente e multicontenuto.

Come nasce Natlive?

Natlive SRL nasce come start-up tecnologica innovativa con l’obiettivo di crescere ed arrivare a diventare una corporation che possa operare in molteplici settori e mercati anche fuori dal confine Italiano. La tecnologia implementata è in cloud saas ossia posizionata sulla così detta “nuvola” e quindi capace di gestire sistemi modulari e personalizzabili. Questo ci sta garantendo, afferma il Dott. Fabio Porcellini, una grande crescita. Oggi giorno è sempre più richiesta, la customizzazione e personalizzazione delle piattaforme sia in front-end (sito web) che back-end (è il motore dietro che solitamente è realizzato da ingegneri con linguaggi che si adeguano al CRM che le aziende già possiedono). Noi interveniamo nella fase di progettazione e sviluppo della piattaforma e poi affianchiamo il cliente nella gestione quotidiana delle sue attività.

Quale è l’obiettivo primario di Natlive?

Natlive ha, tra i suoi obiettivi primari, il controllo dei contenuti multimediali. Tramite la comunicazione, che è diventata ormai chiave in tutti i settori di business, se non governi o controlli il contenuto gli effetti che puoi avere sono estremamente rischiosi. La gestione a livello mondiale di video e dirette streaming sarà sempre più importante. Noi ci rendiamo conto che nel 2020 c’è stata un’inaspettata accelerazione nell’utilizzo di piattaforme streaming a causa della pandemia da covid-19. Per noi è stata l’accelerazione di un trend già in atto che porta le aziende a rivedere tutti i processi di comunicazione e distribuzione dei contenuti e ripensare gli storytelling e la creazione di veri e propri momenti esperienziali per il proprio target.

La massima inviolabilità dei contenuti è una priorità per Natlive e la garanzia della conservazione dei diritti di ciascun contenuto gestito è la base dei sistemi di distribuzione di Natlive. Citando Tom Foremsky, uno dei più ascoltati osservatori dell’editoria digitale, che dice “Every company must be a media company”, ogni società che sia quotata in borsa o meno o sia anche una pubblica amministrazione dovrà sempre di più controllare contenuti e avere tecnologie che permettano alle realtà di non essere utilizzate dai social ma essere loro ad utilizzarli per promuovere al meglio le proprie attività. E’ indispensabile questo cambiamento di paradigma. Non si tratta solo di applicarlo al mondo del business e delle attività commerciali pure ma anche al mondo dei servizi rendendoli più efficienti. Natlive coniuga la capacità di chiunque (azienda, giornalista, professore ..) di essere un buon storyteller con delle tecnologie semplici e facilmente fruibili.

I pilastri portanti di Natlive SRL

Gli elementi di valore aggiunto (punti di forza) trasversali alle piattaforme innovative Natlive sono rappresentati dalle seguenti funzionalità:

  • NAT – CREATOR VOD
  • NAT – CREATOR LIVE TV
  • NAT – DIRECTOR
  • NAT – Live Meeting
  • NAT – Live Events (pubblico o privato)
  • NATPLAY – EXPO: con un nuovo concetto di Congresso/Fiera Virtuale capace di ospitare al proprio interno un elevato numero di servizi e contenuti multimediali. Le elevate prestazioni di velocità e qualità del player permettono la distribuzione FullDevice da Mobile a SmartTv grazie al player Natlive full adaptive.

Il primo asset prevede di esplorare le opzioni per lo sviluppo della società attraverso la realizzazione di piattaforme tematiche media video basate sulla piattaforma con tecnologie natlive. Agevolare la comunicazione per specifici segmenti di mercato senza mai dimenticare la tutela della proprietà dei contenuti dei nostri clienti.

Il Secondo asset nasce dalla presa di coscienza che oggi giorno la passione, la dedizione e l’entusiasmo che alcuni clienti, proprietari di grandi imprese, mettono nel loro lavoro va affiancata da persone esperte capaci di gestire l’aspetto on-line di una attività e di trasformare sempre più in digitale la propria comunicazione e il posizionamento del proprio brand. Natlive deve essere un partner con cui confrontarsi e dialogare alla ricerca della soluzione efficace ed efficiente.

Il terzo ed ultimo asset riguarda la possibilità di diffondere un proprio evento in streaming che oggi è, per un’azienda, un elemento più che mai differenziante. Con Natlive non ci sono problemi di banda o di accessi, la CDN garantisce massima affidabilità e la nostra architettura trasmette eventi live con utenti illimitati.

I nostri Asset nascono da tre grandi servizi che offriamo ai clienti, il Cloud saas che permette la distribuzione di contenuti su qualsiasi device connesso permettendo gestione e distribuzione di video di grandi eventi anche da remoto, il fastchat che è completamente integrato con i principali web browser per cui si può partecipare a delle riunioni direttamente cliccando su di un link di invito ricevuto senza installare nessun software e collegandosi quindi direttamente con cellulare o tablet e in ultimo il live event streaming gestione di dirette video su larga scala con risoluzione 4K, zero buffer, zero latency e possibilità di gestire la regia da remoto.

Il segmento di mercato a cui vi state rivolgendo è in crescita?

La fetta di mercato a cui si rivolge Natlive sarà, per i prossimi anni, in costante e continua crescita. Basti pensare che ad oggi il 55% della popolazione guarda video on–line ogni giorno, che i video rappresentano l’82% di tutto il traffico on-line, che il 52% degli utenti di tutto il mondo ritiene che i contenuti video abbiano il miglior ROI, ritorno in termini di investimento e che l’utilizzo di video nei siti web incrementi la visibilità degli stessi di 53 volte. Sono tutti elementi sufficienti a ritenere il mondo del live streaming e della gestione dei video un mondo in espansione.

Questo ovviamente non vuol dire fermarsi. Un imprenditore, quando realizza un prodotto che funziona ed ha successo, deve subito pensare a cosa farà domani. Un’idea vincente nel momento stesso in cui lo diventa ed è realizzata è già vecchia. E’ indispensabile, per un buon manager, la gestione del cambiamento in maniera continuativa. Basti pensare, dice il Dott. Porcellini, che alcuni nostri clienti ci hanno già chiesto di poter prevedere la certificazione di live streaming in blockchain. I processi tecnologici portano necessariamente a nuovi modelli di business.