Home » News Lavoro » economia e risparmio

Bonus vacanze 2021: prorogato fino a dicembre. Gli incentivi economici

Prorogato il bonus vacanze 2021 e con esso anche il bonus campi estivi e quello baby sitter. Ecco alcune delle misure che miglioreranno la vostra estate

Condividi questo bel contenuto


Con l’arrivo della bella stagione, la curva dei contagi che cala, le riaperture e l’abolizione del coprifuoco, ci sarà più tempo per godersi l’estate. Il bonus vacanze che abbiamo già conosciuto lo scorso anno è stato prorogato fino a dicembre 2021. Oltre a questo, ci sono altre misure ed incentivi economici, parliamo del bonus centri estivi e quello baby sitter.

Estate 2021 ed incentivi economici

Questa estate si spera poter essere quella della reale ripartenza di un Paese intero. Grazie alla progressiva riduzione dei contagi da coronavirus, la campagna vaccinale che prosegue, le graduali riaperture e l’abolizione del coprifuoco, ci saranno più occasioni per potersi godere il tempo libero. Ecco che per incentivare le vacanze il Governo riconferma alcuni bonus che fanno da incentivi economici per le famiglie e non solo. Il turismo è un settore particolarmente colpito dalla crisi economica innescata dalla pandemia. Bisogna mettere in campo tutte le misure possibili per cercare di risollevare uno dei settori più importanti nell’intera economia italiana. In particolare ricordiamo tre misure: bonus vacanze 2021, bonus centri estivi e quello baby sitter.

Bonus vacanze 2021

Considerata la situazione che stiamo vivendo, il Governo ha deciso di sostenere il settore turistico profondamente colpito dalla crisi economica causata dal coronavirus. La prima mossa è stata proprio quella di prorogare il bonus vacanze fino a dicembre 2021. Si tratta di una misura che abbiamo già conosciuto lo scorso anno e che tanti italiani hanno utilizzato. Un bonus di massimo 500 euro da poter spendere nelle strutture aderenti all’iniziativa, il tutto per incentivare il turismo in Italia. Gli importi di tale incentivo economico variano a seconda dei componenti del nucleo familiare:

  • 500 euro per i nuclei familiari composti da tre o più persone;
  • 300 euro per le famiglie composte da due persone;
  • 150 euro per i single.

Questo bonus può essere utilizzato anche da un componente del nucleo familiare diverso dalla persona che lo ha richiesto. Ne hanno diritto le famiglie con Isee fino a 40 mila euro.

Il bonus centri estivi 2021

Anche quest’anno torna il bonus centri estivi. Si tratta di un rimborso spese destinato ai nuclei familiari che decidono di iscrivere i propri figli ad un centro estivo, nei mesi che vanno da giugno all’11 settembre 2021. I destinatari di questo incentivo sono i figli dei:

  • dipendenti e pensionati della Pubblica Amministrazione rispettivamente iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • pensionati che siano utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

Gli importi variano tenendo in considerazione il valore Isee. In particolare:

  • con Isee fino ad 8 mila euro il rimborso è pari al 100% della spesa sostenuta;
  • Isee compreso tra 8.000,01 e 24 mila euro, il rimborso è pari al 95% della spesa sostenuta;
  • con Isee compreso tra 24,000,01 e 32 mila euro riconosciuto un contributo pari al 90% della spesa;
  • Isee tra 32,000,01 e 56 mila euro riconosciuto l’85% di quanto si è speso.

Questi sono gli importi previsti dal bonus centri estivi 2021.

Bonus baby sitter 2021

Anche il bonus baby sitter è stato confermato nel 2021. I destinatari di tale misura sono i lavoratori iscritti alla gestione separata, ma anche gli autonomi iscritti all’Inps, i dipendenti nel settore della sicurezza, difesa e soccorso pubblico che è impegnato in prima linea nella gestione dell’emergenza Covid. Ed ancora, possono richiedere questa misura i medici, gli infermieri, i tecnici biomedici, gli operatori sociosanitari, i radiologi medici. Per accedere alla misura bisogna soddisfare alcuni requisiti:

  • i figli per cui si richiede il bonus devono avere età inferiore i 14 anni oppure essere disabili e devono convivere con i genitori che richiedono il bonus;
  • nessuno dei due genitori deve beneficiare di misure di sostegno al reddito come: Naspi, Cigo, indennità di mobilità e simili;
  • nel nucleo familiare non deve essere presente un genitore disoccupato o che lavora in smart working o che beneficia del congedo.

Si tratta di importanti misure che consentiranno a tante famiglie di potersi godere l’estate, sempre nel pieno rispetto delle norme contro il coronavirus.

Condividi questo bel contenuto