Coronavirus e lavoro: le professioni più richieste in questo momento di crisi

Le figure professionali più ricercate dalle imprese nel periodo di emergenza Coronavirus. Dal settore sanitario a quello della GDO

L’avvento del Coronavirus non solo in Italia, ma nel mondo intero, ha comportato evidenti conseguenze a livello sanitario ma anche economico-professionale. Con il lockdown tante realtà produttive sono state costrette a chiudere, con evidenti perdite sul fatturato. Ma non tutti i settori sono in crisi, infatti ce ne sono alcuni, che proprio nel periodo di crisi da Coronavirus hanno aumentato la produzione e sono alla ricerca di personale.


Il lavoro ai tempi del Coronavirus

fase 2 covid-19

Il Covid-19, ha comportato delle inevitabili conseguenze in tutto il mondo. Non parliamo solo dell’evidente situazione di emergenza sanitaria, ma anche di un altro tipo di crisi che ha colpito le economie mondiali. Infatti, sono tante le attività produttive che sono state costrette a chiudere o limitare il loro operato, il tutto per cercare di tenere a freno i contagi da Coronavirus. La conseguenza inevitabile è stata la perdita di fatturato e di potere di mercato di tali aziende, nei vari settori economici. Il turismo e la ristorazione sono senza alcun dubbio le realtà più colpite dalla crisi economica, un brutto colpo, soprattutto per l’Italia che fonda la sua ricchezza proprio su questi settori. Dall’altra parte, ci sono altre realtà produttive che proprio durante l’emergenza sanitaria, hanno aumentato la loro produzione.

Non tutti i settori produttivi sono in crisi

Bisogna subito specificare che se da una parte ci sono interi settori economici messi in ginocchio dall’emergenza sanitaria, dall’altra ci sono altre realtà tagliate fuori dalla crisi. Infatti, in questo particolare e delicato periodo, non solo c’è stato un boom di assunzioni e di ricerca personale nel sistema sanitario, ma anche il settore delle pulizie, sanificazione, del Gdo hanno incrementato notevolmente il loro fatturato. Più lavoro comporta anche nuove e maggiori assunzioni ed opportunità lavorative per differenti figure professionali. Non a caso, nell’ultimo mese, c’è stato l’aumento del 61,50% della richiesta di determinate professioni, con un 40% dei candidati che è pronto a spostarsi dalla propria residenza o domicilio per motivi di lavoro. Ecco l’elenco dei mestieri più in voga in questo periodo di emergenza.

Le figure professionali più richieste

Orienta, l’Agenzia per il Lavoro, ha stilato la classifica delle figure professionali più ricercate in piena emergenza da Coronavirus. In particolare, parliamo di tante e differenti professioni, come:

  • Addetti alle pulizie ed alla sanificazione dei locali;
  • Magazzinieri;
  • Banconisti e scaffalisti della grande distribuzione;
  • Operai generici nell’industria alimentare;
  • Montatori meccanici e manutentori;
  • Contabili ed impiegati dell’industria alimentare;
  • Addetti al picking e gestione degli ordini;
  • Addetti all’assemblaggio dei prodotti medicali.
  • Medici, infermieri ed operatori socio sanitari;
  • Tecnici di laboratorio;
  • Magazzinieri farmaceutici.

Sono queste le figure professionali più richieste dal mercato del lavoro in periodo di emergenza sanitaria ed economica Covid-19.

Opportunità di lavoro per tanti

Le crisi non sono uguali per tutti i settori economici. Sicuramente, delle ripercussioni sull’intera economia, non solo italiana ma mondiali ci sono e continueranno ad esserci. Il virus ha comportato lo stop prolungato di attività su cui si basava la ricchezza di tanti Paesi. Tuttavia, pian piano bisogna risollevarsi, anche con i sostegni economici dei vari Governi. In Italia, ci sono tante misure studiate appositamente per sostenere le imprese, i professionisti, i lavoratori ed i nuclei familiari costretti a lasciare o interrompere il proprio lavoro. Una situazione che in qualche modo ha cambiato le nostre vite ma anche la concezione stessa di lavoro ed organizzazione professionale. Più spazio allo smart working, meno contatti tra i dipendenti, utilizzo dei dispositivi di sicurezza e tanto altro ancora.

Per alcuni versi sembra davvero un film, una situazione irreale, invece non è così. Per lungo tempo dovremo imparare a convivere con il Coronavirus, a stare distanti gli uni dagli altri, a fare attenzione ad ogni spostamento ed oggetti che tocchiamo. Insomma, sicuramente non è facile, ma dobbiamo impegnarci tutti a fare del nostro meglio, in attesa di un vaccino che forse potrebbe arrivare a fine anno.

Cerchi un nuovo lavoro?

Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze: Registrati su Euspert Bianco Lavoro