Fattura elettronica, breve guida su tutte le novità di aprile

Il regime della fattura elettronica continua a creare qualche difficoltà: ecco tutte le ultime novità per il mese di aprile.

Nonostante sia entrata in vigore da qualche mese, la fattura elettronica continua a far parlare di sé. E continuano a far parlare di sé anche le ultime novità che sono emerse in questi giorni in merito al regime della fatturazione elettronica, che spaziano dalle deleghe che vengono inviate mediante la posta elettronica certificata per l’accesso ai servizi di fatturazione elettronica, fino alle criticità che sarebbero state evidenziate in occasione dei primi termini di riferimento per l’esterometro, o ancora agli sbagli nel conteggio utile per poter regolarizzare il bollo sulle fatture, che deve essere pagato entro oggi mediante il modello F24.


fattura elettronica

Fattura elettronica: le ultime novità

Cerchiamo allora di riepilogare quali sono le principali novità del mese di aprile sul regime della fattura elettronica, nella speranza che possano fungere da utile chiarimento per tutti coloro che devono ancora padroneggiare al meglio questo strumento che, dallo scorso 1 gennaio, ha rivoluzionato il nostro rapporto con la fatturazione.

Deleghe inviate mediante PEC

La prima novità che è emersa nel corrente mese di aprile è stata “ufficializzata” da un recente provvedimento a cura dell’Agenzia delle Entrate, il n. 96618 dello scorso 17 aprile 2019. Con tale iniziativa, il Fisco ha chiarito che non è più ammesso usare la PEC come strumento per delegare gli intermediari.

In termini meno sintetici, il provvedimento del Fisco sottolinea che gli intermediari non potranno più spedire via posta elettronica certificata alle Entrate le deleghe che potranno essere fruite per poter usare per conto dei propri clienti i servizi telematici della fatturazione elettronica.

Naturalmente, questo non equivale a una censura per le deleghe, ma solamente all’invito ad utilizzare altri canali. E così, dal prossimo 31 maggio 2019, le deleghe in questione potranno essere spedite al Fisco utilizzando la modalità più diretta, ovvero mediante la fruizione delle credenziali di accesso ai servizi Fisconline o Entratel dell’Agenzia delle Entrate. Non verranno invece prese in considerazione gli invii effettuati tramite PEC.

Esterometro, scadenza il 30 aprile 2019

Passiamo dunque ad occuparci delle scadenze per il mese di aprile, cominciando da quella meno urgente. Scade infatti il 30 aprile 2019 il termine ultimo per poter procedere all’invio in modalità telematica dell’esterometro, uno strumento che sta purtroppo creando qualche criticità agli operatori di settore.

Ricordiamo che l’esterometro prevede che siano comunicate trimestralmente alle Entrate le operazioni compiute in ambito transfrontaliero. La scadenza del 30 aprile 2019 si riferisce pertanto alle transazioni effettuate a gennaio, a febbraio e a marzo di quest’anno, escludendo però le operazioni per cui è stata regolarmente emessa la fattura elettronica.

Bollo per le fatture elettroniche, oggi ultimo termine

È invece sicuramente più urgente la scadenza del bollo per le fatture elettroniche. Cade infatti oggi, 23 aprile 2019, il termine ultimo per potere effettuare il pagamento del bollo virtualmente applicato sulle fatture elettroniche che sono state emesse nel corso dei primi tre mesi del 2019.

Purtroppo, almeno a giudicare da quanto è stato finora formulato da parte dei diretti interessati, dai commercialisti e dai sindacati, sarebbero emersi numerosi errori nel conteggio effettuato dall’Agenzia delle Entrate. Ricordiamo infatti che, per poter semplificare l’intero iter, è lo stesso Fisco a dover comunicare al contribuente quanto dovrebbe versare a titolo di bollo trimestrale (con modello F24) sulle fatture elettroniche.

Il fatto che siano emersi degli errori – in alcuni casi, molto vistosi – sta costringendo i commercialisti e intervenire “manualmente” a calcolare il bollo da versare, con ciò che ne consegue sul fronte dei ritardi e delle complessità che si stanno ora incontrando con questa prima scadenza per il pagamento del “nuovo” bollo sulle fatture elettroniche.

Vedremo se, nei prossimi giorni, e ancor prima nelle prossime ore, interverranno delle novità e degli aggiustamenti in merito.

CATEGORIES
Share This