Home » News Lavoro » web e tech

Linkedin festeggia 10 anni in Italia! Siamo stati invitati alla festa e ve la raccontiamo!

Ieri LinkedIn Italia ha festeggiato i suoi primi 10 anni di attività sul territorio. Una tappa densa di significato e anche un’occasione per proclamare un nuovo traguardo: 16 milioni di iscritti in Italia. Bianco Lavoro non poteva ovviamente mancare

Condividi questo bel contenuto


Da quando ha aperto i propri uffici italiani fino ad oggi, LinkedIn ha avuto un grande impatto sia nel mercato del lavoro che, recentemente, anche nella Pubblica Amministrazione, favorendo il collegamento tra milioni di professionisti e imprese. Da quel giorno sono trascorsi 10 anni ed il primo dicembre 2021, LinkedIn ha festeggiato questo grande traguardo invitando anche la Redazione di Bianco Lavoro, che certamente non poteva mancare. Presenti come Bianco Lavoro e Jobify (la neo-costituita Società HR fondata da Davide Maggio e Marco Fattizzo)

LinkedIn compie 10 anni

linkedin italia

Il 1 dicembre 2021, LinkedIn ha festeggiato i suoi primi 10 anni di attività sul territorio italiano. Una tappa densa di significato e anche un’occasione per proclamare un nuovo traguardo: 16 milioni di iscritti in Italia. Questo sottolinea quanto il valore di un progetto sia in grado di aiutare una gran quantità di professionisti ad avere successo nella propria carriera e che posiziona l’Italia terza community nazionale più grande d’Europa. Un cammino, quello della sede italiana, che vede alla guida colui che nel 2011 era il primo impiegato, Marcello Albergoni, oggi Country Manager di una realtà che connette 800 milioni di persone in tutto il mondo.

Nel 2011 quando abbiamo aperto la sede italiana contavamo poco più di 2 milioni di utenti. Quello che annunciamo oggi è un risultato eccezionale e un momento di grande orgoglio e soddisfazione che desidero condividere e festeggiare con tutto il network e il mio team. In questi 10 anni siamo riusciti a portare il nostro Paese ad avere oltre 16 milioni di professionisti presenti sulla piattaforma, aiutandoli non solo ad espandere il proprio network professionale ma soprattutto a creare nuove opportunità di carriera, rispondendo alle richieste in costante evoluzione di aziende e recruiter” ha commentato Marcello Albergoni, che conclude “È proprio questa la missione di LinkedIn, collegare i professionisti di tutto il mondo per aumentarne la produttività e il successo, la chiave vincente del nostro social network e la conferma del nostro forte impatto nel mondo del lavoro”.

Il post Linkedin di Marco Fattizzo:

La mappatura digitale dell’Economic Graph

In questo contesto, ha avuto un ruolo fondamentale la creazione, da parte dell’Economic Graph,  di una mappatura digitale dell’economia globale – iscritti, aziende, lavoro e scuola – con dati in tempo quasi reale per connettere i professionisti con le opportunità su larga scala. Riuscire a capire quali siano le tendenze come ad esempio le competenze richieste e i tassi di assunzione geolocalizzati per paese, regione e città, come anche la migrazione dei talenti, aiuta sia le aziende che i professionisti a indirizzarsi nel contesto economico attuale.

LinkedIn crea inPA

Recentemente LinkedIn ha anche ampliato la propria rete anche in ambito della Pubblica Amministrazione iniziando a collaborare per la creazione di un nuovo portale nazionale del reclutamento e spazio digitale, dedicato al lavoro pubblico, che ha come obiettivo quello di individuare e coinvolgere un gran numero di professioni e alte specializzazioni nelle procedure indette dalle pubbliche amministrazioni per la selezione del personale necessario alla realizzazione dei progetti del PNRR (Recovery Plan). A suggellare questa nuova importante collaborazione è intervenuto, in collegamento streaming, il Ministro per la Pubblica Amministrazione Renato Brunetta.

LinkedIn al passo con la nuova era digitale

Durante questi anni LinkedIn si è trasformata e adattata alle nuove esigenze del mercato del lavoro, alla nuova era digitale, seguendo trend come lo sviluppo e la crescita del settore tecnologico in diverse aree come, ad esempio, l’intelligenza artificiale e il controllo vocale. Così come il numero degli utenti italiani presenti sulla piattaforma è cresciuto rapidamente, così anche la varietà delle professioni presenti è aumentata. Un segnale che sottolinea come ormai il ventaglio di opportunità a disposizione sulla piattaforma non si riferisce più a una singola categoria di lavoratori ma ne abbracci molteplici.  Infatti, si ha a propria disposizione una community di oltre 800 milioni di persone a livello globale e 16 milioni a livello nazionale dando la concreta possibilità di raggiungere importanti traguardi professionali.

Oltre a questo LinkedIn, in un momento così delicato e complesso come quello degli ultimi due anni, ha dato voce alle esigenze dei lavoratori, che si trovano a dover ripensare la propria work-life balance, e le aziende che devono rivedere le proprie policy per costruire un’impresa più flessibile.

Decimo anniversario LinkedIn Italia: i partecipanti

A questo evento di grande rilevanza è stata invitata anche la redazione di Bianco Lavoro la quale, non potendo assolutamente mancare, ha potuto avere una visione concreta dell’impatto di LinkedIn nella società italiana e nel mercato del lavoro, insieme a diversi altri grandi esponenti tra aziende, utenti ed enti a cui Marcello Albergoni, con il contributo di Fulvio Giuliani, giornalista e LinkedIn Top Voice che ha moderato l’evento, ha dato voce.

Tra gli ospiti: Ali Matar, Head of LinkedIn EMEA Venture Markets, Middle East & Africa; Marco Alverà, Ceo Snam; Nerio Alessandri, Fondatore e Presidente Technogym; Cristina Scocchia, CEO KIKO; Gianmario Verona, Rettore dell’Università Bocconi; Giada Zhang, CEO Mulan Group; Fabio Moioli, Head Microsoft Consulting and Forbes Technology Council member; Martina Fuga, Disability Advocate e Responsabile della Comunicazione di CoorDown; Giacomo Sintini, Head of Randstad Sport; Francesca Bardelli Nonino, Digital Communication Manager e Responsabile mercato USA e Russia Nonino Distillatori.

Condividi questo bel contenuto