L’ultimo lavoro sulla Terra: l’inquietante video del Guardian

Un inquietante video del quotidiano inglese ipotizza una società completamente automatizzata, in cui il lavoro umano non esiste più.

“Immaginando un mondo completamente automatizzato”. E’ questa l’intro di un video animato, a dire il vero un po’ inquietante, pubblicato dal quotidiano inglese Guardian e che “predice”, seppur con tutti i condizionali del caso, la scomparsa del lavoro in un futuro nemmeno tanto lontano. Secondo Moshe Vardi infatti, esimio professore della Risce university, “le macchine potrebbero prendersi la metà dei lavori attualmente esistenti già nei prossimi 30 anni”. E già adesso “fanno cose che sono dieci anni fa non potevamo nemmeno immaginarci” si legge in coda al video del Guardian. Una frase quest’ultima pronunciata da Andy Haldane, Chief Economist alla Banca d’Inghilterra. La storia raccontata in poco più di due minuti è quella della scomparsa de “l’ultimo lavoro sulla Terra.


l'ultimo lavoro sulla Terra

Una mattina un ragazzo si sveglia accompagnato dalle fusa del suo “catbot”, un gatto robot che riappare in varie forme durante il video. All’interno dello specchio del bagno compaiono le ultime notizie dal mondo. Lo stesso specchio è anche in grado di fare una prima diagnosi dello stato di salute di chi ha di fronte. Una possibile malattia impone di recarsi in una struttura medica, dove un altro robot (niente più medici umani),diagnostica un’infezione ed emette immediatamente il medicinale adatto, che però il ragazzo non riesce a raggiungere a causa di un malfunzionamento della macchina dispensatrice. Recatosi al lavoro, sullo schermo del suo computer appare il messaggio “stiamo innalzando il livello della nostra forza lavoro, siamo spiacenti di comunicarti che…”. Il video finisce così, lasciando molto spazio all’interpretazione.

Ecco il video:

Il senso che viene percepito è quello di una società non solo completamente automatizzata, ma addirittura comandata da macchine, computer e robot di ogni sorta, perfettamente in grado di decidere al posto degli umani e con addirittura l’autorità per farlo. Un po’ come era stato ipotizzato in alcuni film cult di fantascienza in cui addirittura gli umani erano stati costretti ad entrare in guerra con le macchine, ormai regnanti sul pianeta Nel video del Guardian di guerre (fortunatamente) non ce ne sono, ma il messaggio trasmesso appare ugualmente piuttosto preoccupante.



CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (0)