Home » News Lavoro » economia e risparmio

Reddito di Cittadinanza: il calendario dei pagamenti per l’anno 2021

Il calendario dei pagamenti del Reddito di Cittadinanza per l’anno 2021. Ecco a chi il sussidio economico arriva prima degli altri

Condividi questo bel contenuto

Solitamente il pagamento del Reddito di Cittadinanza avviene sempre rispettando la stessa cadenza mensile. Tuttavia, in alcuni casi tale data può slittare oppure essere anticipata. Non è tutto, perché alcuni beneficiari riscuotono il sussidio economico prima degli altri. Ecco il calendario completo dei pagamenti nel 2021.

Reddito di Cittadinanza e pagamenti

reddito di cittadinanza

Il Reddito di Cittadinanza, conosciuto anche come sussidio economico a favore dei più deboli è una misura che ha avuto un grande successo. Istituito per favorire il reinserimento nel mondo del lavoro dei disoccupati e delle persone svantaggiate, ha sostenuto un sacco di nuclei familiari. Il pagamento di questa importante misura di sostegno economico, in linea generale rispetta sempre la stessa cadenza mensile. Il 27 del mese avviene la ricarica della Card, seguendo un preciso calendario che nel 2021 non ha registrato particolari cambiamenti. L’accredito del dovuto dipende dall’Inps e da quando la stessa invia a Poste Italiane la disposizione di pagamento. Tuttavia, salvo particolarità, il versamento del Reddito di Cittadinanza avviene entro e non oltre la fine del mese. Unica eccezione per i nuovi beneficiari e altre particolari categorie che ricevono il dovuto prima degli altri.

Il calendario dei pagamenti 2021

Il versamento del Reddito di Cittadinanza avviene quasi sempre il 27 del mese. Alcune volte può succedere che ci siano dei ritardi da parte delle Poste, tanto da far slittare il tutto di qualche giorno. In ogni caso, il pagamento avviene sempre entro e non oltre la fine del mese. In alcuni casi ci potrebbe essere l’anticipato al 25 o 26 del mese. Ecco il calendario completo relativo il 2021:

  • Gennaio: pagamento il 27 o comunque entro il 31. Per le domande di dicembre 2020 (anche di rinnovo) il pagamento si ha il 15 nel mese;
  • Febbraio: tra il 27 ed il 28. Per le domande di gennaio (anche di rinnovo) versamento a partire dal 15 del mese;
  • Marzo: dal 27 ed entro il 31. Per le domande di febbraio (anche di rinnovo) pagamenti dal giorno 15;
  • Aprile: dal 27 entro e non oltre il 30. Per le domande di marzo (anche rinnovo) versamenti dal 15;
  • Maggio: il 27 ed entro il 31. Per le domande di aprile (anche di rinnovo) pagamenti dal giorno 15;
  • Giugno: pagamenti tra il 26 ed il 28 entro il 30 del mese. Per le domande di maggio (anche rinnovo) dal 15;
  • Luglio: il giorno 27 entro il 31. Per le domande di giugno (anche di rinnovo) dal 15;
  • Agosto: pagamenti del Reddito di Cittadinanza il 27 e non oltre il 31. Per le domande di luglio (anche rinnovo) a partire dal 15 del mese;
  • Settembre: il 27 entro il 31. Per le domande di agosto (anche rinnovo) dal 15 ;
  • Ottobre: il 27 entro il 31. Pagamenti il 15 per le domande di settembre (anche rinnovo);
  • Novembre: il 27 entro e non oltre il 30. Versamenti il 15 del mese per le domande di ottobre (anche rinnovo);
  • Dicembre: il 27 entro il 31. Per le domande di novembre (anche di rinnovo) pagamenti il 15 del mese.

I beneficiari possono controllare la data di accredito accedendo alla propria area riservata sul sito Inps.

Chi può riscuotere prima il Reddito di Cittadinanza

Come si può notare del calendario, il Reddito di Cittadinanza arriva sempre tra il 27 e la fine del mese. Per le nuove domande, comprese quelle di rinnovo del sussidio, il versamento arriva prima. Il pagamento avviene il 15 del mese nei seguenti casi:

  • per i nuovi aspiranti beneficiari del Reddito di Cittadinanza che hanno presentato la domanda all’Inps il mese precedente e questa è stata accettata;
  • per i beneficiari che alla scadenza delle 18 mensilità e dopo il mese di sospensione, hanno richiesto il rinnovo della misura;
  • a marzo 2021 il sussidio arriva il 15 del mese per i beneficiari a cui la misura è stata sospesa a febbraio a causa del mancato rinnovo dell’Isee 2021 entro la scadenza prevista del 31 gennaio 2021.

In questi casi il versamento del Reddito di Cittadinanza arriva prima.

Condividi questo bel contenuto